ENNESIMO RESTAURO PER LA CHIESA DELLA TRINITA' DEI MONTI! SARA' PERCHE' LA CHIESA E' IL PIU' BELLO (E REDDITIZIO) TRA I NUMEROSI FONDALI SCENOGRAFICI DI ROMA?

mercoledì 8 ottobre 2014

Signore e signori, ci stanno prendendo beatamente per il culo. No, non siamo qui a piangerci addosso per il restauro di uno dei monumenti simbolo di Roma, tutt'altro. Quello che vorremmo capire, semmai, è come sia possibile che per la terza volta in quindici anni la chiesa della Trinità dei Monti sia stata nuovamente impacchettata. Una media record di un restauro ogni 5 anni, specialmente qui in Italia, dove i monumenti vengono lasciati a marcire nell'incuria (e il Colosseo ha atteso ere geologiche per il suo primo restauro!). A quanto pare, tuttavia, esistono monumenti che, per la loro posizione particolarmente "felice", godono di un trattamento di favore.


E' questo certamente il caso di Trinità dei Monti, che incastonata al termine di Via Condotti costituisce il più bei fondali scenografici del mondo. Avete una vaga idea di quanta gente transiti lungo Via Condotti ogni giorno? La chiesa è il luogo ideale per poter piazzare una bella pubblicità in formato millexmille. Ecco quindi giustificato l'impacchettamento. A creare ancora più caos visivo, il contemporaneo restauro della Fontana della Barcaccia, in questo caso necessario (e fortunatamente concluso da qualche settimana!) ma che ha ulteriormente privato i turisti della possibilità di godere appieno della piazza. Forse c'è da rivedere qualcosa sulla tempistica degli interventi, limitandone il più possibile l'invasività.



A questo punto i nostri lettori ci chiedono: ma cosa ci vengono a fare i turisti a Roma? Se per anni si è ripetuto il mantra che "ok la monnezza, il degrado, la sporcizia, l'abusivismo, la mancanza di trasporti e di servizi... ma vuoi mettere i monumenti?"... ecco, ora che pure i monumenti iniziano a sparire, cosa ci verranno mai a fare i turisti in questa cloaca di città? La Trinità dei Monti era perfetta, nel suo candido abito bianco-marmo, siamo così sicuri che necessitasse di un ulteriore intervento di restauro? E' questo forse solo un modo per fare cassa? Sta diventando forse l'ennesimo business pecoreccio? Di qui la proposta: volete riqualificare Piazza di Spagna? Cominciate a spazzare via la marmaglia abusiva che la appesta! I cocomerari, i castagnari, i venditori di patacche e le auto in transito e sosta vietata!

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO