PENSAVATE CHE ALMENO IN VISTA DEL BALLOTTAGGIO IL COMUNE AVREBBE RISISTEMATO IL POLLAIO DEL GIANICOLO?

lunedì 10 giugno 2013

Poveri ingenui. La verità è che questa città è stata totalmente abbandonata a se stessa. I soldi non ci sono per i lavori pubblici, ma ci sono per le assunzioni elettorali e i favoretti agli amici. Nemmeno chiamare un fabbro per raddrizzare due asticelle, stringere un bullone e saldare un pezzo! In compenso, ci sono i soldi per una bella infornata di assunzioni elettorali (a 60mila euro netti a cranio). Ricordiamo che questo cancello è rotto da (almeno) ottobre 2012 (qui la nostra prima segnalazione), cioè da ben otto mesi!


E negli ultimi tempi si è aggiunto anche un secondo pollaietto, che versa in misere condizioni lungo il sentiero sottostante alla passeggiata. Il muretto è stato ripristinato in fretta e furia alla bell'e meglio (c'era il concreto rischio che un bambino finisse dritto nel burrone), mentre per la ringhiera si dovrà aspettare chissà quanto altro tempo ancora.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma dai, il muretto è stato abbattuto dall'albero di fronte con le radici divelte. Ciò non toglie che il lavoro va fatto.

Anonimo ha detto...

quei sanpietrini imbrattati di bitume e dissestati non si possono vede'
allora meglio l'asfalto

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO