Pedonalizzazione del Rione Monti: il progetto va avanti nonostante la levata di scudi di alcuni residenti.

lunedì 20 febbraio 2017
Partiamo da un assunto: le pedonalizzazioni, è provato, portano ricchezza e posti di lavoro. E' così in tutto il mondo. Purtroppo a Roma se ne fanno poche e quelle proposte e in via di realizzazione subiscono sempre la levata di scudi dei residenti. La più corposa in programma è quella relativa al Rione Monti. Vediamo cosa cambierà: già oggi il rione Monti rientra nella più grande zona a traffico limitato del centro storico, inaccessibile dalle 6.30 alle 18, dal lunedì al venerdì, e dalle 14 alle 18 il sabato. Il progetto prevede l’istituzione di quattro nuovi varchi che presidieranno l’ingresso alla nuova isola ambientale, una volta spente le telecamere della Ztl ora operative. I nuovi varchi saranno attivi dalle 18 alle 3, dal lunedì al sabato. Dentro l’isola si circolerà a 30 km/h e alcune strade saranno totalmente pedonalizzate. Il piano partirà da via Urbana, la cui chiusura al traffico è prevista in primavera. Anzitutto sarà pedonalizzato il tratto da via de’ Ciancaleoni a via Panisperna (dal civico 12c al 46), con accesso consentito solo agli autorizzati. Poi il vico monticiano verrà pedonalizzato anche da piazza degli Zingari a piazza della Suburra. Stop ad auto e scooter anche in via Leonina, da via dell’Angeletto alla salita dei Borgia. Il percorso interno avverrà attraverso via Panisperna, a doppio senso di marcia da via Milano a via Urbana. Pedonale diventerà anche via della Madonna dei Monti, da via dei Serpenti a via Tor de' Conti. In programma ci sono anche gli stalli di via Cavour per il carico-scarico merci e una settantina di posti auto riservati ai residenti del rione, nelle vie Milano e Cavour. Tutto meraviglioso, sulla carta. Ma ecco nascere la rivolta dei residenti che si basa, è inutile girarci attorno, sulla riduzione/perdita del posto auto. Le altre motivazioni sono, a nostro parere, scuse per ricicciare una controffensiva dalle fragili fondamenta. Cosa contestano i residenti di quel meraviglioso rione? Tra le criticità sollevate da alcuni abitanti del rione ci sono i due nuovi varchi ZTL dove potranno accedere i residenti e alcune categorie da decidere; l'impatto sul traffico dell'ipotizzata doppia corsia su via Panisperna e dell'inversione di marcia tra Via del Boschetto e Via dei Serpenti. A fare infuriare i residenti, come detto, è la perdita di circa 100 posti auto che però verrrebbero recuperati tra via Milano e via Cavour ad esclusivo utilizzo dei residenti del rione. Il Progetto è perfettibile, incontrerà le indicazioni dei residenti, ma andrà comunque avanti. Roma deve crescere e mettersi in linea con le altre Capitali Europee dove queste operazioni sono all'ordine del giorno. RR.

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO