In merito all'Interrogazione di Gianna Filardi

lunedì 23 aprile 2012
Nei giorni scorsi sono stato messo al corrente (lo avrete già letto su altri blog) dell'interrogazione presentata dalla consigliera del XVIII Municipio Gianna Filardi al Presidente Giannini in merito all'organizzazione del Decoro Day. Nella suddetta interrogazione si parla del Decoro Day come di uno "spot pubblicitario", in cui i volontari "simulavano la spazzatura", frase che in italiano non ha alcun senso, ma che allude probabilmente al fatto che noi tutti eravamo lì a fare una sorta di recita teatrale, o qualcosa di simile.

Presentare una interrogazione è cosa assolutamente legittima e auspicabile quando risponda a una richiesta di trasparenza (ad es. per conoscere i costi di questi interventi). Quello che invece è inaccettabile è il tono usato nella suddetta, e le accuse esplicite lanciate non solo a un avversario politico, ma a un movimento intero di cittadini e volontari che da anni si battono per riportare il decoro in questa città infestata dai barbari, senza chiedere un euro a nessuno. Accuse basate, a quanto si afferma nell'interrogazione, su dicerie di non meglio identificati "alcuni cittadini".

Trovo quindi inutile dilungarmi ulteriormente nel rispondere a queste accuse, anche se, in qualità di co-organizzatori del Decoro Day, ci sentiamo in ogni modo chiamati in causa. E' chiaro che si sta parlando di aria fritta, del solito teatrino della politica da cui noi siamo sempre rimasti fuori. Per cui continuate pure a scannarvi tra di voi, ma fateci sapere almeno chi sono questi "cittadini" che hanno parlato di noi volontari in questi termini. Perché ci piacerebbe moltissimo poterci scambiare due chiacchiere.

D'altra parte non siamo certo dei novellini e non dobbiamo star qui a giustificare il nostro operato. Di noi e della nostra attività di volontari antidegrado hanno parlato i più importanti quotidiani nazionali.


Da Repubblica al Corriere della Sera (solo per citare i due più importanti) linkiamo solo qualche titolo:

Writers, ecco i volontari anti-scritte. L'Iniziativa del Blog Riprendiamoci Roma: "chiamateci per cancellare i graffiti e lo faremo gratis".

Manifesti elettorali, blitz dei "cittadini stacchini".

I cittadini stacchini puliscono Roma.

I cittadini stacchini aumentano e contagiano Alemanno. Il sindaco: "Splendido che i cittadini si organizzino: chiediamo un disarmo bilanciato tra i diversi candidati".

I cittadini contro i manifesti abusivi. Armati di raschietto e santa pazienza, dal centro alla periferia si susseguono le azioni antidegrado: sempre più persone puliscono i muri.

Cittadini stacchini, due nuovi blitz.

Insomma, siamo sulla Cronaca di Roma, non su quella di Napoli o Milano. Com'è possibile che un consigliere municipale di questa città ancora non sappia chi siamo e ci scambi per miseri figuranti? Addirittura la ZDF (la "Rai Due" tedesca) si è scomodata per contattarci e ha parlato di noi nel TG delle 20.

Ma anche ammesso che la Filardi non abbia mai sentito parlare di noi, per fugare ogni dubbio su queste calunnie mosse da ignoti "cittadini" sarebbe bastato dare un'occhiata al nostro blog. Ecco i nostri interventi, al di fuori del Decoro Day, solo nel XVIII Municipio:

06/09/10 - Piazza Irnerio, Via Baldo degli Ubaldi, Circonvallazione Cornelia
27/09/10 - Via Baldo degli Ubaldi
11/10/10 - Viale Marconi, Piazza Irnerio, Via Baldo degli Ubaldi, Via Leone XIII
15/10/10 - Via Giovan Battista Gandino
23/11/10 - Via Baldo degli Ubaldi
31/01/10 - Piazza Irnerio, Via Baldo degli Ubaldi, Circonvallazione Cornelia
07/01/11 - Via Baldo degli Ubaldi
08/06/11 - Parco del Pineto
20/06/11 - Via Baldo degli Ubaldi



Il Decoro Day non è una recita ed è nato solo a seguito di una nostra costante azione di lotta al degrado proprio nel XVIII Municipio. E quando la Filardi scrive, a margine dell'interrogazione, "le condizioni di decoro e pulizia del quartiere, così come constatato da me direttamente, non sono minimamente cambiate", a noi scappa un sorriso. Perché non siamo noi a doverci far carico di mantenere pulito il quartiere. Noi cerchiamo di lanciare un messaggio, di invertire una tendenza. Così come c'è gente che si diverte a sporcare, beh, sappiate che da oggi c'è anche gente che si preoccupa di ripulire. Così come c'è gente che si diverte ad attaccare manifesti e a scrivere sui muri, sappiate che c'è anche gente che quei manifesti li stacca e quelle scritte le cancella. Gente che non si rassegna a lasciare la propria città in mano agli zulù.

Gentile Filardi, se ancora non dovesse essere convinta della bontà del nostro operato, venga a trovarci al prossimo Decoro Day e le sarà tutto chiarissimo.

Riprendiamoci Roma

7 commenti:

Anonimo ha detto...

L'ottusità e l'ignoranza non hanno colore politico, ma hanno però un comune denominatore: si trovano ormai troppo spesso nella politica !

Anonimo ha detto...

Credo che tutto nasca da una sola questione politica: la Filardi è PD, Giannini PDL...quindi l'unico scopo era delegittimare un avversario politico

Anonimo ha detto...

Bene, basta non delegittimare i cittadini, che è il risultato che, anche se involontariamente, stava ottenendo

Anonimo ha detto...

Gianna Filardi e' stata per due anni presidente del XVIII ma non ha lasciato traccia del suo passaggio tant'e' che non e' stata rieletta.

Andrea Rossi

Fitzcarraldo ha detto...

Sarà una risata che li seppellirà

Marcello ha detto...

Almeno ha presentato un'interrogazione in Consiglio, invece di attaccare un po' di manifesti abusivi...

Franco XVIII° ha detto...

A tutti lettori del blog:
SABATO 5 MAGGIO SI TERRA' IL 6° DECORO DAY.

Inviteremo ufficialmente anche Gianna Filardi che potrà constatare, se accetterà, che non giriamo spot pubblicitari a favore del centrodestra.

VI PREGHIAMO DI SOSTENERCI PARTECIPANDO.

aL PIù PRESTO COMUNICHEREMO ORARIO E LUOGO DELL'APPUNTAMENTO.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO