Parco del Pineto: degrado a non finire

mercoledì 22 giugno 2011

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Gentile Sig. Presidente (Daniele Giannini - Presidente del XVIII Municipio n.d.R.), probabilmente questa sarà l'ennesima lettera che riceverà sulla catastrofica situazione in cui versa quella parte del Parco del Pineto che si stende accanto al casale del Giannotto e fino al futuro Auditorium. Sono uno dei volontari che pochi giorni fa hanno ripulito il Parco dai cumuli di immondizia che quotidianamente vengono prodotti da gruppi di sbandati che bivaccano nel parco stesi su cartoni e con una bottiglia sempre in mano. Mi rendo conto che il problema è di difficile soluzione ma è altrettanto vero che la situazione è diventata INTOLLERABILE per tutti gli abitanti del quartiere che hanno a disposizione solo questo magnifico polmone verde per passeggiare, fare sport o portare i bambini a giocare senza il rischio di essere investiti. E' mai possibile che queste persone possano liberamente bivaccare ogni giorno, tutti i giorni nel parco? Possibile che nessuna autorità possa intervenire? Ho notato che si stanno svolgendo dei lavori per una nuova recinzione ma mi lasci dire che dovrebbe essere totale e che ci dovrebbero essere controlli dei Vigili o della Polizia per scoraggiare l'uso del parco come latrina, accampamento o addirittura vera e propria residenza stabile. Mi scusi il tono confidenziale. Ma lei porterebbe un bambino a giocare in mezzo a questo SCHIFO? La saluto cordialmente invitandola a visitare il sito www.riprendiamociroma.blogspot.com (Email: Franco, Foto: Franco e Stefano)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Stamattina ci sono degli annunci intorno al pineto che informano di una tempestiva manifestazione per questa sera alle 18.30 al parcheggio di via Albergotti. La propone Daniele Giannini, presidente del 18° per chiedere sorveglianza del parco e sgomberi degli abusivi. Il manifesto chiude con "no agli stupri, no alle baracche"
Stefano

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE!

GUARDATE IL POST ODIERNO DI BASTACARTELLONI.BLOGSPOT.COM

IMPRESSIONANTE INCIDENTE DI AUTO CONTRO CARTELLONE ILLEGALE (perchè istallato in violazione del CdS) CON TANTO DI TARGHETTA AUTORIZZATIVA. E' STATO UN BOTTO DA PAURA CHE POTEVA COINVOLGERE DIVERSE ALTRE AUTOVETTURE.
Mc Daemon

Les ha detto...

Non solo il CdS, hanno violato, pure il Regolamento Comunale sulle Affissioni (delibera 37/2009).

E non solo su quello spartitraffico, ma su quelli di tutta la città.

Perché i cartelloni illegali rimangono al loro posto, anziché essere rimossi?

Finora nessuno ci ha dato una risposta plausibile.

Antonio ha detto...

http://www.flickr.com/photos/renatapolverini/5373305146/in/photostream

Questa foto è molto rappresentativa di come è Roma....

Anonimo ha detto...

Sono stato ieri a correre nel parco. Allora solita radunata di filippini con tanto di macchina con cofano aperto e musica a palla, signora che urinava vicino le mura della scuola e non vi dico quanta immondizia.
Ora senza voler essere razzista però un tale comportamento non è tollerabile da nessuno, italiano filippino o altro, tuttavia è innegabile che pur essendoci un buon numero di cafoni anche tra gli italiani, sono gli stranieri quelli che utilizzano di più il parco in questo modo.
Possibile che non ci sia un modo di sollecitare i vigili e le forze dell'ordine, in fondo gli orari peggiori sono sempre i soliti, dabato e domenica pomeriggio.
Qualcuno sa se è possibile denunciare il comune per questioni igieniche o altre (tipo class action) forse così qualcosa si smuoverebbe!!!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO