PASSA IL TEMPO, LA SITUAZIONE NON CAMBIA: HANNO RIPRISTINATO IL POLLAIO, E IL CARTELLO DEL BAMBINO GESU' STA ANCORA LI' PER TERRA! NESSUNO MUOVE IL CULO?

venerdì 16 novembre 2012

La storia la conoscete. Un cancello rotto, e da più di un mese (almeno) il Gianicolo è ridotto in queste condizioni sconce. L'emblema della peracottaggine romana si sublima in queste immagini emblematiche. Invece di aggiustare il portone, un lavoretto di qualche ora, si è preferito allestire un demente pollaio arancione per transennare l'area, in attesa di non si sa bene cosa, che si trovino i due spicci per pagare il fabbro o che qualcuno forse si decida a muovere il culo. Fatto sta che ogni giorno, da settimane, facciamo una immane figura di merda con i migliaia di turisti che affollano la passeggiata panoramica più bella di Roma. Sono passate 5 settimane esatte dalla nostra prima segnalazione (il 10 ottobre), da quando cioè abbiamo avvistato il pollaio per la prima volta. Rispetto ad allora c'è stato un ulteriore sviluppo. Il pollaio è stato allargato, forse per ospitare altre galline, mangiandosi anche il passaggio pedonale, con il risultato che ora, di notte, un avventore deciso ad entrare a piedi al Gianicolo deve rischiare la vita tuffandosi nel passaggio riservato alle auto e sperando di non essere asfaltato. E siccome il degrado porta sempre con sé altro degrado, la sostanziale chiusura del passaggio pedonale ha di fatto regalato altri tre posti auto improvvisati ai cafoni della sosta selvatica.













In una segnalazione successiva (datata 22 ottobre) vi avevamo mostrato le immagini del pollaio vandalizzato, con gli spunzoni di ferro (pericolosissimi!) rimasti piantati in terra e le reti arancioni e le fettucce abbattute. Ebbene, a quanto pare è stato mandato qualcuno a risistemare il pollaio, ma del fabbro per aggiustare il portone ancora nessuna traccia. Ovviamente le fettucce sgarrate sono state lasciate lì per terra.




Ma non è tutto. La nostra seconda segnalazione, quella relativa al cartello dell'Ospedale Bambino Gesù, ha sortito il seguente effetto:


Il cartello è stato sollevato da terra e appoggiato a un palo. Qui il lavoretto sarebbe stato di pochi secondi (bastava avvitare un cazzo di bullone), e invece ancora niente. Dopo quasi due settimane.

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO