Il racket dei cartelloni

giovedì 3 febbraio 2011


Ora possiamo dirlo con certezza e senza tema di smentita, citando le parole pronunciate ieri dal Sindaco Alemanno in persona: dietro l'invasione dei cartelloni abusivi c'è un vero e proprio racket. Una mafia cartellonara. Leggetevi le parole del Sindaco in questo articolo di Repubblica, e in quest'altro articolo del Corriere:

"Abbiamo chiesto alla Guardia di Finanza di indagare partendo dalle ditte che fanno la pubblicità per risalire alla proprietà del cartellone. Forse deve essere visto come un reato penale perché ci sono veri e propri racket dietro a questo fenomeno".

Curiosa situazione. Dopo aver tollerato e in larga parte favorito l'invasione di decine di migliaia di cartelloni abusivi (con la famosa delibera 37 del 2009 che ha regalato di fatto il suolo di Roma a cani e porci) Alemanno fa un passo indietro e annuncia l'approvazione di un nuovo piano regolatore. Troppo forte il malcontento della gente, troppo compromessa l'immagine della giunta comunale, anche alla luce delle recenti inchieste (parentopoli su tutte). I 4x3 saranno permessi solo fuori dall'anello ferroviario e sarà obbligatorio l'uso di materiali ecocompatibili. In centro storico autorizzati solo orologi e cartelloni con il marchio comunale Spqr. Spariranno tutti i 4x3, gli impianti pubblicitari privi del marchio del comune e ogni tipo di parapedonali (come quelli, osceni, che infestano Via del Tritone). Una presa di posizione tardiva e poco chiara. Il centro storico sarà in parte bonificato, ma che ne sarà della periferia? Gli impianti tolti verranno ricollocati altrove? Mistero. Intanto il blog Cartellopoli, che per primo aveva denunciato lo scempio, è ancora sotto sequestro. E i cartellonari continuano a piazzare cartelloni ovunque. Questa è l'Italia.

9 commenti:

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

Qualche giorno fa, come avevo scritto anche altrove, sono iniziati i lavori di ripristino delle aiuole sparti-traffico nei pressi di piazzale Aldo Moro (Università). La situazione precedente era uno spettacolo di indecenza, con dissuasori per la sosta divelti e dopo il taglio degli alberi effettuato negli anni scorsi, al loro posto era spuntata la classica selva di cartelloni abusivi (selva che è ancora presente lungo i muri della clinica ortopedica di fronte al CNR).

Ieri ho notato che i cartelloni sono stati rimossi, sarà interessante vedere cosa sorgerà al loro posto (i parcheggi sono stati allargati e in pratica l'aiuola è stata ridotta a un marciapiede di circa 1mt di larghezza).

nokia1 ha detto...

Che aspettiamo a fare allora la class action e denunciare in procura ? O quì si rischia perdere il filo del discorso.
Poi la questione è di scrivere le regole che valgono per tutti, destra e sinistra, e farla finita con queste prese per il culo

Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

Les ha detto...

Molti interrogativi. Quanti orologi in centro? E i cartelloni SPQR - che sono già troppi - aumenteranno ancora? E soprattutto, verrà indetto un bando di gara per affidare la gestione dei cartelloni a una o poche ditte? Dobbiamo sorvegliare il Comune..

Riprendiamoci Roma ha detto...

Gli orologi saranno quelli che ci sono ora. Avete presente Via Veneto, inondata di orologi ogni 10 metri? Ecco, secondo me rimarrà così.

Lenz ha detto...

E che succede fuori dall'anello ferroviario?
La città mica finisce lì. Restiamo nell'anarchia e siamo contenti perchè Alemanno ha chiamato la Finanza per riparare ai danni che lui stesso ha causato?
Ci saranno sanzioni per chi ha sbagliato, o le rimozioni le paghiamo con i tagli al bilancio dell'AMA e con qualche asilo nido in meno?

Les ha detto...

La seconda che hai detto, Lenz, temo che i soldi li metteranno i cittadini, ma non è detto, ci sono delle indagini in corso.

Il problema è il numero di cartelloni fuori dal centro, c'è il rischio d'invasione delle periferie, dovremo vigilare in ogni municipio, partecipando ai piani di localizzazione.

Anonimo ha detto...

E secondo te in quattro gatti si controlla ogni municipio?

Les ha detto...

Non siamo quattro gatti, se vuoi puoi aiutarci.

Anonimo ha detto...

E quanti? 10? 20? Hai presente quanto è grande roma si?

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO