Gli unici artisti che ci meritiamo

lunedì 3 ottobre 2011


Ecco un classico esempio di segnale stradale del centro storico di Roma. Piazzato su un volgarissimo palo di metallo grezzo, attaccato coi bullonacci, regolarmente storto, regolarmente piegato e deformato, quando non addirittura arrugginito. E infestato da adesivi, fino a renderlo del tutto illeggibile. E c'è pure chi ha il coraggio di chiamarli artisti, questi maniaci dell'adesivo. Queste volgarissime e puzzolentissime scimmie. Anche in tv, anche in prima serata. La chiamano "street art", e nessuno li ha mai denunciati per questo. Guardate quel residuo di scotch da imballaggi, che qualche maiale ha pensato bene di usare per farsi pubblicità abusiva.

3 commenti:

manuele mariani varese ha detto...

quinti mondo. a roma (ma un pò in tutte le città italiane) sarebbe da rifare tutta la segnaletica verticale, pali inclusi. cambiando anche il modo in cui i cartelli sono agganciati ai pali di sostegno dove infatti all'estero, essendo montati in modo differente -le viti attraversano il cartello, non lo avvolgono come avviene in italia- non cadono mai !

Anonimo ha detto...

Non credo che visiterò più questo blog... Ogni volta, vedendo questo sconcio, mi viene un travaso di bile!

n@po ha detto...

Tanto vale rimuovere il cartello verticale, così è inutile!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO