MONNEZZA MONNEZZA! E VIUUULEEENZA DILAGANTE! IL CONSUETO BOLLETTINO DI GUERRA SETTIMALE FOTOGRAFA UNA CITTA' ALLO SBANDO. TRA GIUNGLA E FAR WEST

sabato 17 novembre 2012


Rassegna stampa ricca di orrori. Cala il livello del Tevere dopo la piena e riemergono i rifiuti. Chissà per quanto tempo resteranno in bella vista.

Il perfetto biglietto da visita per il turista in arrivo a Roma: Fiumicino annega nella monnezza per lo sciopero degli addetti alla pulizia. Scene raccapriccianti.

In barba alla tanto sbandierata sicurezza, a Roma crescono i delitti! Secondo il rapporto, presentato dall'assessore agli Enti locali e sicurezza Giuseppe Cangemi, dal 2006 sono aumentati stupri e crimini legati alla droga. Nella Capitale quasi ventimila reati in più. Litorale e provincia le zone più a rischio.

Un esempio fresco fresco che testimonia tutto il degrado morale e sociale di Roma: Omicidio a Roma, fermata una guardia giurata. "Ha ucciso un romeno per una squillo contesa". Il 25enne freddato in pieno giorno nel quartiere Prati Fiscali.

Un altro esempio del livello animale raggiunto da Roma: Ottantaduenne presa a bastonate per una banale lite condominiale. L'anziana è in gravi condizione all'ospedale San'Andrea. E' stata picchiata dalla vicina di 38 anni, ora arrestata, che l'ha lasciata in una pozza di sangue sul pianerottolo.

Un ulteriore esempio: Ostia, ragazzino di 13 anni accoltellato davanti a scuola. La vittima è un romeno, aggredito da un connazionale di 16 anni. Alle origini dell'episodio probabilmente una lite per una bibita.

Colpiscono i futili motivi, segno di una barbarizzazione della società ormai incontrollata. IL DEGRADO URBANO GENERA DEGRADO SOCIALE.

Infine un appello: "Tutti a cena alla Locanda dei Girasoli, il locale dei giovani disabili non deve chiudere".

3 commenti:

Fabrizio ha detto...

Se posso esprimere una modesta opinione, vorrei dire che non si tratta di un problema limitato a Roma, e comunque le competenze dei sindaci in materia di ordine pubblico e criminalità sono ben poche. Il torto di Alemanno è stato quello di aver fatto, in campagna elettorale, delle promesse incaute in materia di sicurezza, incaute perchè si tratta di cose che in generale dipendono poco da lui.
Lo stesso dicasi per i tagli che il Governo ha fatto ai Comuni, che avrebbero inciso negativamente sull'operato di qualunque Sindaco, di sinistra o di destra.
Questo senza voler peraltro dare un giudizio positivo su Alemanno stesso.

Anonimo ha detto...

Tagli ai comuni virtuosi (e all'80% governati da sindaci di sinistra) puniti con i tagli appunto perchè virtuosi. Non a caso il partito che ci ha portato in queste condizioni dopo il porcellum tenta l'ennsimo colpo di coda per riabilitarsi, sa di non farcela quindi renderà l'italia ingovernabile, ancora... ce ne ricorderemo a marzo.

Vigilopoli

Anonimo ha detto...

il problema è che non c'è autodisciplina
la gente ha bisogno di avere il fucile spianato contro.
vedi campo de fiori sempre presidiata dalle guardie
butti il mozzicone di sigaretta per terra perchè non c'è quello che ti fa la multa. ma a casa tua fai lo stesso?
a tokio 12 milioni di abitanti non trovi una cicca per terra.
in una città ordinata e curata la gente avrebbe paura a infrangere le regole.
e allora vedi che tutti si darebbero una calmata

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO