7° Decoro Day a Casalotti

giovedì 31 maggio 2012

Il XVIII Municipio si conferma l'unico vero fronte di lotta al degrado e laboratorio di volontariato civico a Roma. Come saprete, sabato scorso si è svolta la settima edizione del Decoro Day, organizzata dal Municipio in collaborazione con i Volontari del XVIII, l'AMA, i PICS, i blogger antidegrado e numerose associazioni di quartiere. La partecipazione è stata massiccia e la risposta del quartiere molto positiva. Sta nascendo un movimento veramente importante destinato ad espandersi in tutti gli altri municipi di Roma. Il report della giornata e le foto allegate ce le invia Franco.


Ecco a voi alcune immagini del 7° decoro day che si è tenuto sabato scorso nel 18° municipio in zona Casalotti, tra la Villa Romana di Via Borgo Ticino e Piazza Ormea. L'iniziativa ha visto la partecipazione di numerosi volontari di Retake Roma, Riprendiamociroma, Bastacartelloni e COSPA. Erano presenti come sempre il presidente del 18° Municipio Giannini, alcuni consiglieri municipali, mezzi dell'AMA, tra cui un'idropulitrice per rimuovere locandine abusive incollate sui muri, e i PICS che hanno sequestrato numerose locandine abusive per elevare sanzioni.












E' stato effettuato un grande lavoro di spazzatura di marciapiedi e strade, pulizia del prato che circonda i resti della Villa Romana di Via Borgo Ticino, su tutta la Via di Casalotti e Piazza Ormea, oltre alla consueta defissione stickers e rimozione di erbe infestanti a mano e col decespugliatore. Soddisfazione tra gli abitanti del quartiere e tra i numerosi partecipanti. (Franco)

Carlo Verdone stronca Roma

martedì 29 maggio 2012

Era ora. E' da anni che lo diciamo, i personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, i "simboli" di Roma, dovrebbero esporsi di più e denunciare l'ignobile e raccapricciante stato di degrado della nostra città. Interviste come questa a Carlo Verdone sono destinate a fare rumore e a far riflettere le persone. Non è il giornalista di Repubblica o del Corriere di turno che parla, ma uno dei simboli di questa città. Nell'immaginario collettivo Carlo Verdone rappresenta l'essenza della romanità. Le sue parole non sono dettate né da astio né da odio, bensì dal dolore. E pesano come un macigno, come un pugno allo stomaco. "Io voglio bene alla mia città, ma vedere come la trattiamo mi fa rabbrividire". E' qui la sintesi di tutta l'intervista. Un'atto di accusa talmente ovvio e scontato, anzi perfino moderato nei toni, che ci chiediamo come mai sia arrivato con tale ritardo, quando ormai la situazione sembra essere irreparabile. Ormai Roma è una città allo sbando, devastata dal degrado, dall'incuria, dall'abbandono, dalle mafiette. Una città che provoca il vomito ad ogni angolo, che ci propina quotidianamente scenette vergognose, inaccettabili, indegne, estranee alla civiltà. Basta quindi con la retorica della "dolce vita" che non c'è più o della "città più bella del mondo". Roma è una fogna di città, un ricettacolo di animali selvatici, incivili banditi. Una vergogna senza inizio né fine. E la colpa di questo scempio inaudito è sia dei cittadini che degli amministratori. "Per la paura di perdere voti non cambiano mai nulla. Basterebbe mettere delle regole: nessuno lo fa. E il risultato e che viviamo un nuovo scandalo ogni 24 ore. E loro continuano a dare un colpo al cerchio e uno alla botte: basta!". Ipse dixit. Grazie Carlo.

La calata dei barbari

venerdì 25 maggio 2012

L'ennesimo scempio perpetrato ai danni di uno dei più bei parchi del mondo. Solo un popolo incivile fino al midollo può sopportare un simile scempio. Una vergogna colossale. Cani e porci hanno le zampe sulla città. E i vigili urbani dove stanno? Cosa fanno? Qualcuno li ha visti?

Vi invito a leggere questo articolo denuncia di Repubblica.

Un weekend all'insegna della lotta al degrado

mercoledì 23 maggio 2012
Continuano a susseguirsi le iniziative antidegrado. Il prossimo 26 maggio si svolgeranno ben due iniziative, la settima edizione del Decoro Day nel XVIII Municipio e la pulizia del Parco del Pineto organizzata dal Movimento 5 Stelle nel XIX Municipio. Ecco a voi i due comunicati stampa:

Decoro Day VII: 26 maggio a Casalotti

(Link comunicato stampa) - La settima giornata del decoro del Municipio 18 si svolgerà sabato 26 maggio tra via Borgo Ticino e Piazza Ormea. Rappresentanti delle istituzioni, cittadini e comitati anti degrado, insieme per dare un segnale di civiltà e legalità. L’appuntamento è alle ore 10 in via Borgo Ticino (angolo via di Casalotti) presso il giardino adiacente alla Villa Romana; da lì le operazioni di pulizia, che andranno avanti per tutta la mattinata, si sposteranno lungo via di Casalotti verso piazza Ormea. L’appello alla partecipazione è rivolto a tutti i cittadini che amano il proprio quartiere, con il consiglio di dotarsi di guanti e vestiti da lavoro.

Il Decoro Day è nato dalla collaborazione tra il Presidente del Municipio 18 e alcuni comitati e associazioni del territorio (“Basta Cartelloni - Francesco Fiori”, “Cittadinanzattiva” e “Riprendiamoci Roma”) impegnati contro le affissioni pubblicitarie abusive e per la sensibilizzazione della cittadinanza al rispetto della cosa pubblica. Lo scopo del Decoro Day, la cui piena riuscita è legata all’apporto dei volontari che risponderanno all’appello, non è infatti di riqualificare un intero quartiere o sostituirsi a chi ha in gestione la raccolta dei rifiuti, quanto piuttosto di lanciare un doppio messaggio: ai responsabili delle affissioni abusive (committenti e installatori) si vuol far intendere che gran parte dei cittadini non apprezza manifesti sui muri, cartelloni irregolari, fogli pubblicitari e adesivi di solito apposti su pali e centraline stradali; agli incivili che contribuiscono al degrado delle strade con mozziconi di sigarette, bottiglie, cartacce e sacchetti dell’immondizia lasciati fuori dai cassonetti, si ribadisce che una città resta pulita finché i suoi abitanti rispettano gli spazi comuni come quelli privati.

La novità del VII Decoro Day è l'adesione del Co.Sp.A (Comitato Spontaneo per l'Ambiente) che ha annunciato la partecipazione di propri rappresentanti per sabato 26. Come per i precedenti Decoro Day, i volontari saranno appoggiati dall’Ama e dai Vigili Urbani del Pronto Intervento Centro Storico (PICS) coinvolti ufficialmente dalla Presidenza. I mezzi dell’Ama sono indispensabili per lo smaltimento dei rifiuti raccolti e per lo spazzamento delle strade con i mezzi motorizzati; gli agenti del PICS provvedono a prendere nota delle affissioni irregolari per le successive sanzioni. Durante la sesta edizione della giornata del decoro (il 5 aprile a piazza Irnerio) circa 40 volontari si sono adoperati per spazzare i marciapiedi, i cigli delle strade, le aiuole, gli spartitraffico e il giardino pubblico al civico 54.

Pulizia del Parco del Pineto, Movimento 5 Stelle

(Link comunicato stampa) - I cittadini aderenti al MoVimento 5 stelle di Roma del Municipio XIX organizzano una nuova giornata di pulizia nel Parco del Pineto. L'appuntamento è per il 26 Maggio alle 10.00 davanti al casale Giannotti, in via della Pineta Sacchetti 78.  Se sei stanco di questo degrado e vuoi dare un segnale alle istituzioni per un parco più pulito e vivibile, partecipa con noi: porta da casa un sacchetto e un paio di guanti.

Inoltre, durante la mattinata sarà illustrato come riciclare correttamente i rifiuti, come costruire una compostiera per il compost domestico, discuteremo insieme su un eventuale progetto di orto urbano condiviso, raccoglieremo firme per il car sharing nei municipi XVII e XIX, daremo informazioni per un corretto smaltimento dell'olio vegetale, ti spiegheremo come potrai partecipare attivamente al Movimento 5 Stelle per essere un cittadino attivo con la voglia di migliorare il tuo municipio.

Non mancheranno poi momenti di ristoro per tutti i partecipanti. Ti aspettiamo!

Volontari antidegrado a Via Merulana

lunedì 21 maggio 2012

Mercoledi scorso Riprendiamoci Roma ha organizzato una nuova passeggiata antidegrado a Via Merulana. La situazione che abbiamo trovato rispetto ai nostri precedenti blitz è a dire il vero migliorata. Le affissioni di vendesi e agenzie immobiliari sono praticamente scomparse, salvo sporadiche eccezioni. Anche i manifesti elettorali, sebbene ancora presenti (specie quelli di Casa Pound), risultano decisamente diminuiti. Quello che invece continua a proliferare sono gli stickers dei traslocatori e dei serrandari e la pubblicità di bassissimo livello dei negozi di cineserie o di fantomatici corsi di meditazione orientale. Così ci siamo concentrati su quelli:



Qui vedete Stefano, Marco, Les e Giovanni in azione. Ecco a voi la fine che fanno gli stickers e le pubblicità appiccicati sul marmo dei palazzi e sui lampioni. Anche un manifesto elettorale del PD appiccicato su un cassonetto ha fatto una brutta fine. In tutto avremo staccati un centinaio di stickers e una trentina di affissioni.


Qui vedete uno dei rari casi di vendesi che ancora resistono nella zona (che, lo ricordiamo, è quotidianamente bonificata dal nostro Giovanni). Questo cartello grida vendetta, pensate che è stato attaccato con dei chiodi direttamente addosso all'albero. Una vergogna. E ovviamente abbiamo provveduto noi a rimuoverlo.












Sul finale ci siamo anche dedicati a un gruppo di manifesti abusivi che protestavano contro l'apertura della discarica a Villa Adriana. Intendiamoci, noi siamo contrarissimi all'apertura di discariche in generale, tanto più a pochi metri da un sito che è Patrimonio dell'Umanità. Dovremmo vergognarci anche solo di aver pensato a una simile opzione. Vi immaginate i turisti del mondo civile che dovessero visitare la Villa tra le puzze e i miasmi della discarica? Ma non ci vergogniamo? A pensare ancora, nel 2012, a costruire discariche? Ma che popolo di peracottari incivili siamo?


Comunque i manifesti erano abusivi, peraltro affissi su un caseggiato di non chiara origina (una chiesa sconsacrata e in rovina?) ma recante la scritta "Comune di Roma". Come potete vedere dalle foto, li abbiamo estirpati tutti.


Ecco fatto. La lasagna cartacea è venuta giù senza opporre resistenza. E questa è la fine che devono fare tutti i manifesti abusivi. E durante la prossima campagna elettorale torneranno nuovamente all'opera i cittadini stacchini!


La nostra passeggiata è finita qui, ma ce ne saranno sicuramente delle altre. A breve vorremmo coinvolgere i commercianti in un'opera di pulizia delle proprie saracinesche, offrendoci come volontari per poterle ripulire o ripitturare. Chi volesse partecipare alle nostre passeggiate non deve far altro che contattarci al nostro indirizzo email, e verrà inserito nella nostra mailing list e contattato al momento opportuno. A presto!

Ambulanti, souvenir, pataccari

venerdì 18 maggio 2012

L'allarme era già scattato da mesi. Il centro storico di Roma, ogni suo angolo, da Trastevere a fontana di Trevi, da San Pietro a Piazza Navona, è ormai invaso da un esercito di negozi di souvenir da quattro soldi, pataccari, distributori di bibite, venditori ambulanti, con le loro scatole di cartone di banana che a fine serata finiscono abbandonate in terra, appoltigliate dalla pioggia. Una melma informe di schifo da far venire il vomito. Una abbrutimento avvilente. Leggete bene questo articolo di Repubblica. "Laddove c'erano panetterie, piccoli negozi ora ci sono cartoline e armature da gladiatore". E ancora: "I locali in crisi vengono comprati in contanti e spesso in nero. Mancano tutele e garanzie dalla concorrenza degli ambulanti". Di fronte a questo allarme, lanciato già da mesi, se non da anni, cosa è cambiato? Nulla. Appena qualche giorno fa, durante una nostra passeggiata antidegrado, siamo stati testimoni dell'ennesimo cambio di gestione. Una panetteria storica, in una traversa di Via Merulana, ha ceduto il posto a un fruttarolo da quattro soldi, di infima qualità, di quelli gestiti da immigrati, i nuovi schiavi moderni. E nel quartiere ce ne sono già a decine. Una invasione silenziosa che sta totalmente trasformando l'atmosfera della nostra città. Un danno enorme e permanente, che trasformerà Roma per sempre, a cui nessuno riesce a mettere un freno. Servirebbe cosa? Qualche regola ben scritta. Ora, subito, adesso! Stanno distruggendo Roma e nessuno fa niente! Chiuderanno i fornai storici e ci ritroveremo coi pinocchietti made in china o le parannanze con il pisello del David di Michelangelo in bella vista. Il tutto nell'indifferenza e nel menefreghismo generale! VERGOGNA!

Appuntamento a stasera!

mercoledì 16 maggio 2012


Stasera è prevista una passeggiata antidegrado all'Esquilino. Come sempre l'intervento di pulizia sarà dedicato ad affissioni, manifesti, stickers e volantini abusivi. Chi volesse partecipare, può inviarci una email al nostro indirizzo e gli faremo sapere ora e luogo dell'appuntamento. Affrettatevi!

Un po' di rassegna stampa

lunedì 14 maggio 2012

Solita carrellata di cartelloni abusivi postata su Repubblica, ennesima denuncia del più grande stupro perpetrato ai danni di Roma negli ultimi 50 anni, cui seguirà il solito assordante silenzio da parte del Comune.

Buche, degrado e monnezza nei canali di scolo all'Infernetto. Come in tutti i quartieri di Roma d'altra parte. Sotto, a chi tocca?

Rigiriamo il dito nella piaga: un'altra classifica in cui Roma arriva ultima.

Cose allucinanti che succedono solo a Roma. Un palo di segnalazione per parcheggio disabili viene sconocchiato per consentire di piazzare liberamente tavolini all'aperto nella suddetta area parcheggio. Far west all'amatriciana.

Un gruppo di rumene stende i panni davanti al Museo dell'Ara Pacis nell'indifferenza e nel menefreghismo. Intanto, indisturbato, ricompare il camioncino abusivo.

Abusivo, abusivismo, abusivame. Una città ormai ridotta in condizioni demenziali, il cui degrado raggiunge livelli "che perfino la più fervida fantasia avrebbe ha ad immaginare" (cit.). Una città da vomito.

Intanto Roma rischia di finire come Napoli: sommersa dalla monnezza e dai ratti.

AVVISO: PASSEGGIATA ANTIDEGRADO

venerdì 11 maggio 2012
A breve è in programma una Passeggiata Antidegrado. Chi fosse interessato a partecipare, può contattarci al nostro indirizzo email: riprendiamociroma@yahoo.it

Alberi e fiori al posto dei cartelloni

mercoledì 9 maggio 2012

"Alberi e fiori al posto dei cartelloni". E' questo lo slogan con cui si potrebbe riassumere il Sesto Decoro Day, svoltosi sabato scorso in Piazza Irnerio alla presenza dei volontari del XVIII Municipio, Cittadinanzattiva, i blog antidegrado e il presidente Giannini. L'intervento più importante è stato la rimozione di un cartellone irregolare posizionato sullo spartitraffico e la piantumazione al suo posto di due alberi e una pianta. Ecco le foto dell'intervento, condotto alla presenza del Presidente Giannini.






Ma il Decoro Day ha visto anche interventi di spazzamento della piazza e delle strade limitrofe, la bonifica di aree degradate ricoperte di sporcizia e foglie secche, la rimozione di affissioni abusive dalle edicole, manifesti elettorali dei partiti politici, decine di stickers degli immancabili traslocatori, e anche la cancellazione di un paio di tag da un muro in marmo grazie al nostro prodotto antigraffiti.













La sesta edizione del Decoro Day è stata un successo e la crescente partecipazione mostra un popolo di volontari che sta crescendo e che sempre più chiede decoro e cura per il territorio. Per ulteriori dettagli vi invito a leggere il post su Basta Cartelloni, corredato anche di un video esplicativo della riuscita dell'intervento. Ci vediamo al prossimo decoro day!

Solidarietà totale a NoiRoma!

lunedì 7 maggio 2012
Riprendiamoci Roma esprime la TOTALE solidarietà alla Redazione di Noiroma.it, querelata per aver scritto un pezzo palesemente satirico di denuncia contro le affissioni elettorali abusive. Una pratica (quella delle affissioni abusive) che anche noi di Riprendiamoci Roma abbiamo sempre condannato e che deturpa in maniera ignobile la nostra città. Una pratica che però continua ad essere ampiamente praticata. Perché conviene, perché porta voti, perché porta consenso, tanto nessuno verrà a chiederti conto di quello che hai fatto, perché nessuno ha a cuore il decoro di questa città, nessuno fa le multe, e anche quando queste vengono fatte arriva sempre un condono tombale a ripianare tutto. Una illegalità legalizzata per difendersi dalla quale i cittadini non possono fare nulla se non scendere in strada, come abbiamo fatto noi, e iniziare a strappare senza pietà i suddetti manifesti abusivi, oppure scrivere articoli di denuncia e protesta e rischiare in prima persona ogni giorno. Perché la giustizia, per come è concepita in questo "civilissimo" paese, è riservata a chi può permettersi (economicamente) di intentare una causa senza problemi, anche a cittadini incensurati, a volontari, che compiono opere meritorie ogni giorno per la città, che collaborano con le istituzioni, con i Municipi, con il Comune, per il bene di questa città, cittadini che hanno una sfilza di attenuanti lunga come un'autostrada. Queste cause finiranno tutte in una bolla di sapone, ma sortiranno l'effetto di intimidire e mettere a tacere chi non ha i soldi per permettersi un avvocato. Sto parlando di voi, di NOI TUTTI. Rendetevene conto. La giustizia dovrebbe servire a rendere migliore la nostra società. Nello specifico a tutelare la nostra città dagli abusi. Non vi scappa da ridere? A NOI SI!

Qui la risposta di Noiroma.

AVVISO: 6° DECORO DAY

venerdì 4 maggio 2012
SABATO 5 MAGGIO 2012 (ORE 10.00)

APPUNTAMENTO: PIAZZA IRNERIO (ANGOLO VIA BOCCEA)


6° DECORO DAY NEL 18° MUNICIPIO

RIPULIAMO IL QUARTIERE


Coordinati dal 18 Municipio, associazioni, comitati, volontari e cittadini insieme per un quartiere più pulito e vivibile.

La sporco non è il nostro ma il quartiere sì!

Sostengono l’iniziativa:

- I volontari del 18° Municipio
- RIPRENDIAMOCI ROMA
- CITTADINANZATTIVA
- RETAKE ROME
- ASS. BASTA CARTELLONI
...assieme a tutti i cittadini che hanno voglia di dare una mano!


Vuoi partecipare alle prossime iniziative? Contattaci!

AVVISO: PASSEGGIATA ANTIDEGRADO

mercoledì 2 maggio 2012
A breve è in programma una Passeggiata Antidegrado. Chi fosse interessato a partecipare, può contattarci al nostro indirizzo email: riprendiamociroma@yahoo.it

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO