Restituiteci la nostra Città!

domenica 4 giugno 2017
Non siamo liberi! Le fontane di Roma non sono libere!  La Stazione Termini, il Colosseo, tutte le nostre bellezze infinite non sono più libere! Perché non esiste il rispetto e l'amore per l'Arte. Tutto finito, dimenticato! Perché? Io lo so il perché: è stata uccisa la nostra creatività!  Hanno cancellato, piano piano,  la nostra Storia, i nostri Re di Roma che amavano la bellezza! Tutto ormai ci viene negato ! La bellezza non esiste più! Viene profanata, per mancanza di controlli, da romani indegni,  da turisti e individui che dovrebbero vivere nel loro paese! Sì nel loro paese ! Non è questo il modo di accogliere. Non è questo il modo! Pochi sono veri rifugiati, molti sono delinquenti: bivaccano, sporcano, si ubriacano fino a svenire e, se non cadono vittime di racket, rubano!  Sanno fare solo questo, anche perchè il nostro Paese gli puó offrire solo questo! 
Vogliamo regole e sanzioni. Vogliamo NORMALITÁ! Noi non vogliamo più clandestini!  Ma non è razzismo!  È difesa!  Quanto avvenuto nuovamente questa notte a Londra deve portarci tutti a riflettere. E a farlo seriamente. I Governanti continuano a riempirsi la bocca di belle parole, ci dicono di continuare a vivere come se nulla fosse: "non dobbiamo darla vinta al fondamentalismo", dicono ma continuano a far entrare chiunque. Roma, già di per sè piegata, è diventata un enorme centro accoglienza:  senza nessun ordine e senza nessuna regola!  Le nostre energie, di cittadini di questa splendida Città,  dovrebbero  essere impiegate nel creare e non nel " distruggere ". Hanno e stanno continuando a distruggere la nostra città, violandone la cultura millenaria, con un  centro e con le sue borgate che si sono uniformate alla globalizzazione, perdendo la loro inestimabile unicità! Dei "non luoghi"!
QUESTIONE ROM: Il Sindaco (Sindaco!) Virginia Raggi dovrebbe studiare molto di più e rendersi conto che i "rom" non lavoreranno mai: è una questione di  "cultura"! Noi non possiamo mantenerli! La legge naturale lo ha detto: l'uomo diventa UOMO quando è autosufficiente!
Cara Virginia Raggi: studia ma studia molto.
Rispetta i tuoi "romani" anche quelli che non ti hanno votato! Seil il Sindaco di tutti! O no?
Obbliga i Rom, che risiedono a Roma, a rispettare le nostre leggi: Non rubare! Non rubare! Non rubare! Rabbrividisco al pensiero del bonus casa a 800 euro per la chiusura dei Campi: regole da rispettare in cambio di diritti da conquistare. I diritti acquisiti non esistono! I bambini rom forse vorrebbero imparare a leggere ed a scrivere ma i loro genitori ignoranti glielo impediscono! Preferiscono narcotizzarli per portarli alla questua, preferiscono, più grandicelli ma ancora non maggiorenni e dunque non punibili, organizzarli in squadre, nelle Metro e sui Bus, per alleggerire romani e turisti. Non dovrei essere io a evidenziare queste cose. L'ipocrisia è tanta e dietro ad essa è sempre celato il business, ai danni della Città e del futuro dei suoi abitanti. Viviana Governi. ( @giovi47)


2 commenti:

Sigra GIUSEPPINA ELEONORA ha detto...

Assistenza finanziaria tra pedaggio privato.
Io sono GIUSEPPINA Eleonora, una donna in Cristo con i bambini e un uomo di nazionalità spagnola e dalle mie azioni voglio grazia ciò che il mio Dio mi ha dato aiuto famiglie da minimo gesto di un credito di 3.000 a 200.000 € a un tasso del 2%. Sei interessato, dare la quantità e le condizioni di quest'ultimo dove avrebbe potuto pagare il prestito per il grazie. e-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com. Anche se si tenta, una volta o due volte e non a piedi appena fatto l'applicazione con il tempo, credenza e avere una mente acquisizione prima della vostra richiesta "Dio rimane volto Dio nostro bisogno".

paola castini ha detto...

Buonasera…
per qualsiasi necessità di prestito volete contattare signora MANECCHI che la ha aiutare con 7000€ e questo ssenza alcune spese in anticipo poiché e chiede un buono numero di prestatore
ecco sono indirizzo silvia.manecchi@financier.com

Posta un commento

ShareThis

STATISTICHE GIORNALIERE

GUARDA I NOSTRI VIDEO