GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA ZTL: PERCHE' NON PASSARE ALLE COLONNINE A SCOMPARSA? PERCHE' SENNO' IL FURBETTO DI TURNO NON PUO' PIU' SGARRARE...

lunedì 16 settembre 2013

Lungi dall'aver migliorato la vivibilità del centro storico, l'introduzione della ZTL ne ha MASSACRATO vicoli e strade. Non ci credete? Vi sembra un'esagerazione? E allora guardate qui. Per ogni ingresso ZTL 3 cartelli, di cui uno di dimensioni "extra large", più un trespolo con la telecamera. La domanda che ci poniamo è questa: perché non passare al sistema di colonnine a scomparsa? Quelle che si abbassano col telecomando al passaggio delle auto e poi si ritirano su. Vengono utilizzate in moltissime città europee e hanno due vantaggi: 1) Niente più cartelloni stradali stortignaccoli, nè trespoli, peraltro destinati a diventare in breve tempo "bacheche" per sedicenti street artist brufolosi. Ma soprattutto 2) Niente più furbetti, niente più ingressi contromano, niente più macchie di fango sulla targa, niente più pezzette coprenti che fuoriescono dal portabagagli. Insomma, niente più ridicole scenette "all'italiana". Forse il problema sta proprio qui. D'altra parte siamo o non siamo un popolo di coatti?



2 commenti:

Anonimo ha detto...

LA INCREDIBILE STORIA DEI DUE NUOVI CARTELLONI DAVANTI LA EX FIERA DI ROMA CHE IL DIPARTIMENTO COMMERCIO HA IMPOSTO AD AGOSTO. Tutto su cartellopoli.it, compresa la reazione di Catarci.

Anonimo ha detto...

ovviamente sarebbe la soluzione giusta (nonchè quella applicata in tutta europa) ma in questa città le colonnine verrebbero tenute abbassate sempre (come i tornelli della metro che engono tenuti aperti) o verrebberò dati i permessi a gogò (politicanti e amici di amici).
La soluzione vera? un sindaco sceriffo

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO