L'ASSURDA VICENDA CARTELLOPOLI SULLE PRIME PAGINE DI REPUBBLICA ROMA: ATTESTATI DI STIMA E SOLIDARIETA' A UNO DEI MIGLIORI URBAN BLOG DI ROMA!

venerdì 11 gennaio 2013

Comunicato stampa Umberto Croppi (candidato Sindaco di Roma)

Condanna a Massimiliano Tonelli: Umberto Croppi "Gravissima la decisione di condannare chi denuncia il degrado di Roma".

In merito alla condanna a 9 mesi di Massimiliano Tonelli, giornalista e blogger romano, responsabile del sito "Cartellopoli" che denuncia costantemente lo scandalo di cartelloni pubblicitari, abusivi e non, che devastano il territorio della Capitale, Umberto Croppi, candidato a Sindaco di Roma, dichiara: "Appare inspiegabile e gravissima la sentenza che ha condannato in primo grado a nove mesi di carcere Massimiliano Tonelli. Al di là degli aspetti tecnici della sentenza e oltre la piena solidarietà ad un coraggioso e valente giornalista, non si capisce come chi denuncia abusi possa essere ritenuto istigatore di reati contro chi è palesemente in violazione della legge".

"La questione degli impianti pubblicitari nella Capitale" - prosegue Croppi - "è uno degli elementi più evidenti del degrado estetico ma è anche una sacca di abusi e illegalità diffusa. L'atteggiamento dell'attuale amministrazione, come di quelle che l'hanno preceduta, è di totale assenza nell'opera di repressione e di lassismo nella regolamentazione."

Conclude il candidato Sindaco: "È da auspicare che questo incredibile episodio possa essere l'occasione per sottolineare lo scandalo che investe la nostra città in tema di affissioni e porre in maniera drastica la necessità di un impegno tassativo per chi si candida a governare Roma di reprimere l'abusivismo e liberare l'intero perimetro urbano da una forma invasiva, antiquata e pericolosa di pubblicità. Per quanto mi riguarda l'unico approccio possibile è quello della tolleranza zero".












Comunicato stampa Athos De Luca (Consigliere Capitolino del PD)

Cartellone selvaggio: De Luca (PD) condannato chi denuncia anziché i colpevoli scempio, Alemanno dia solidarietà a Massimiliano Tonelli di Cartellopoli

Il giornalista Massimiliano Tonelli che gestisce il sito "Cartellopoli" per una sacrosanta battaglia contro lo scempio del degradante fenomeno di cartellone selvaggio è stato denunciato dal titolare di un impianto che era stato rimosso da alcuni cittadini impegnati i nquesta battaglia di civiltà. Il giornalista è stato condannato per istigazione a delinquere per aver denunciato lo scempio dei cartelloni. In attesa degli esiti definitivi del giudizio non possiamo che rimanere stupefatti per questa sentenza e sarebbe opportuno che il Sindaco di Roma responsabile insieme all'assessore Bordoni dell'invasione abusiva dei cartelloni pubblicitari esprimesse piena solidarietà a questo cittadino che si batte per il decoro di Roma e oggi si trova paradossalmente denunciato per questo suo impegno civile, che trova origine proprio dalla inefficacia e inerzia del Campidoglio nel far rispettare le regole e stroncare questa forma incivile di abusivismo che costituisce anche un pericolo per la sicurezza dei cittadini. E' quando dichiara Athos de Luca, impegnato da anni contro l'arroganza e l'indecenza di cartellone selvaggio che che non è tollerato in nessuna capitale europea.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere
speriamo anche che "Repubblica" eviti di dire in futuro, come fece quando denunciarono "Cupo", che i writers in fondo fanno simpatia

Anonimo ha detto...

l'ennesima monnezza nella monnezza di roma e del sistema italia.
che nausea
saluti e buon anno ragazzi
francesca

Anonimo ha detto...

Continueremo a combattere per Roma piu' incazzati di prima!

gicci ha detto...

Speriamo che questo incredibile episodio serva ad attirare l'attenzione sullo scandalo della cartellopoli romana. Penso che oltre a offrire tutta la possibile solidarietà a Massimiliano (compreso -se necessario - raccogliere fondi per la sua difesa legale nei gradi successivi di giudizio) dovremmo battere il ferro finché è caldo.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO