AL MACRO NUOVA MOSTRA EN PLEIN AIR, "CACIARA TOTALE". NEL PIAZZALE DAVANTI, ISTALLAZIONE DI AUTORE IGNOTO: "APPALTO SFORTUNATO, ACCROCCO ASSICURATO!"

martedì 4 marzo 2014


Buongiorno, leggendo le allarmanti notizie sulla crisi dei musei contemporanei di Roma, la settimana scorsa sono passata davanti al MACRO Testaccio allungando il mio itinerario. La scena che mi sono trovata davanti è veramente assurda, l'entrata al museo è ostruita dalle macchine in sosta, un parcheggiatore abusivo si aggirava indisturbato, per terra immondizia e cartacce. Ma la cosa che più mi ha colpito è lo stato di abbandono di un edificio angolare diroccato, in restauro, con i tubi innocenti e le impalcature crollate. Se ne sa niente?

Barbara B.


Cara Barbara, ci siamo passati per fare qualche foto e la situazione è esattamente quella da te descritta. In particolare abbiamo fatto un bel po' di foto al "cantiere" (se così lo si può chiamare, in effetti sembra più una discarica di ferraglia). Non sappiamo nulla della ditta che ha in appalto i lavori (di restauro?) ma la situazione è sotto gli occhi di tutti. Basta aprire gli occhi ed avere il minimo sindacale di QI. Di fronte a simili, umilianti scenette, non stentiamo a credere che i musei di arte contemporanea a Roma siano in crisi nerissima.


Stanco di vivere nel degrado? Inviaci segnalazioni di degrado corredate da foto alla nostra pagina facebook!

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO