ANCORA LUNGOTEVERE, ANCORA SCENE CHE "SOLO A ROMA": ABBATTONO UN ALBERO, QUEL CHE RESTA SI TRASFORMA IN DISCARICA

venerdì 19 ottobre 2012
Di fronte al Foro Boario, unico luogo al mondo a conservare non uno, bensì due templi romani pressoché integri, c'è una piccola discarica a cielo aperto. Un albero abbattuto da.. decenni? è ancora lì, con il suo ceppo, a mostrare al mondo intero la sciatteria del popolo romano. Il Comune forse non dispone di una deceppatrice per rimuovere le carcasse di alberi, o forse non ha i soldi per affittarle, fatto sta che ogni volta che a Roma si abbatte un albero le scene sono sempre le stesse. Tutti i quartieri di Roma pullulano di ceppi trasformati in cestini della spazzatura e mai ripuliti dall'AMA. Ma in questo caso specifico la gravità del fatto è inaudita, visto che ci troviamo in una delle aree archeologiche più importanti del mondo. Nel raggio di 200 metri abbiamo il Tempio di Portuno, il Tempio di Ercole vincitore, l'Arco di Giano, il Teatro di Marcello, la Bocca della Verità e il Circo Massimo. Il Foro Romano è a un tiro di schioppo. Siamo nel bel mezzo della storia di Roma, e guardate le scandalose condizioni di degrado in cui versa tutta l'area. Uno schifo! Ma in quale altra città del mondo sarebbe anche lontanamente concepibile una cosa simile? E sono centinaia di migliaia di turisti che ogni giorno assistono a questo avvilente spettacolino. Secondo voi cosa pensano di noi?

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO