Cartellopoli continua

martedì 25 gennaio 2011

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Nell'attesa (e nella speranza) che il blog Cartellopoli venga dissequestrato quanto prima, torniamo ad occuparci del flagello dei cartelloni abusivi. La peggiore catastrofe abbattutasi su Roma negli ultimi 20 anni, peggiore perfino di ogni possibile speculazione edilizia. Perché colpisce la città tutta, dal centro alla periferia, deturpandola, umiliandola, mortificandola in ogni suo angolo. Perché rende la città più pericolosa e fa arricchire ditte (non tutte, ma molte si) dalla gestione e provenienza non propriamente trasparente. Siamo all'EUR, all'altezza del Palalottomatica. Les ci propone questo bel confronto prima/dopo, sufficientemente eloquente. Non servirebbero parole per descrivere gli effetti di questa catastrofe. Tuttavia qualcuna vogliamo spenderla. In quel tratto di strada, solitamente trafficatissimo per la presenza dei semafori, ma in teoria a scorrimento veloce, negli ultimi anno sono spuntati ben due cartelloni. Prendete come riferimento gli alberi sulla parte destra della foto e fate voi stessi il confronto. Si tratta dello stesso identico tratto di strada e, come potete vedere, appena due anni fa questi due cartelloni non c'erano. Vi facciamo notare che entrambi i cartelloni violano platealmente il codice della strada, trovandosi a ridosso della carreggiata ed essendo inclinati a 45° nel senso di marcia del guidatore. Ma c'è di più. Uno dei due cartelloni porta il logo del Comune di Roma. Non sappiamo se sia stato effettivamente piazzato lì dal Comune, ma tant'è, questo è quello che i nostri occhi vedono. Dunque anche il Comune di Roma monta cartelloni abusivi. D'altra parte non c'è niente di cui stupirsi. Sono le stesse persone che, in campagna elettorale, fanno largo uso di manifesti abusivi, incartando Roma e devastandone l'immagine. Un consigliere comunale (eletto dai romani stessi!) è il re delle bancarelle e dei camion bar, piazzati davanti ai monumenti e quindi abusivi a prescindere da ogni legge o deroga. C'è quindi da stupirsi se lo stesso Comune si mette a piazzare cartelloni abusivi lungo le strade?

7 commenti:

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

Che il Comune di Roma, Provincia di Roma, Roma Capitale e diversi Municipi abbiano elargito soldi a chi appiccica le affissioni abusive per la città è cosa nota da tempo. E vedere i loghi istituzionali stampigliati in bella mostra su questa valanga di carta straccia è inammissibile.

Chi ha elargito i soldi ai deturpatori va cacciato via a calci nel culo.

bb roma ha detto...

che nervi! ma perchè ci devono rovinare così la città?

Anonimo ha detto...

Tutte 'ste storie pe' du' cartelloni....

Guardate invece quì...
http://2.bp.blogspot.com/_3vKzOKy3Wa8/TTR0twGB_pI/AAAAAAAAABk/aPgKB3C5g9M/s1600/Fonte+Laurentina+XII%25C2%25B0.jpg

Les ha detto...

In confronto a Londra siamo Terzo Mondo
-
http://www.romafaschifo.com/2011/01/lennesimo-lettore-che-va-londra-e-gli.html

Anonimo ha detto...

Quarto mondo! Gli zulù d'Europa e del mondo intero! Ugh ugh ugh

Matteo ha detto...

http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=1308875

Per capire con chi abbiamo a che fare.

Anonimo ha detto...

Il comparto dei cartelloni pubblicitari muove ogni anno milioni di euro di evasione fiscale e riciclaggio di denaro sporco.

INTERVENGA LA MAGISTRATURA !!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO