LA SAGRA DELLA PORCHETTA CONTINUA: TRA SMOG E MIASMI VARI L'IGNOBILE PAPPIFICIO "EN PLEIN AIR" DI STAZIONE TERMINI!

giovedì 31 gennaio 2013

Guardare queste immagini repellenti espone a rischio di orticaria e rash cutanei improvvisi. Come sia stato possibile autorizzare questo demenziale "circo della magnata" rimane ancora un mistero. Fatto sta che, se i vigili non intervengono (e in zona ce ne sono eccome!), dev'essere per forza tutto in regola. Osservando gli sguardi allucinati e i brividi di ribrezzo dei turisti, tuttavia, viene da chiederci se questo sia il modo migliore di promuovere l'immagine di Roma nel mondo. Uno di quei paninari sta a mezzo metro dai pisciatoi chimici del cantiere della (eterna) Metro C, da cui sgorgano molteplici rigagnoli maleodoranti che invadono il marciapiede. Vendere panini scamuffi tra la puzza di smog e quella di piscio non è proprio il massimo. Manco Er Monnezza di troverebbe a suo agio in questa fiera del trucido. Ma a Roma si sa, le cose vanno così, tocca chiude un occhio...




A proposito, ci piacerebbe sapere come sia stato possibile autorizzare lo stazionamento di un camion bar direttamente SOPRA il marciapiede. E come sono pittoreschi quesi cartoni di chiquita... e vogliamo parlare delle felpe Dolce & Banana?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

La situazione è sfuggita di mano..

Anonimo ha detto...

anche qui ...?|

Anonimo ha detto...

Roma schiava d'abruzzo... Ma chi ha autorizzato una cosa simile?

Anonimo ha detto...

Penso che un'immagine più squallida, più incivile, più fatiscente, più degradata, più sporca di questa non esista in tutta l'Europa civile!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO