Una lettera, una riflessione

mercoledì 9 marzo 2011


Ospitiamo oggi la lettera di un nostro lettore. Una riflessione generale sulla malagestione e la cattiva amministrazione di questa città. La proposta di formare comitati di quartiere attivi, che mettano alle strette le istituzioni, è assolutamente condivisibile. Solo quando la politica capirà di avere gli occhi addosso e il fiato sul collo in ogni cosa che fa, allora forse abbandonerà le logiche clientelari e tornerà a mettere al centro della propria agenda la buona amministrazione. Argomento controverso: i PUP. Nella lettera è richiesta maggiore trasparenza, in particolare sui costi e sulla destinazione. Non una chiusura a prescindere. Discutiamone qui:

Sono partiti i lavori per l'ennesimo pup di San Giovanni, stavolta tra Via Albalonga e via Cerveteri. Pare che a niente stiano servendo le proteste dei comitati di zona, malgrado il parcheggio insista sotto i loro palazzi. Poiché gli argomenti che fanno protestare i cittadini sono sempre gli stessi (pup, cani, rumori molesti, abusivismo), ritengo che sia ora di organizzarsi come si deve, e di creare un comitato che si occupi non di una singola battaglia, ma di verificare le negligenze e la mala fede a monte di certi disservizi. Un comitato che si occupi di avanzare esposti collettivi; che proponga agli organi di legge di verificare da chi vengano finanziati questi pup, che costano moltissimo e rimangono pressoché invenduti; e che si organizzi per chiedere i danni al Comune e alle varie ditte per i cartelloni che imbrattano Roma, per i lavavetri agli angoli della strada, per i tombini difettosi che tolgono la quiete ai suoi cittadini, per i cani sciolti che mettono a rischio l'incolumità di tutti. Beato quel paese che non ha bisogno di comitati...né di avvocati. Ma speriamo di arrivarci. (F. Andini - f.andini@libero.it)

17 commenti:

Riprendiamoci Roma ha detto...

La lettera non mi sembra contraria ai PUP a prescindere, ci leggo solo una richiesta di trasparenza, che io trovo condivisibile. Discutiamone qui.

Les ha detto...

Lo spero, io una settimana fa stavo a San Giovanni e ho visto un quartiere devastato dalla sosta selvaggia, dalle scritte sui muri, dalle affissioni abusive sui muri e sui pali eppure la gente parla SOLO contro i PUP, come se fossero il male assoluto. Ora non dico che vanno bene sempre ma il quartiere è al collasso, ne serve almeno uno, e i cittadini sono contrari a TUTTI!!!! Non è possibile.

Les ha detto...

Ma quale uno, sono stato buono, di parcheggi, interrati o silos, ne servirebbero almeno 5.

Anonimo ha detto...

ROMA ALLO SBANDO GOVERNATA E POPOLATA DA CAFONI CHE SE NON INQUADRATI SI COMPORTANO COME VACCHE AL PASCOLO.

Anonimo ha detto...

in effetti i prezzi alla vendita dei box e dei posti auto sono alti, a piazza s.g. bosco ne è stato fatto uno diversi anni fa che è risultato praticamente inutile, ne sono stati venduti pochi e la piazza scoppia di auto parcheggiate in ogni dove. ma la necessità di trovare soluzioni è assolutamente condivisibile anche se costa qualcosa

n@po ha detto...

Non capisco perché ci sia tanta ostinazione nella realizzazione di parcheggi? A Napoli, negli anni scorsi, è stato realizzato un enorme parcheggio interrato, in Piazza Nazionale. La settimana scorsa è stato inaugurato il parcheggio Morelli, giudicata da molti un'opera d'arte in grado di sfidare i grandi garage europei (vedere per credere http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=140152&sez=NAPOLI). E a breve, forse a giugno, partiranno i lavori per realizzarne uno nella centralissima Piazza Vittoria. Ha senso, oggigiorno, scagliarsi contro la realizzazione di un parcheggio?

Migliora Torino! ha detto...

@Anonimo sui prezzi dei box

Carissimo, Roma vive da anni una speculazione immobiliare assurda. Con meno di un terzo di quel che si chiede a Roma a Torino compro una casa più grande. A Torino un box auto coperto mi costa d'affitto 1000 euro l'anno.
Avete dei problemi, c'è una speculazione, c'è gente che si arricchisce con l'immobiliare alle spalle di pochi. Che c'entrano i PUP? Il mercato ha questi prezzi a Roma, cercate di capire come mai...

Anonimo ha detto...

e come mai....siamo sempre li, è un cane che si morde la coda, cosa vuoi che ti dica hai ragione, detto questo da dove incominciamo?

Anonimo ha detto...

I pup costano quanto un monolocale: qualcuno di voi che li caldeggiate li ha comprati, anzi, li ha presi in concessione? Conoscete qualcuno che ci abbia infilato la macchina? E questo qualcuno non poteva già precedentemente, avendo 100000 euro da buttare, comprare un comunissimo garage a molto meno?
I pup, che restano di proprietà delle grandi imprese che li costruiscono, per incremento del proprio patrimonio immobiliare, leggi borsa, leggi potere, sono un regalo delle giunte ai palazzinari, che dopo aver di recente finito di colare cemento sui Castelli Romani, ed avendo ricevuto il veto a continuare nella campagna romana, continuando a costruire costosissime case orrende che nessuno compra in zone orrende, poveretti, non sapevano più come mangiar pane sulle spalle altrui. E così si sono inventati gli inutili, pericolosi, costosissimi pup: pup che finanziamo noi con le nostre tasse, ai signori palazzinari, a rischio di farci crollare i palazzi, e di perdere un inestimabile patrimonio archeologico.

Anonimo ha detto...

Aggiungo, che il problema del parcheggio a San Giovanni, e a Roma in generale, c'è solo per quei signori geniali che pretendono di lasciare la macchina a 5 centimetri dalla propria meta, a costo di lascarla in quarta fila, piuttosto che fare 50 metri.
Comunque mi piacerebbe che uno di voi mi indicasse una zona in cui la costruzione delle decine di pup in progetto ovunque ha svuotato i parcheggi di superficie.

RiccardoMA ha detto...

Il fatto è che il PUP non serve a niente se il quartiere tutto intorno non viene riqualificato. Mi spiego: insieme al PUP ci vogliono
- allargamenti dei marciapiedi
- riqualificazioni delle strade con arredo urbano antisosta.
- riduzione dei posti auto disponibili in superficie.

L'esempio perfetto è la zona di Via Donizetti (municipio II, purtroppo non ho foto). Il PUP è stato fatto e I POSTI AUTO IN SUPERFICIE SONO STATI DIMEZZATI, mentre il quartiere è stato riqualificato.

Se togli posti auto dalla superficie, il PUP si riempie e diventa un buon investimento per tutti. Se non lo fai, sono soldi buttati. Perchè devo comprare il box se posso continuare a parcheggiare gratise sotto casa?

Anonimo ha detto...

E complimenti al parcheggio di Napoli, città che per le politiche della mobilità è un esempio per Roma (quanto invidio le 6 linee metropolitane in costruzione, in una città che è archeologicamente complessa come la nostra).

Anonimo ha detto...

Ma lascia perdere, qui secondo me a rispondere c'è Caltagirone in persona.

Petra ha detto...

Voglio sapere dove questi signori hanno preso in concessione il loro parcheggio da 99000 euro. Prima ci fate sapere quale parcheggio avete pagato, poi vi potete permettere questa sconcia campagna pro palazzinari.

Les ha detto...

Signora/ina Petra, lei a quale PUP è contraria? A tutti? Perché? Qual'è la sua alternativa per diminuire la sosta selvaggia a San Giovanni? Noi non siamo pro palazzinari ma crediamo che siano necessari nuovi parcheggi legali per eliminare la sosta in doppia fila, in curva, sulle strisce, in tutto il quartiere Appio-San Giovanni. A meno che molta gente sia abituata così e non voglia cambiare idea...

Petra ha detto...

Solo i cretini parcheggiano in divieto e in doppia fila. Solo i cretini prendono la macchina ad ogni ora del giorno e della notte. Solo i cretini si mettono ad aspettare ore perché gli si liberi il posto davanti al portone, mentre a duecento metri ce ne avrebbero tre.
La sosta selvaggia come ogni sozzura si elimina con l'intelligenza e l'educazione, talmente carenti che si auspica lo sbucherellamento del suolo di Roma (ricco di tesori) e la compromissione della statica dei palazzi (a rischio già solo per uno sterro di margine), per creare buchi cementizi che costano quanto un monolocale.
Sto ancora aspettando che qualcuno alzi la mano e mi dica "Ho appena preso in concessione un posto da 99000 euro".
Spero almeno che i parcheggi li facciano sotto casa di coloro che li auspicano, e che se ne prendano tutte le conseguenze.

Anonimo ha detto...

No ma glieli pagano loro i parcheggi a tutta San Giovanni.
Basta aprire Porta Portese ed è pieno di box auto da 30-40000 euro invenduti. E queste schifezze le finanziano coi soldi pubblici. E' una vergogna.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO