MILANO TRA LE GRANDI. ROMA CON BUCAREST, LIMA E BANGALORE. QUESTI I RISULTATI DELL'ULTIMA CLASSIFICA DI GaWC. VERGOGNA PER TUTTI!

domenica 16 aprile 2017

MILANO SI RICONFERMA CITTA' DI TIPO "ALPHA" NEL MONDO


Una città globale o mondiale corrisponde a un concetto di città con una serie di caratteristiche. In generale, alcuni criteri per definire una città globale sono:
  • Fama della città a livello internazionale: un esempio è la notorietà del nome.
  • La capacità di influire su temi di importanza mondiale e di partecipare a eventi internazionali di particolare rilievo come, per esempio, l'organizzazione di grandi eventi sportivi (come i Giochi olimpici o la Coppa del Mondo di Calcio), o economici come l'Expo, politici o sociali ed essere sede di organismi internazionali di rilievo.
  • Essere centro di una grande conurbazione e possedere una popolazione nell'area metropolitana adeguatamente numerosa.
  • Avere un aeroporto che funga da "hub" internazionale e quindi avere un gran numero di collegamenti aerei con le grandi città del mondo.
  • Avere un avanzato sistema di trasporti urbani ed essere ben collegata con altre città.
  • Possedere infrastrutture avanzate nel mondo delle telecomunicazioni.
  • Essere una città cosmopolita.
  • Avere un ambiente culturale specifico grazie all'esistenza di festival cinematografici, eventi musicali, gallerie d'arte, ecc.
  • Essere sede di imprese internazionali importanti per il commercio.  

Perché vi elenchiamo tutto questo? Perché la Globalization e la World Cities Research Network, comunemente conosciuta come GaWC, nel 2016 ha rilasciato la classifica mondiale delle città definite globali secondo i parametri di cui sopra. Tale classifica è stata resa nota a marzo 2017. 

Cos'è GaWC?

Iniziamo col dire che la GaWC è un organismo internazionale formato da un  gruppo di esperti mondiali costantemente impegnato nell'analisi e nella soluzione di problemi complessi, specie in campo politico, economico, con base nel dipartimento di Geografia dell'Università di Loughborough in Inghilterra, che studia le realzioni e il "potere d'influenza" che hanno le città del mondo in un contesto globalizzato. Gli studi della GaWC mirano a categorizzare, con cadenza biennale, le città di tutto  il mondo assegnandogli diversi livelli. Sostanzialmente tre: "Alpha" (con due variabili premianti  Alpha++ e Alpha+ e una minore Alpha-), "Beta" (con una variabile premiante Beta+ e una minore Beta- )  e "Gamma" (con una variabile premiante Gamma+ e una minore Gamma-) in base alla loro connettività internazionale. La lista si restringe obbligatoriamente ad un elenco di 307 città. Le altre, non presenti in classifica, non vengono considerate.

La notizia:

Milano viene confermata come città globale di tipo ALPHA insieme ad altre come Sydney, Chicago, Francoforte, Madrid, Toronto e Los Angeles. L'ultima classifica elaborata dal Globalization and World Cities (GaWC) Research Network, vede la città meneghina terza in Europa dopo Londra e Parigi, e dodicesima a livello mondiale (+1 posizione rispetto alla classifica dell’ultima edizione). Per vostra conoscenza: Alpha++ sono Londra e New York. Alpha+ Singapore, Parigi, Beijing, Tokyo, Shangai e Dubai.

Come si piazza Roma Capitale?

Roma, in questa classifica, ottiene un misero Beta+ ed è superata nel mondo da tutto il gruppo Alpha, ben 50 città. Nel suo gruppo troviamo città non certo brillanti, quantomeno nell'immaginario collettivo, come Atene, Bangalore, Bucarest, Il Cairo, Lima e Caracas. Sono dunque queste le nostre competitors? Dobbiamo dunque rassegnarci e cedere all'invidiata quanto brava Milano il primato di città Italiana nel mondo o si vuole iniziare a lavorare seriamente (tiratina d'orecchi anche al Governo)  per aggiustare il tiro e stare al passo con le città Alpha? A voi la risposta. A noi l'incazzatura. RR




3 commenti:

Anonimo ha detto...

I responsabili ultimi sono i romani se non se ne rendono conto nessuno gli risistemerà la loro città.
Muovano il culo

Pelush ha detto...

Qualcuno si rende conto che esiste una gran differenza tra Milano e Roma. Non e' solo colpa della politica, che tralaltro per Milano fa pochissimo, e tantomeno dei Romani in genere, ma semplicemente Mialno e' una citta' industriale e finanziaria, aperta e competitiva e ben posizionata dal punto di vista geografico, Roma no.

Giuseppe M. ha detto...

Roma oltre ad essere Roma, è anche una città industriale sede dell'Industria di Stato e di numerose realtà produttive avanzate (Elettronica, chimica, editoriale, teleradioconematografica e televisiva, e così via). Vorrei ricordare che, mentre oggi, nello stabilimento di Arese, ex Alfa Romeo, dismesso, è stato impiantata una pista sintetica per lo sci, a Cassino, vicino Roma, si producono i modelli di maggior successo della FCA, con il marchio Alfa Romeo (Giulietta, Giulia e SUV) e gli operai presto aumentaranno da 4.400 a 7.000.Quindi piantiamola con questi confronti improponibili tra Milano( moderna città europea paragonabile a Manchester, Lione o Amburgo) e Roma, di sapore provincialistico e chiaramente dettati dagli interessi elettoralistici. Del resto, Milano è stata capitale di qualcosa solo quando Roma la fece, per motivi di difesa dei confini imperiali, capitale dell'Impero Romano d'Occidente, dopo averla praticamente fatta rinascere da villaggio barbaro a città romana inserita nella provincia italica, due millenni prima dell'unità d'Italia.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO