#CHIUDIAMOROMA !

lunedì 29 ottobre 2018
#CHIUDIAMOROMA - Roma è al collasso e andrebbe chiusa la Città, altro che scuole. Il governo cittadino e quello nazionale dovrebbero varare lo stato d’emergenza e prendere provvedimenti immediati. Viviamo in emergenza: stupri, scippi, accoltellamenti (oggi un signore sul bus), abusivismi, morti per incidenti stradali, sosta selvaggia, spazzatura,degrado, spaccio, mafia e carenze infrastrutturali. Esiste poi una visione della Città? Se si, qual è? I cittadini dovrebbero svegliarsi e, al posto di parteggiare ( alcuni e sempre meno in Città) per gli ennesimi imbonitori, ancora più odiosi di quelli di prima perché loro, da opportunisti, hanno costruito il successo elettorale con ingiurie ( in situazioni analoghe) e promesse di pulcinella, dovrebbero realmente prendere coscienza della situazione. Oggi è stata una giornata triste per la Città, l’ennesima. Una Roma che si allaga per una pioggerella, i cui alberi crollano sotto il peso dei mancati interventi, come avrebbe dovuto e potuto rispondere oggi e come farà domani? La linea è lanciata: concentrarsi sull’evento, che conviene, e non sulle reali cause dei disastri, alcune delle quali, sempre detto, hanno origini molto lontane. Oggi tutti meteorologi. Pronti a ripetere a pappagallo dati su velocità e inclinazione del vento. Tristezza. Da cittadini che hanno a cuore Roma possiamo solo augurarci che non ci si metta anche a piovere e possiamo solo augurarci che tutto vada sempre per il meglio. Questa giornata triste dovrebbe portare a uno scatto d’orgoglio da parte di tutti ma i commenti di alcuni non fanno ben sperare. Al solito. Povera Roma. Buona serata!

COMITATO DI QUARTIERE “MILLEVOI ARDEATINA”, «BASTA ROGHI ILLEGALI A ROMA SUD, VOGLIAMO ESSERE LIBERI DI RESPIRARE!»

venerdì 19 ottobre 2018
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: ROMA - Nel Quadrante sud di Roma, e in particolar modo nel Quartiere Millevoi, si verifica periodicamente la presenza di roghi notturni di cui si ignora la provenienza precisa e, di conseguenza, l’eventuale grado di pericolosità. Una situazione che va avanti da diversi anni con episodi che, in alcuni periodi, si ripropongono anche più di una volta a settimana. È quanto denuncia con forza il comitato di quartiere “Millevoi Ardeatina”. 

Quest’oggi, per manifestare e lanciare una raccolta firme all’indirizzo www.petizione-millevoi.it, numerosi abitanti del quartiere hanno srotolato degli striscioni indossando maschere antigas.


Gli striscioni aperti sia da adulti che bambini recitano un chiaro messaggio d’aiuto rivolto agli organi competenti: “Stanno avvelenando il nostro quartiere”, “Basta roghi illegali”, “Respirare è nostro diritto”.

«Nonostante anni di segnalazioni inviate agli organismi competenti, i roghi continuano ad intossicare le nostre notti, impedendoci addirittura di aprire le finestre di casa», affermano dal comitato “Millevoi Ardeatina”. «Per questo ci rivolgiamo direttamente al Presidente del Municipio IX, all'Assessore all'Ambiente Decoro Sicurezza Legalità e al Comandante IX Gruppo EUR Polizia Locale di Roma Capitale, responsabile della salute pubblica del nostro Municipio, per esprimere il nostro disagio e la preoccupazione per noi e i nostri figli. Abbiamo bisogno di risposte certe e controlli costanti!», concludono. 

A causa del grande impatto sulla salute che potrebbero avere i miasmi scaturiti dai roghi notturni, i cittadini e i comitati di quartiere chiedono al Presidente del Municipio IX, all'Assessore all'Ambiente Decoro Sicurezza Legalità e al Comandante IX Gruppo EUR Polizia Locale di Roma Capitale di:
  • Attivare un monitoraggio costante dell’area;  
  • Individuare i luoghi e gli artefici dei roghi;
  • Reprimere gli episodi con l’obiettivo di ripristinare legalità e tutelare la salute dei Cittadini.



CONTATTI:
Roberta Pisani
Presidente Comitato di Quartiere Millevoi Ardeatina

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO