ALEMANNO HA STRAPERSO! IGNAZIO MARINO E' IL NUOVO SINDACO DI ROMA. ORA SERVE DISCONTINUITA': LOTTA AL DEGRADO, AI CARTELLONI, ALL'ABUSIVISMO, SOSTEGNO ALLA CULTURA E AL VOLONTARIATO CIVICO

lunedì 10 giugno 2013

Le elezioni romane hanno mandato un segnale chiaro a tutta la politica: Roma non perdona. A Roma chi amministra male è destinato a finire con la faccia nel fango, sonoramente trombato dagli elettori. Alemanno passerà alla storia come il sindaco del "sacco cartellonaro", della parentopoli e dell'immobilismo più assoluto. Troppo per sperare di farla franca.



Non è servito a nulla incartare la città, non sono servite le assunzioni pre-elettorali, le ridicole foto sul barchino a caccia di rom, non è servito il buon rapporto con i poteri forti, con le cricchette, le lobbynbe, i cartellonari e quant'altro. I ROMANI NON PERDONANO.

Lo tenga a mente Marino. Non faremo sconti a nessuno. In bocca al lupo e buon lavoro!

E ORA, PER CORTESIA, UN PO' DI ARIA FRESCA PER QUESTA CITTA' MARTORIATA.

16 commenti:

Legio Aurelia invicta ha detto...

Si, non faremo sconti a nessuno.

La GUERRA per riprenderci Roma e cacciare i porci che hanno grufolato nel truogolo della corruzione e della bruttezza per 5 anni è solo all'inizio.

ALEA IACTA EST

Anonimo ha detto...

Daje! C'è tanto lavoro da fare!

Anonimo ha detto...

Subito a lavorare per restituire a Roma decenza e decoro!!!!!

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

Sconfitta meritata, Alemanno doveva essere quello della tolleranza zero e sappiamo tutti come e' finita tra parentopoli e suoi collaboratori in galera.

E' vero i romani non perdonano ma i romani sono anche manipolabili da un giornalismo colluso soprattutto a sinistra, il trattamento che i giornalisti riserveranno a Marino sara' migliore di quello riservato ad Alemanno a cui hanno appioppato persino omicidi commessi ad Anzio (l'altro giorno il quotidiano gratuito metro titolo' : "3 omicidi a Roma", uno era stato commesso a Fiumicino e l'altro ad Anzio ma per colpire Alemanno la geografia e' un' opinione).

Io spero che Marino sia veramente un Sindaco all' altezza di Roma ma temo che le sue priorita' non siano quelle di noi cittadini ma quelle della sinistra al caviale ovvero quelle tipiche assurdita' care ai radical-chic tipo l'abolizione della favola di Biancaneve in stile Zapatero, la benedizione delle coppie dello stesso sesso o l'abolizione dei temini Mamma e Papa' cosi 'come sta avvenendo nei paesi del nord europa dove evidentemente il freddo ha congelato i cervelli.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Se il prezzo da pagare per avere una qualità della vita e dei servizi simili al nord europa consiste nell'abolizione del termine mamma mi pare un prezzo accettabile. Oggi abbiamo baracche, cartelloni, camionbar, degrado e servizi da terzo mondo, però possiamo raccontare liberamente la favola di biancaneve (uau!). Meglio un cervello congelato che uno andato a male.

Anonimo ha detto...

Beato te che credi appunto nelle favole, per la sinistra come sappiamo tutti le baracche non sono un problema anzi per certi sinistrorsi chi chiede decoro e pulizia e' un po' "fascista", loro amano "accogliere" gli "ultimi" in pieno stile Boldrini che se ne fotte degli italiani che si suicidano ma che ha sempre una parola di pieta' per i criminali stranieri magari armati di piccone, questa e' la sinistra senza cervello.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Io credo solo a quello che vedo e oggi vedo degrado e servizi da terzo mondo, una situazione che è letteralmente esplosa con l'amministrazione alemanno. Delle favole dei sinistrorsi e dei fascisti me ne sbatto.

Anonimo ha detto...

Ma su questo siamo d'accordo, tant'e' che non ho votato Alemanno ne al primo e ne al secondo turno, non mi ha sopreso la vittoria di Marino e neanche mi turba piu' di tanto, certo non ho fiducia nella sinistra visto che ha governato talmente male in 15 anni che ha fatto vincere nel 2008 Alemanno, io vorrei solamente come Sindaco una persona di buon senso che ami la citta' cosi' come la amo io.

Andrea Rossi

Fitzcarraldo ha detto...

Andrea Rossi
sono ANNI E sottolineo ANNI
che dimostriamo solo amore per Roma e nessuno schieramento preconcetto (VEDI I DECORO-DAY con Giannini nel 13° municipio)
Abbiamo collaborato con presidenti di municipio di entrambe gli schieramenti e quindi abbiamo dimostrato che non facciamo sconti a nessuno e non abbiamo preconcetti ideologici.
Per quanto riguarda gli immigrati chiediti come mai nei camion bar di Tredicine vedi solo bengalesi.
Io sono contrario all'immigrazione selvaggia e alla fumosità delle leggi che non permettono di espellere davvero chi delinque, a volte anche ripetutamente. Ma sarebbe ora di accettare che veramente alcuni settori produttivi senza immigrati si fermerebbero. Quindi, per me, ben vengano gli immigrati che vogliono solo avere una vita dignitosa e un futuro per i loro figli e che lavorano onestamente. Possiamo cercare mille ragioni ma è un dato di fatto che NON TROVI PIU' UN RAGAZZO ITALIANO CHE VUOLE FARE IL PANETTIERE, AD ESEMPIO. E' COLPA DELLA SINISTRA PER CASO?

Anonimo ha detto...

L'atteggiamento delle persone che hanno sempre giustificato qualsiasi porcheria di una parte politica dicendo: "ma tanto pure l'altri" ma "l'altri so peggio" è la prima causa di questo sfascio. I politici in questo modo si sono sempre sentiti giustificati e coperti, invece dovevano essere immediatamente inchiodati proprio dal loro elettorato. Basta co ste fregnacce della sinistra e della destra.

Anonimo ha detto...

ma che cosa state dicendo ! immigrati , clandestini ecc. Andrea Rossi quando parla della sinistra chic vuole sottolineare il potere della stampa di sinistra. Io non so se Alemanno sia stato il peggiore e di certo non basta repubblica a convincermene (proprio per questo ho votato grillo…). Ora la vostra battaglia (che dispiace dirlo, ma a volte entra nel fanatismo puro) si farà molto più dura perchè la stampa non attaccherà più il sindaco !

Anonimo ha detto...


Non so se mi abbia scritto il responsabile del sito ma comunque siamo d'accordo, e' evidente che non ce l'ho con chi lavora onestamente ed e' un dato di fatto che ci siano ragazzi nostrani eccessivamente viziatelli.

Pero' si molte delle colpe ce l'ha proprio la sinistra, non tanto quella politica ma quella culturale che domina il cosidetto mondo della cultura, si se molti ragazzi italiani non vogliono piu' fare il panettiere ed altri lavori manuali e' anche colpa di certa sinistra culturale che nel corso dei decenni ha sminuito il lavoro manuale e valorizzato eccessivamente il lavoro intellettuale, quando mai la sinistra si e' interessata all'artigianato ? Quando mai la sinistra si e' interessata ai piccoli negozi ? Mai ed ora che queste realta' stanno scomparendo la stessa sinistra accusa gli italiani che non fanno piu' questi lavori che lei stessa ha contribuito ad uccidere ? Chi ha permesso piu' di altre forze politiche alle multinazionali straniere di colonizzarci facendo chiudere centinaia di mobilifici ? (tanto per fare un esempio). Un Ikea quanti falegnami italiani ha mandato a casa ? E chi ha fatto aprire due mega Ikea a Roma ? (Sempre per fare un esempio...).

Ancora, la sinistra si e' sempre occupata degli operai Fiat, giusto, ma si e' mai occupata dei commessi dei piccoli negozi ? Hai mai visto una manifestazione cgil in tal senso ? Se oggi i panettieri sono quasi sempre stranieri spesso e' anche perche' costoro accettano paghe piu' basse degli italiani e questo perche' i soldi in euro che mandano ai loro paesi valgono moltissimo mentre qui da noi non valgono nulla.

Quindi d'accordo nel denunciare i viziatelli italiani ma dovremmo essere d'accordo anche nel denunciare la tacita complicita' ta atori di lavoro ed immigrati che tagliano fuori gli italiani.

Aggiungo e chiudo comunque che davvero troppi crimini efferati sono stati commessi a Roma ed in Italia da delinquenti stranieri spesso pregiudicati e spesso clandestini e che di fronte a tali efferatissimi crimini certa sinistra fa finta di nulla preoccupandosi di piu' dei "buu" ad Balotelli .

I criminali pregiudicati stranieri non dovrebbero entrare in Italia(gia' basta la camorra e la mafia penso) ed in seguito se beccati dovrebbero scontare la pena nei loro paesi d'origine.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

-Se amministri decentemente la città hai l'apprezzamento dei cittadini, non importa se sei di destra o di sinistra.
-Se vuoi lavorare onestamente e rispettare le regole del paese che ti ospita sei il benvenuto non importa la nazionalità.
-Se uno straniero vuole investire in italia e di conseguenza portare lavoro e ricchezza gli si facciano ponti d'oro.
-Se vendi al doppio degli altri, fai uno scontrino su 10, tieni la macchina in doppia fila perenne davanti al negozio , chiudi bottega.
- Se delinqui vai al gabbio, italiano o straniero che tu sia.
- Se hai bisogno della stampa per capire il mondo che ti circonda e ancora dividi destra e sinista sei de coccio.
Tutto il resto è fuffa

Anonimo ha detto...

Non e' proprio cosi', i carcerati costano tantissimo allo stato (cioe' a noi), aprendo le porte a mezzo mondo appiamo riempito le carceri ed ora ho bisogna farne di nuove (e costano) oppure bisogna fare i criminogeni indulti (tipo quello che fece Prodi e la sinistra) scarcerando criminali che poi delinquono di nuovo (come appunto gia' successo), una decisione politica praticabile potrebbe essere appunto quella di fargli scontare la pensa nei loro paesi.

Spesso poi gli stranieri guadagnano con gli italiani per spedire i soldi nei loro paesi d'origine, la ricchezza quindi la portano nei loro paesi e non da noi, hai mai visto cinesi che spendono in negozi italiani ? Molto raramente direi...o no ?

Sul primo e ultimo punt sono d'accordo, io voto in base a cio' che vedo e vivo e non leggendo "La Repubblica" o guardando l'inguardabile Tg3 di quella leccaculo della Berlinguer.


Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Fuffa

Anonimo ha detto...

Sciocchino ! Birbante !

Andrea Rossi

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO