I nuovi Barbari depredano Roma

venerdì 1 aprile 2011

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

In una delle piazza più belle d'Italia si sta consumando l'ennesima volgarissima speculazione edilizia. A lanciare l'allarme in un articolo di Repubblica è Diego Afan De Rivera Costaguti, uno dei proprietari dell'omonimo Palazzo Costaguti, che oggi, dopo il "ripristino della destinazione d'uso residenziale" previsto dal Comune nel giugno 2009, rischia di essere devastato e di perdere perfino i preziosissimi affreschi del Cavalier d'Arpino. Non un pittore qualsiasi, ma il maestro di Caravaggio, con tele esposte in quasi tutti i musei romani, dalla Galleria Borghese alla Galleria Nazionale d'Arte Antica. Ma ad aggiungere assurdo all'assurdo c'è il fatto che questo palazzo, dal Cinquecento ad oggi, non ha MAI avuto una destinazione residenziale! Si tratta quindi di una volgarissima speculazione edilizia, che rischia di provocare danni immensi al patrimonio storico-artistico di questa città. Una situazione che in qualsiasi paese civile sarebbe semplicemente inconcepibile e che qui da noi avviene quasi alla luce del sole. Diego Costaguti svela anche dettagli importanti e allo stesso tempo inquietante: "Nei tre piani sotto le mie stanze tutto sarà trasformato, e abbiamo già una perizia che parla chiaramente di rischi di stabilità per l'intero palazzo. Tutto ora è a rischio". E ancora: "In Soprintendenza ci hanno raccontato di telefonate di altissimo livello per caldeggiare questo progetto". Cosa dite? Sentite anche voi la puzza di bruciato? Noi la sentiamo forte e chiara. Ma i nuovi Barbari forse stavolta non l'avranno vinta. Perché Diego Costaguti è deciso ad andare fino in fondo e a dare battaglia: "A breve presenterò un esposto in Procura per bloccare tutto. La mia famiglia possiede questo palazzo da cinque secoli. Qui c'è la nostra storia. E io devo difenderla".

0 commenti:

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO