UN APPLAUSO AL FURBONE DAI GUSTI RAFFINATI CHE HA AUTORIZZATO QUESTA CAFONATA: UNA BELLA SFILATA DI PLANCE ELETTORALI PURE IN CIMA AL GIANICOLO

venerdì 10 maggio 2013

Vorrei stringere la mano di persona al barbaro che ha autorizzato e reso possibile un simile scempio. Vorrei parlarci qualche minuto per capire cosa sia passato nella sua testa mentre autorizzava lo stupro di uno dei luoghi più belli della città senza battere ciglio.



Uno spettacolo penoso, che ci qualifica agli occhi degli sfortunati turisti come i peggiori caciottari del globo. Dei perfetti animali, a cui manca perfino il minimo sindacale di buon gusto. E anche i candidati sindaci, come fanno a non indignarsi di fronte a questo spettacolino penoso? Come fanno a non ritenere controproducente mettere la faccia su questo assassinio ai danni della città di Roma?



E guardate i danni generati da questa barbara pratica indegna del Medioevo della civiltà. La devastazione totale dei marciapiedi, per la cui riparazione il Comune dovrà sborsare milioni e milioni dei nostri soldi.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

PERCHE' QUESTE SCENE TALMENTE INCIVILI DA RISULTARE RIDICOLE SI POSSONO VEDERE SOLO A ROMA??!! PERCHE'?????!!

Anonimo ha detto...

Perchè? Perchè al 90% dei Romani non frega nulla, visto che siamo un popolo di zozzoni e ci meritiamo tutto, il restante 10% invece di concentrarsi con azioni utili e che servano con iniziative di partecipazione popolare (non esiste solo il referendum, ma anche le proposte di legge popolari) passano la giornata ad insultare questo o quel vigile urbano, e vi ricordo che chi fa questo scempio, può fare quello che vuole fintanto che si gode la "guerra" di questi blog (che ritengo utilissimi) verso chi non ne ha colpe (vedi la tanto odiata polizia municipale).
E' inutile parlare, questo stato di degrado persiste, perchè mentre si concentrano le forze nell'insultare l'ultima catena alimentare del comune di Roma (leggasi appunto polizia municipale) ci si dimentica che esistono dei dipartimente con dei funzionari strapagati, che danno autorizzazioni, e che la municipale, che ha solo il compito di controllo e repressione dell'abusivismo (abusivismo ...... significa abusivo, non basta che siccome è brutto significa che lo sia, a Roma i cartelli per il 98% sono AUTORIZZATI) gli altri, pochi rimossi (come sta accadendo in questi giorni in vari municipi, e non dite per paraculaggine elettorale, avviene spesso, solo che essendo una goccia in mezzo al mare, non si nota il singolo cartellone rimosso) non è organo "decisionale". IL problema è proprio quello che non si vuole che la Polizia Municipale abbia "cotanti poteri" e così il loro compito è stato del tutto ridimensionato, non può dare pareri, non può decidere questo si questo no, non ha strumenti per reprimere un beneamato ...... Sia chiaro, non sto a difendere nessuno, non sono un paladino dei vigili, tra loro come in tutti i campi (dal bancario al mozzarellaro, al comandante di questo o quel corpo) ci sono i nullafacenti e le mele marce, sto solo dicendo che questi blog devono fare il passo successivo, diventare associazione che utilizzando le strade legali e che la legge ci consente, può iniziare ad essere incisivo. Abbiamo un'arma molto potente, che è la trasparenza, utilizziamola, chiediamo con quali criteri hanno installato queste paline qui, devono rispondere, e rispondendo avremo una firma, sapremo quale ufficio e quale dirigente ha deciso che li andavano quei tabelloni, possiamo fare il nome, non credo sia reato dire che "tal de tali" è il funzionario che ha "messo i cartelloni" qui o lì. Altrimenti questi blog si perderanno in tutti quei commenti di "anonimi" che insultano, e che magari lo fanno solo per divertimento, anzi forse chi scrive alcuni tipi di commenti è proprio quello che poi esce e scrive sui muri e spacca le pensiline delle fermate atac solo per divertimento

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO