Hanno incartato l'EUR!

lunedì 24 gennaio 2011

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Una scenetta classica e tipicamente italiana. Basta un cantiere aperto che subito viene ricoperto da una lasagna cartacea. Strati e strati di cartaccia abusiva che i politici commissionano ai propri amichetti attacchini. Una politica che agisce abusivamente fin dalla propaganda elettorale. Nascono abusivi, si presentano così agli elettori. E noi, scemi, li votiamo pure. Tutti, ma proprio tutti, dal PDL al PD, dall'UDC a Sinistra e Libertà. Non se ne salva uno. Uno accanto all'altro, per un totale a somma zero. Nessuno ha mai pensato all'inutilità di questa merda. Con quale faccia, poi, il Comune predispone un'ordinanza antiaffissioni e antivolantinaggio abusivo? Se sono proprio loro, con i propri partiti, a insudiciare in maniera ignobile ogni angolo di Roma? Qui siamo all'EUR, e il cantiere che vedete è quello della Nuvola. Questo sarà, tra un paio d'anni, il Centro Congressi di Roma, con annesso Hotel a 5 stelle. Una meraviglia dell'architettura contemporanea. Ma il sudicio tappeto di cartaccia che ricopre il cantiere non fa presagire nulla di buono. Inutile descrivervi il contorno di monnezza che circonda il cantiere, i marciapiedi triturati dall'incuria, l'erbaccia spontanea, i tappeti di guano, le scritte sui muri, le locandine sui pali, i cartelloni pubblicitari sull'aiuola spartitraffico. I grattacieli di Ligini ridotti a un orrendo scheletro e lasciati incartati a vegetare per mesi e mesi. Questo è quello che gli incartatori riescono a fare. Ridurre la città più bella del mondo a un cesso. Una latrina. Una discarica a cielo aperto. Quando sarà pronta la Nuvola, ne siamo certi, nessuno si prenderà cura di rifare i marciapiedi, l'arredo urbano, le aiuole, l'illuminazione. Rimarrà tutto così, e dovremo vergognarci di far arrivare qui, in questo cesso di quartiere, manager e investitori del mondo civile. E a proposito di arredo urbano: proprio davanti alla Nuvola, sull'aiuola spartitraffico, c'è un bel cartellone pubblicitario. Dall'altra parte della strada, un benzinaro.

5 commenti:

Martina ha detto...

io non voto e non ho votato alle passate elezioni chi insudicia la città (cioè tutti tranne un partito solo di cui non ho mai visto manifesti illegali

(per fortuna, altrimenti poi non potro' piu' votare)

Matteo ha detto...

Povera Roma.

Un domanda non inerente al post, ma comunque che può interessare qualcuno. Qualcuno conosce qual'è il metodo migliore per eliminare le scratch tag (praticamente le tag fatte grattando sui vetri), qualcosa di simile a questa immagine per capirsi:

http://greenwindowcleaning.com/wp-content/uploads/2010/01/Scratch-B-D-A.jpg

Anonimo ha detto...

Tra venerdì e sabato le squadre dell'AMA hanno ripulito i muri del rione Monti. Hanno tolto tags e graffiti, nella zona della metro Cavour e nelle strade del rione Monti.

Les ha detto...

L'ho scritto ieri nei commenti.

http://roma.corriere.it/foto_del_giorno/home/index_20110123.shtml

http://www.ilmessaggero.it/OMNIROMAviewnews.php?file=newsOMNIROMA/2011-01-22_5642.txt

L'intervento rientra nel Piano Decoro inaugurato il 5 novembre 2010.

I responsabili del piano - Orsi e De Lillo - sono stati licenziati, vedremo se i nuovi delegati confermeranno lo schema operativo del Coordinamento al Decoro.

http://www.comune.roma.it/was/repository/ContentManagement/information/P479940297/decoro%20strumenti.pdf

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

Ieri abbiamo notato che sono stati avviati i lavori di ripristino delle aiuole abbandonate nei pressi di Piazzale Aldo Moro (ricordiamo le polemiche dovute al taglio degli alberi e all'installazione di numerosi cartelloni pubblicitari alla cazzo di cane).

Siamo curiosi di vedere cosa verrà fuori...

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO