LUNGOTEVERE DEGLI SFASCIACARROZZE: DEGRADO FOLLE E MENEFREGHISMO ASSOLUTO NEL CUORE DI ROMA!

martedì 11 dicembre 2012















Il Lungotevere romano adibito a deposito merci. Assurdità che ogni giorno si ripetono in questo tratto di strada compreso tra il Foro Boario e il Teatro di Marcello. Una sorta di deposito a cielo aperto, o campo rom se preferite. Carretti, panni zozzi, cassette della frutta, accatastati alla bell'e meglio, e nessuno che li rimuove o che quantomeno ne chieda conto al proprietario. Ma anche transenne arrugginite e nastri della municipale abbandonati. Scene che solo a Roma abbiamo il privilegio di osservare. Perché non rinominare questo tratto di strada "Lungotevere degli Sfasciacarrozze"?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

In merito all'abbandono di oggetti in strada, vi riporto in maniera sintetica quello che ho visto a Berlino questa estate: io e il mio ragazzo stavamo passeggiando di sera nei pressi della BrandenburgenTor quando vediamo avvicinarsi una piccola manifestazione con slogan e altro..ci sediamo chiacchierando e accanto a noi un tizio lega la sua bicicletta ad un palo della luce. Un paio di poliziotti di scorta alla manifestazione, si avvicinano alla bicicletta con fare minaccioso, ci guardano malissimo e ci chiedono se la bici fosse nostra, ovviamente rispondiamo di no e il tipo ci attacca un pippone sulla sicurezza e l'ordine: "ci sono le rastrelliere e le bici vanno messe li"..tutto questo mentre la sua collega prende dalla macchina un attrezzo gigantesco, taglia la catena, prende la bici e la CARICA SUL FURGONE! io strabuzzo gli occhi,il poliziotto mi guarda e mi dice:"questo è quello che accade a chi non rispetta le regole". Ecco io non sapevo cosa dire. Pochi minuti dopo arriva il ragazzo, gli diciamo che la bici l'ha portata via la polizia e lui ci risponde: "eh lo sapevo...non ho rispettato le regole..mi faranno almeno 100 euro di multa". Serve che aggiunga altro?

Anonimo ha detto...

non serve aggiungere altro... complimenti per il post.

Les ha detto...

Lo aggiungo io: beati i tedeschi.

Anonimo ha detto...

x 11 dicembre, 2012 11:22
saranno anche beati, perfetti, ordinati e tutto quanto ma sono dei pessimi conservatori
tutti i loro centri storici se li sono fatti distruggere
bene o male i nostri centri storici sono ancora intatti per non parlare delle rovine romane che stanno in piedi da 2000 anni

Anonimo ha detto...

Ma x favoreeeeeeeeeee!!!!!!!!!! si sono fatti distruggere i centri storici??? ma sei mai stato in Germania??? Berlino è stata rasa al suolo dalla guerra e questo è un fatto risaputo, ma vai a Tubingen, Rottweil (si some il cane perchè la razza è la nata lì), Dresda, Leipzig e altri mille mila esempi, vedrai che cittadine ti trovi davanti! centri storici tenuti a lucido come specchi, restaurati e manutenuti! Le nostre povere rovine stanno in piedi da 2000 anni perchè i Romani quelli seri erano gente che costruiva a modo che se il colosseo fosse stato fatto come ora fanno i lavori pubblici si sarebbe distrutto alla prima pioggia (si anche al tempo dei romani pioveva, nevicava e c'erano le stagioni). Stanno in piedi da 2000 anni ma ti sembrano intatte? è evidente che la storia della tua città non la conosci..la maggior parte delle "rovine" (e già la parola dovrebbe farti riflettere) è diventata "rovina" in tempi ben più recenti di quanto tu creda e se stanno ancora lì oggi è solo per puro culo vista tutta l'incuria e lo schifo che gira attorno agli appalti per i restauri! quindi Sì in germania sono puliti e perfettini perchè sono nazionalisti e sanno che quella è la loro identità, e sì li invidio da morire perchè invece qui c'è il solito becero romano bambacione che chiude gli occhi e pensa che siamo i più fighi della terra solo perchè " i centri storici bene o male intatti e le rovine che stanno in piedi da 2000 anni".

Anonimo ha detto...

x11 dicembre, 2012 17:54
" vedrai che cittadine ti trovi davanti! centri storici tenuti a lucido come specchi, restaurati e manutenuti!"
bello quei centri storici di cui parli li hanno tutti ricostruiti e di originale gli sono rimaste 4 cose
sei te che non conosci la storia
dresda è stata rasa al suolo durante la 2 guerra mondiale nel famoso bombardamento incendiario ed è rimasto ben poco di originale
se invidi tanto i tedeschi vattene in germania, poi non lo so perchè magari come loro starai sempre qui a fare il turista;
si vede che tutta sta perfezione stanca alla fine.
e poi non capisci niente, non mi sento affatto il più figo della terra. dico solo che i tedeschi si sono rivelati pessimi conservatori
e non parlavo solo delle rovine romane, parlavo di tutto il centro storico di roma che è immenso e che qualunque città tedesca si sogna. fai meno il maestrino ,da quelli come te non ho nulla da imparare


Anonimo ha detto...

Da una come me avresti MOLTO da imparare che di storia ti batto 10 a 0 visto che ne ho un dottorato e sono pure guida turistica nella mia adorata città purtroppo pervasa da troppi pezzenti e mentecatti.. Con la storia letta su wikipedia andrai molto lontano nella vita..e i risultati sono palesi..Pessimi conservatori...E' ovvio che non si possa conservare quello che viene raso al suolo durante una GUERRA! non mi pare che gli fosse stata data la possibilità di scegliere! ma a noi invece SI! e il centro storico di Roma non è IMMENSO è un territorio gestibilissimo se ognuno fa il suo dovere, primi fra tutti i cittadini ignoranti! ops..ti senti preso in causa? scusa...

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO