I traslocatori? Ecco chi c'è dietro...

lunedì 25 giugno 2012

Avete presente i traslocatori? Quelli che hanno letteralmente devastato ogni angolo di Roma con i loro volgarissimi adesivi (che noi ci divertiamo a staccare)? Bene. Volete sapere chi c'è dietro? E allora leggetevi questa interessantissima intervista realizzata da Roma Today al responsabile del Nucleo Decoro Urbano Anselmo Ricci.

Ne riportiamo qui solo alcuni stralci:

"Si tratta di soggetti per metà italiani, per metà stranieri. I primi ad organizzare questo business sono stati soprattutto cittadini albanesi, poi seguiti a ruota da romeni. In base alla nostra esperienza, abbiamo riscontrato che molti di loro stampano gli adesivi direttamente nei loro paesi d'origine, spendendo molto meno che in Italia: tempo fa abbiamo colto in flagrante un romeno sospetto facendogli squillare il cellulare, e aveva con sé 100 mila adesivi pronti ad invadere la città".

"In alcuni casi questi sgombera-cantine abusivi si sono celati dietro utenze false: di recente abbiamo chiamato una dottoressa di Parma che non c'entrava nulla, ma aveva perso la patente sporgendo regolare denuncia. E' chiaro che in questo caso la patente era stata usata per l'intestazione di una scheda telefonica da usare poi per l'attività illecita".

"Noi ipotizziamo che ci siano forti legami tra questi addetti ai traslochi abusivi e gli sversamenti illeciti, anche perché molti non hanno la partita Iva e quindi non possono conferire direttamente e regolarmente in discarica. Per alcuni abbiamo avuto, per così dire, la controprova: recentemente abbiamo preso un cittadino straniero nei pressi di Largo Collodi, in zona Magliana, sorpreso mentre scaricava illegalmente calcinacci. E l'uomo risultava essere uno sgombera-cantine di mestiere".

Che dire? Continuate a staccare, staccare e staccare, senza pietà!

18 commenti:

Les ha detto...

Serve un piano di rimozione e copertura degli adesivi presenti a milioni sulle superfici esterne. Se ne dovrebbe occupare il Comune, coinvolgendo associazioni antidegrado e ambientaliste, provvedendo alla graduale ma costante rimozione di TUTTI gli adesivi di traslocatori e serrandisti, oppure all'oscuramento dei numeri di telefono con pennarelli ad inchiostro indelebile.

Il tutto pubblicizzato ai massimi livelli, cercando la collaborazione di residenti, commercianti e amministratori di condominio. A rischio di farsi accusare dai cittadini-elettori di occuparsi di cose inutili e tralasciare "i problemi veri della gente".

Pasquino ha detto...

il problema è che i "cittadini" li chiamano.
Lo dico per esperienza diretta: un mio collega mi ha confessato di averlo fatto per risparmiare.
Si..strappiamo, defiggiamo..va bene.
Ho "adottato" tre piccole strade e li stacco sistematicamente ma tutti continuano a guardarmi con una faccia strana.
Ieri una persona mi ha confessato che pensava strappassi quelli dei miei concorrenti, poi capito l'errore si è complimentato staccandone qualcuno con me.
LO CAPITE QUAL'e' IL PROBLEMA VERO?
In quest'epoca sembra troppo strano che qualcuno ancora si batta per il bene comune.
Concetto ormai polverizzato in una città intrisa di odio, insofferenza, cinismo o nella migliore delle ipotesi indifferenza a tutto e tutti e rassegnazione fatalistica.

Anonimo ha detto...

Sono bande di rumeni ne ho visto uno che attaccava la scorsa notte

Anonimo ha detto...

aridatece la "cortina di ferro".
Siamo diventati terra di conquista della feccia di tutto il mondo.
Tra pochissimo tempo Roma sarà un inferno tipo città sudamericana in mano a bande criminali di ogni nazionalità che faranno il bello e il cattivo tempo.
O forse è GIA' così.

Anonimo ha detto...

Dico solo una cosa...fora di ball! Ne abbiamo già abbasta dei nostri, che i loro se li tengano! Non lo dico con finalità razziste: se vengono qui a lavorare regolarmente e onestamente, benvenuti, ma se invece vengono qui e con attività illegali e devastatrici dell'ambiente urbano e non, mettono il carico da 90 al miliardo di problemi che già abbiamo...FORA DI BALL!

Antonio Privitera ha detto...

Sì, i romeni, va bene, ma chi è accetta tutto questo? I ROMANI Chi guarda come fosse uno scemo chi stacca gli adesivi? I ROMANI Chi continua a chiamare sta gente fregandosene di dove buttano la roba? I ROMANI
E invece quando vai là almeno nei centri storici tutto questo degrado non c'è.
Allora io sì che sto diventando razzista, ma contro i miei concittadini...

Anonimo ha detto...

Ah, il decoro urbano, quelli col manifesto illegale sul muro di casa loro... buoni quelli davvero!!!!

Anonimo ha detto...

Ha ragione Antonio Privitera, la colpa non e' tanto dei rumeni ma degli italianissimi politici prevalentemente di sinistra che c'impongono un'immigrazione selvaggia, ci obbligano a subire orde di barbari che non solo impiastrano la citta' con osceni adesivi, ma rubano, stuprano ed uccidono in continuazione uomini, donne ed anziani, e' di poco fa la notizia che sono stati arrestati gli autori di un duplice omicidio avvenuto nei rpessi di Perugia, gli autori ovviamente 3 albanesi ed allora di chi e' la colpa di questa lunga scia di morti ammazzati per mano straniera ? Gli stranieri ? Si certo MA SOPRATTUTTO I PARTITI POLITICI DI SINISTRA CHE COL LORO BUONISMO IPOCRITA CI OBBLIGANO A SUBIRE QUEST'INVASIONE, ED IL PREZZO CHI LO PAGA ? LA POVERA GENTE COSTRETTA A VIVERE A CONTATTO CON QUESTI DELINQUENTI. IO ME LO RICORDERO' ALLE PROSSIME ELEZIONI E SPERO TANTISSIMO CHE IL SANGUE VERSATO DA TANTISSIMI CITTADINI ITALIANI NON VENGA SCORDATO E CHE SPARISCANO DAL PARLAMENTO TUTTI QUEI POLITICI CHE FIANCHEGGIANO E DI FATTO TUTELANO QUESTI CRIMINALI USANDO COME UNA CLAVA ED A SPROPOSITO IL RAZZISMO PER COLPIRE CHIUNQUE OSI METTERE IN DISCUSSIONE QUESTA MERDA DI SOCIETA'.

ANDREA ROSSI

Anonimo ha detto...

AH DIMENTICAVO UNA COSA... SENTO SPESSO ALCUNI BUONISTI DIRE : "AH MA ANCHE GLI ITALIANI UCCIDONO...", MA VA DICO IO ? C'E' LA PICCOLA DIFFERENZA CHE GLI ITALIANI CHE DELINQUONO PURTROPPO CE LI DOBBIAMO TENERE ESSENDO APPUNTO ITALIANI MENTRE FARCI INVADERE DAI DELINQUENTI STRANIERI NON DOVREBBE ESSERE AFFATTO UN OBBLIGO NE TANTOMENO UN DOVERE. LA ROMANIA CI MANDA I DELINQUENTI ? ALLORA NOI MANDIAMOGLI TUTTI I MAFIOSI, I CAMORRISTI ED I MALAVITOSI NOSTRANI, GLI STAREBBE BENE ? UN FIGLIO CHE SBAGLIA UN GENITORE E' TENUTO A TENERSELO COMUNQUE, PERCHE' CI DOBBIAMO TENERE I FIGLI DI ROMANIA ? PERCHE' CE LO IMPONGONO I RADICAL CHIC MILIONARI DI SINISTRA CON VILLA A CAPALBIO ? MA ANDASERO A QUEL PAESE.

ANDREA ROSSI

Anonimo ha detto...

Proprio stamattina un attacchino straniero attaccava adesivi di Claudo e Vittorio in Via De simoni a Torrespaccata. Ho staccato 15 adesivi sul mio palazzo da cassatte della posta canale di scolo e sportelli acea, mentre lo facevo continuava tranquillo su secchioni e pali ne ha attaccati a decine!! Maledetto lui e i suoi padroni.
Andrea

Anonimo ha detto...

Dimenticavo sempre qui a Torrespaccata il Vittorio degli adesivi ha attaccato sui pali della luce con il SILICONE decine di cartelli 40x30 ad un altezza tale da non poter essere staccati. Come fare?? Vorrei fare delle foto a tutti questi cartelli (una quarantina almeno) corredati da indirizzo e mandare una mail ai Pics. Funzionerà??
Andrea

Anonimo ha detto...

Ma visto che c'e' il telefono cosa ci vuole a sanzionarli ? Ma la polizia municipale cosa cazzo fa ? Li paghiamo per non fare nulla ?

Andrea Rossi

Fitzcarraldo ha detto...

E' vero Andrea, quel figlio di troia sta attaccando la sua merda col silicone ai pali della luce.
Ma ieri sera mi sono dotato di scala e ne ho staccato uno.
Comunque il fatto che stanno facendo questa cosa è un'ammissione dei danni che gli stiamo facendo.
Invece di incazzarci e agire da soli propongo di organizzare un blitz con scala telescopica per staccarglieli TUTTI.
CONTATTAMI TRAMITE BLOG.

Antonio Privitera ha detto...

Se organizzate qualcosa, fatemi un fischio, cercherò di esserci.

Anonimo ha detto...

Fitzcarraldo e Antonio decidiamo un giorno qualsiasi ma di pomeriggio dalle 18 in poi! Fatemi sapere! Andrea

Fitzcarraldo ha detto...

X Andrea:
Scrivi al blog che ci metterà in contatto.

miribello ha detto...

Come ha detto l'utente Pasquino, dovremmo ognuno di noi "adottare" alcune strade della nostra zona e prefiggerci di staccare tutto ciò che non ci dovrebbe essere.
Io da un po' di tempo sulla mia strada e quella parallela, stacco dai lampioni tutti gli adesivi dei traslochi e anche quelli "VENDESI" delle agenzie immobiliari che anche loro non scherzano.
Dobbiamo innescare un comportamento virtuoso che porti ogni cittadino a ribellarsi attivamente a questo schifo.

Torquato Terenzi ha detto...

Cacciamo via questa gentaglia, riprendiamoci la nostra nazione.
L'Italia agli Italiani!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO