"NO AI MANIFESTI ABUSIVI! CHI AMA ROMA LA RISPETTA". MARINO LEGGE RIPRENDIAMOCI ROMA? UN BUON MOTIVO PER VOTARLO

giovedì 28 marzo 2013

Scovare questa foto sulla pagina facebook di Ignazio Marino (candidato alle primarie del centrosinistra per la corsa a Sindaco di Roma) ci ha fatto molto piacere. Intanto per il messaggio che lancia, una presa di posizione netta e chiara contro i manifesti abusivi, additati (una volta tanto) non come mezzo di propaganda, ma come una "mancanza di rispetto" verso la nostra città. Poi per lo slogan, "chi ama Roma la rispetta", che ci sentiamo di condividere appieno e che sintetizza bene quello che noi crediamo debba essere il comportamento di ogni cittadino romano. Si fa presto a dichiararsi orgogliosi della propria città, ma chi ama la propria città a parole deve anche rispettarla nei fatti.

La foto sopra lo slogan è tratta dal nostro blog (la trovate qui). Un buon motivo per votarlo alle primarie, non trovate?

Solo una cosa ci sentiamo di aggiungere. Anche per i manifesti elettorali autorizzati e regolari vanno riviste alcune regole. Non è pensabile che si continui a devastare Roma con quella sfilza di plance gialle elettorali arrugginite e inficcate sui marciapiedi (spesso rifatti da poco) con gli zeppetti. Va revocato l'appalto alla ditta autorizzata, come minimo. Certi metodi pecorecci sono inaccettabili in qualsiasi paese civile.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Vedremo se stavolta alle parole seguiranno i fatti (ci sono talmente tante esperienze negative precedenti con altri politici che avevano preso lo stesso impegno che diffidare è d'obbligo). Comunque già il fatto che stiano smettendo di parlarne come di una "necessità per informare i cittadini, come unico mezzo per esercitare la democrazia dell'informazione" e balle varie, è un segnale molto incoraggiante.

Anonimo ha detto...

Qualche settimana fa era stata presentata una petizione al PD romano da parte di una iscritta per vietare le affissioni abusive, ma a quanto pare purtroppo non ha avuto effetto.

gicci ha detto...

"una petizione per vietare le affissioni abusive" ? ma cose siamo ridotti ? Si devono fare petizioni per chiedere (senza peraltro ottenere !) che non si faccia ciò che non si può fare ?

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO