La Capanna dello Zio Rom nella Riserva Naturale Parco Aniene!

giovedì 23 febbraio 2017
Riceviamo e pubblichiamo:

"Ciao Riprendiamoci Roma. Scrivo per descrivere una situazione incresciosa che si è venuta a creare nella Riserva Naturale Urbana Parco dell'Aniene. Il Parco, ha da sempre ospitato i Rom che si sono accampati nelle sponde del fiume buttando tutto il loro lerciume in acqua.
Sono posti dove ci devi andare appositamente e, pur facendo schifo, non te li ritrovi davanti quando decidi di andare a correre o di andare in bici o a fare una passeggiata con i cani. L'unica cosa negativa è lo spettacolo increscioso che generano: baracche sommerse da mondezza e relative strisce di ogni tipo di materiale che,  dai loro tuguri scende fino al fiume, infestandolo.

C'è un però: un gruppo di Rom, da ben 4 anni, ha avuto l'ardire di posizionarsi proprio all'interno del parco, occupando un casotto in cemento armato, poi allargato da altro accrocco costruito in aderenza. Il "villino" è a pochi metri dal sentiero utilizzato da tutti per correre o passeggiare. E' quasi al limitare con Piazza Gola dove insiste l'Istituto Comprensivo Alberto Sordi – Roma che prevede scuola dell'Infanzia, scuola primaria e secondaria. Nelle foto che invio si vede una bombola del gas, sicuramente utilizzata per cucinare e/o scaldarsi non certo sicura.

Come dicevo la baracca è a pochi metri dal sentiero dove si corre, passeggia o si va in bici. Molte ragazze e donne, ma anche anziani lo percorrono quotidianamente per fare attività motoria. Il rischio che possa accadere qualcosa di spiacevole (derubati, violentati) potrebbe essere molto alto. E' necessario sottolineare, a chiusura di questa mia, come il lassismo istituzionale porti questi soggetti ad osare oltre ogni limite dell'immaginazione.

Quattro anni senza che nessuna autorità sia intervenuta per lo sgombero sono tanti e lanciano a tutti i Rom l'idea e la sensazione di poter fare come gli pare. Cosa che di fatto è  e che voi, con il vostro lavoro quotidiano, testimoniate egregiamente. Vi prego di segnalare a chi di dovere questa vergognosa situazione nel tentativo non solo di eliminare il villino ma di bonificare tutta l'area urbana del parco preso d'assalto da accampamenti in crescita che le autorità ignorano. Grazie per la vostra cortese attenzione. Buon lavoro!" Aldo.



 

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO