Piano Decoro a Trastevere: i risultati

martedì 7 dicembre 2010

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Il 5 Novembre è partito il nuovo Piano Decoro del Comune di Roma, che prevede 60 squadre con delle competenze specifiche: 24 operatori per la rimozione delle scritte, 75 operatori per la defissone di manifesti e lavaggio delle strade, 80 operatori per la pulizia e lo sfalcio del verde non pregiato (aiuole, spartitraffico ecc.). Il 19 novembre le squadre dell'Ama hanno ripulito alcune stazioni dei treni e metropolitane e così hanno fatto il 25/26 novembre con altre stazioni della metro B. Noi siamo andati a vedere quali sono le condizioni della stazione di Trastevere dopo le pulizie di 10 giorni fa. Saliamo le scale ripulite dai graffiti e arriviamo davanti la stazione. Una piazza con il capolinea degli autobus, il bar e una discarica a cielo aperto che in realtà è la collina che scende per Via degli Orti di Cesare. La famosa collina/discarica è stata bonificata ma sembra già sporca, con bottiglie e cartacce disseminate un po' ovunque. Dall'altro lato della piazza, un albero spunta dal muro e nell'intercapedine una mini-discarica rimasta così nonostante le pulizie dell'Ama. All'interno della stazione nulla è stato fatto. Nonostante i recenti lavori di restauro, sono comparse già le scritte sui muri e persino i cartelli con il nome della stazione sono stati imbrattati (non sono stati usati protettivi antigraffiti?). Nel sottopassaggio due venditori ambulanti occupano il pavimento. Sui binari c'è immondizia vecchia di anni e la gente continua a buttarcela, come fosse una cosa normale. Abbiamo capito due cose. L'Ama si sta impegnando, ma non abbastanza. Se Trenitalia non fa manutenzione, le stazioni diventano un cesso. (Les)

Ma soprattutto, se la lotta al degrado non diventa LA priorità (anche in termini di investimenti e qualità dei lavori), la situazione non cambierà mai.

5 commenti:

degradodivarese ha detto...

cacchio, avevo capito che le foto documentavano com'era la situazione PRIMA dell'intervento dell'ama, non dopo !

RiccardoMA ha detto...

Il problema è che alla stazione di Trastevere vivono almeno una quindicina di sezatetto. Poi di notte è terra di nessuno e ci si vanno a ubriacare e bucare, come può verificare chiunque abbia il coraggio di avventurarsi lì oltre le ore 22. La zona quindi è usata come pattumiera e cesso per 8 ore al giorno, non è strano che sia sporca.

La collinetta e le scarpate dovrebbero essere ripulite quotidianamente (altrimenti si tratta solo di interventi buoni per i fotografi). Oppure, si dovrebbe avere il coraggio di mettere dotazioni igieniche e di pulizia per i senzatetto che ci vivono, con dei gruppi di volontari che si occupino di loro.

Antonio ha detto...

Alla fine l'hanno vinta sempre loro a quanto pare...neanche i cartelli delle stazioni si salvano.
Che amarezza.

Alessandro ha detto...

Non è Trenitalia la responsabile della manutenzione e decoro della stazione Trastevere. Trenitalia si occupa solo di trasporto passeggeri. La società da interpellare è Centostazioni S.p.A. concessionaria di RFI per le cento stazioni più importanti d'Italia (alla faccia, pensate se era delle 100 stazioni meno importanti che latrina che era...)

Traffico Matto ha detto...

Per i rifiuti sui binari invece bisogna contattare RFI. Hanno un ottimo (funziona davvero) servizio reclami sul loro sito...Provate a scrivergli la marea d'immondizia che si genera a causa dei barboni, drogati, etc.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO