Pomarici e i manifesti abusivi

martedì 10 aprile 2012
Scattate stamattina a Piazza Carpegna (ricorderete il Decoro Day di qualche mese fa e successive affissioni). Oggi la location è utilizzata dal presidente dell'assemblea capitolina di Roma Capitale per le sue affissioni abusive (pensa un po'!). Resti di lasagna, secchi mollati, cornice abbastanza schifosa. (Stefano).


Evidentemente questi metodi pecorecci e villani di fare bassa politica d'immagine tornano ancora utili. La colpa è dei romani che continuano a votare chi insozza la propria città. Ma si può essere più idioti?

6 commenti:

indignato46 ha detto...

Manifesti la cui stampa ed affissione magari è stata pagata con i fondi dei rimborsi elettorali ai partiti, ed ecco quindi spiegata una parte della fine che fanno tutti i soldi che paghiamo in tasse, addizionali, bolli auto, IMU, etc.etc.etc.
E ora capisco a cosa servono tutti i sacrifici che ci hanno chiesto (aumento età pensionabile, aumento IVA, blocco pensioni, IMU, etc.) per tappare il buco di 1.900 miliardi di Euro...a consentire di continuare a fare la bella vita a tutti gli zozzoni che ci governano, tutto qui...

Anonimo ha detto...

SE ME VOI FA GLI AUGURI PORTAME NA COLOMBA SOTTO CASA O MANDAME N'SMS ANZICHE ROVINA STA CITTA'

amerberg ha detto...

beh,,ma si puo' rinunciare agli auguri di pommariello?? scherziamo, che Pasqua sarebbe!

Anonimo ha detto...

Civilissimo anche il parcheggio della macchina rossa, complimenti,

Anonimo ha detto...

Si può mettere lo stesso commento in tutte le stesse di scussioni di tutti gli stessi blog che scrivono tutti le stesse cose ? Boh !

Anonimo ha detto...

In nessun'altra città c'è 'sta invasione di manifesti all'insaputa (?) degli stessi politici. Nelle altre città gli attaccano solo negli spazi autorizzati. Intervistate un qualsiasi consigliere comunale di Bolzano sulla "normalità" della loro città.
Ma dico... solo a Roma occorre il dispiegamento dell'intero esercito USA per fare cose che altrove risolvono con pochi mezzi, come raccogliere una cartaccia o arrestare, non Tano Badalamenti, ma un ragazzino zingaro che rubacchia nella metro. Che sia un subdolo metodo per tornare al "sistema" emergenza-protezione civile-Bertolaso- leggi meno severe- tangenti?

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO