BUFALOTTA E TALENTI: LE PERIFERIE SECONDO VIRGINIA RAGGI. IL VIDEO DELL'ORRORE!

lunedì 29 maggio 2017
Oggi ci fermiamo con la narrazione del degrado di tutti i Monumenti simbolo di Roma Capitale (abbiamo materiale che in altri Paesi avrebbe fatto cadere un Governo), per passare al degrado delle periferie. Se Roma è ridotta a cloaca nella "city", se lo sono i suoi monumenti simbolo, cosa c'era da aspettarsi alla Bufalotta e a Talenti? Il video a corredo di questo ennesimo articolo/denuncia è stato girato alla Bufalotta e poi, in pieno quartiere Talenti, in Via della Bufalotta, altezza Via Albertazzi. A richiedere la nostra presenza sul posto cittadini esasperati, attraverso mail e messaggi nella nostra pagina Facebook. Un ringraziamento agli amici di @DegradoTalenti che ci hanno indicato alcuni dei luoghi con evidentissime criticità. Certo, un semplice video, non può descrivere tutte le situazioni di estremo disagio dei cittadini di quella parte di Roma. Con il commento audio abbiamo cercato di raccontarle. Uno dei  problemi più sentiti, come lo è in quasi tutte le periferie romane, è la quasi totale mancanza di collegamenti che ne fanno di fatto, specie la Bufalotta, un quartiere dormitorio e dove starci nei fine settimana. Ma, come potete vedere nelle immagini, questi sono gli effetti della reale speculazione edilizia cui tanto infervora i grillini. Quartieri interi nati senza pagare canoni di urbanizzazione primaria e secondaria, figuriamoci le infrastrutture. Ed ecco perchè per noi, lo Stadio della Roma, il progetto originale, (chi vi scrive non è appassionato al Calcio) rappresentava un passaggio fondamentale. Un precedente mai visto che impegnava i costruttori a contribuire per la collettività, con strade, stazioni, ponti etc. per una percentuale "marziana" a Roma: il 35%. Un precedente meraviglioso quanto pericoloso che si è pertanto deciso d'affossare. Tornando ai due quartieri, esisterebbe, almeno sulla Carta il prolungamento della B1, da non confondere con quello della linea B, Torraccia/Casal Monastero (tra i due il più accreditato alla realizzazione è proprio quest'ultimo se non fosse per il fatto che il Comune rischia di pagar penali per 100 milioni d'Euro, altrimenti con i Grillini aspetta e spera!) Dell'altro, quello B1: 3,4 km d'estenzione con numero tre stazioni (Vigne Nuove, Mosca, Bufalotta) non si ha, ovviamente, notizia alcuna da parte dell'Amministrazione Raggi. Gli abitanti di queste zone,  pur essendo il prolungamento previsto da Piano Regolatore che è, lo ricordiamo, un documento ufficiale, devono restare infognati nell'auto, come molte altre zone della città o aggrapparsi a qualche ciclovia, della quale ancora non si è vista traccia, per vivere all'europea, raggiungendo la prima stazione metro più vicina, Jonio. Nel video abbiamo brevemente accennato ad ALMAVIVA, azienda il cui quartier generale, è in mezzo al nulla. Tutti i dipendenti  raggiungono  la sede via mezzo privato, circa 3500. Poi non ci meravigliamo se anche questa realtà, che ha recentemente tagliato posti di lavoro del ramo call center, decide di spostarsi a Milano. Non diciamo poi che l'Amministrazione non c'entra nulla! Non diciamolo. Il video è abbastanza eloquente.  A voi. 

1 commenti:

Sigra GIUSEPPINA ELEONORA ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO