La legge della giungla

martedì 22 febbraio 2011

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

A Roma ormai può capitare di tutto. Per chi non lo avesse ancora capito, la città è sempre più nelle mani di cafoni, burini e mafiosotti. La legge, a Roma, non esiste più. Chi è più sveglio, cattivo, e fio de 'na mignotta, si prende tutto. Capita così, da un giorno all'altro, di veder spuntare, nell'orgia zozzona cartellonara, fantomatici mostri 8x3. Si, avete capito bene. Non stiamo parlando dei 6x3 che già a suo tempo Walter Veltroni mise al bando, ma di un nuovo formato inedito, ancor più raccapricciante nella sua cafonaggine estrema. Un formato da paese sudamericano, un formato che esiste solo a Roma. Ventiquattro metri quadrati di merda. Ma com'è stato possibile tutto questo? Il meccanismo in realtà è molto semplice: si prendono due cartelloni 4x3, li si pone uno di fianco all'altro (cosa vietata dal codice della strada) e di notte si paga quattro avanzi di galera per saldarli insieme, e il gioco è fatto. E così Roma torna di colpo indietro di vent'anni. Veltroni mise al bando i 6x3, arriva Alemanno ed ecco che ti spuntano gli 8x3. Un bel salto di qualità, non c'è che dire. E la città, anziché avvicinarsi agli standard del mondo civile (lontani anni luce dalla nostra cafonaggine), regredisce sempre più alla condizione di anarchia primordiale, magna magna generale, "prendi i soldi e scappa". Attendiamo con curiosità la nascita di nuovi formati ancor più mostruosi. Perché non un 8x6? O un 16x9, formato widescreen? Le combinazioni possibili sono infinite, e già i cartellonari si fregano le mani. In una città incivile e senza amministrazione questo è quello che dobbiamo aspettarci. Le foto sono state scattate da Francesco nel quartiere Portuense e postate sul blog Basta Cartelloni a Roma. Vi segnalo che la denuncia è comparsa pure sul Corriere della Sera, in un bell'articolo corredato di foto agghiaccianti firmato da Carlotta De Leo, in cui si parla anche della sanatoria dei manifesti abusivi.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo, chiunque tu sia. Concordo in pieno.

Anonimo ha detto...

Quando si tratta di Berlusconi, la legge è un optional

Anonimo ha detto...

ciao les, volevo sapere se intendi alla fine pubblicare il video sui cartelloni che abbiamo fatto insieme e che ti ho dato tempo fa

Anonimo ha detto...

Anche Repubblica pubblica le foto http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/02/22/foto/manifesti_congresso_cristiano_riformisti-12759674/1/
I valori Cristiani sn andare a mignotte con le minorenni.

Les ha detto...

prima dobbiamo cambiare l'audio!

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

I lavori di rifacimento delle aiuole nei pressi di Piazzale Aldo Moro sono quasi ultimati. Ancora non hanno tolto le transenne che sono già spuntati un bel 4x3 con vista sulla piazza (prima era all'inizio della strada, sull'incrocio), un altro cartellone più piccolo proprio in mezzo al nuovo marciapiede (che lo rende di fatto impraticabile... e i lavori manco sono finiti). In più è spuntato un altro cartellone sulla rotatoria davanti al CNR... che fa pendant con tutti i mostri 4x3 che coprono la clinica ortopedica sull'altro lato della strada.

VERGOGNA!!!

Les ha detto...

Puoi fare le foto?

Anonimo ha detto...

Piccolo off-topic: stasera stanno trasmettendo su Raiuno una fiction ambientata a Roma, dove possiamo ammirare tutto il solito schifo romano: edicole favelas, manifesti di Illuzzi sulle fermate Atac (porco due sono passati 2 anni dalle Regionali e ancora ci sono i manifesti!!!) e ovviamente pubblicità sui pali....che schifo....

Anonimo ha detto...

Via Tuscolana marciapiede lato cinecittà fino a cinecittà 2. Quattro anni fa erano stati piantati degli alberi che il servizio giardini si è ben guardato dall'innaffiare quindi l'80% sono appassiti(forse siamo ai livelli della forestale calabrese che brucia i boschi con l'auspicio del finanziamento per le ripiantumazioni). Indovinate da cosa vengono sostituiti in questi giorni?!? una miriade di cartelloni abusivi grandi e piccoli. Figurarsi se mai ripianteranno gli alberi... se accadesse il proprietario del merdaio cartellonaro si sentirebbe subito autorizzato a sdradicarli... coprono la bella vista dei carterlloni.
marco

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

@ Les: se riesco a passarci oggi o domani faccio le foto e ve le giro volentieri. Purtroppo non ho le foto di come era prima, ma mi sembra che su qualche blog (forse ROMA FA SCHIFO) si era parlato proprio di quelle aiuole completamente abbandonate.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ho dovuto rimuovere dei commenti per evitare spiacevoli conseguenze (cartellopoli docet).

Anonimo ha detto...

Il problema è che poi cala la notte e Papi banana Berlusconi si attizza perchè ha preso il Viagra e deve spolpa una minorenne.

SI MA POI LA DOMENICA FA LA COMUNIONE EH!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO