Villa borghese, un progetto che divide

mercoledì 5 settembre 2012

Buongiorno,
sono un architetto, vivo a Roma, mi occupo di comunicazione e formazione. Vorrei segnalare una situazione di allarmante gestione del territorio che potrebbe danneggiare irreparabilmente Roma. Dal sito del Comune, a questo link e a quest'altro, si estrae un agghiacciante progetto per realizzare un Centro Commerciale all'interno di Villa Borghese: "3.200 mq di terminal turisti, 15.500 di area commerciale, 5.000 di gallerie pedonali, 1.300 di uffici, e 48.000 di area verde ed eventi." L'area verde per "eventi" significa la distruzione dell'attuale terreno della Villa durante i lavori, per finire con box, arene, e tutta la paraphernalia di strutture semi-permanenti per l'accoglienza dei partecipanti. Senza contare le colonne di pullman che aspettano di entrare lungo il muro torto.

La convenzione sembra già firmata, direttamente dal Sindaco, in quanto Commissario Straordinario alla Mobilità. Il bando di realizzazione ancora non appare. La mia speranza è che, un po' come per la famosa storia di Palazzo Davanzati a Firenze, salvato a fine '800 da un comitato quasi tutto di stranieri, forse qualche segnalazione "europea" potrebbe impedire questo scempio. Roma è dei dei romani, ma anche del mondo.

Cari saluti, Massimo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma "i terminal turisti" che sono? Forse volevano dire terminal turistici. Certo che se questi non sono stati neppure in grado di scrivere 4 righe correttamente sul progetto figurati che può saltare fuori quando (e se mai) lo realizzeranno. Speriamo bene

Zero Sei ha detto...

ma la cosa più grave è che noi cittadini di tutto quello che fanno sulla nostra pelle ce lo fanno sapere solo quando la frittata è fatta. MALEDETTI !!!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO