Strappare, strappare, strappare!

martedì 9 novembre 2010


Le affissioni abusive sono illegali e vanno strappate senza pietà. Spesse volte ci viene detto da più parti che la nostra azione è un inutile spreco di tempo e di energie, che è tutto inutile, che è come cercare di svuotare il mare con un secchiello, o peggio ancora con un cucchiaino. Io dico che, se non cominciamo mai, non saremo mai tanti abbastanza per sconfiggere i malcostumi di questa città. Certo, dovrebbe essere qualcun altro a farlo al posto nostro, qualcuno che è pagato per farlo. Noi non abbiamo nemmeno le autorizzazioni per poterlo fare, non sulla carta. Anche se nessuno ci denuncerebbe mai per aver estirpato un'affissione abusiva, perché sarebbe come ammettere pubblicamente il suo abuso. Non dimentichiamoci che c'è un ordinanza contro le affissioni abusive. In questi giorni si fa un gran parlare di volontariato civico, di proposte in questo senso, come i "volontari AMA". Le stesse iniziative promosse da ReTake Roma e dagli ambasciatori americani, per i quali il Sindaco in persona ha espresso parole di elogio. E' il segno che dobbiamo rimboccarci le maniche tutti quanti, che i mezzi per poter migliorare i pessimi servizi che abbiamo e per ripulire questa fogna di città non ci sono. Che il degrado corre veloce e si mangia continuamente pezzi di città e non riusciamo a star dietro a questa barbara furia vandalizzatrice. E allora io credo che nessuno in nessuna sede si sognerebbe mai di disincentivare l'opera di volontari che combattono il degrado. Per questo vi invito a combattere il degrado senza paura. Strappiamo tutte le affissioni abusive. Non lasciamole al palo. Togliamo gli stickers adesivi dei traslocatori, e quando saremo in tanti gli stessi traslocatori scopriranno che non sarà più conveniente. Mai più tolleranza per chi devasta Roma. Creiamo un'associazione di cittadini virtuosi. STRAPPARE, STRAPPARE, STRAPPARE TUTTO! SENZA PIETA'!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

fui io, qualche post fa, a usare l'espressione 'svuotare il mare con un secchiello'.
perdonate, era un momento di sconforto: ho ripreso a strappare 'scuola di dizione', actor movie o come c... si chiama, affittasicamerettasoloaragazze, discoteche ed eventi vari (chissà perché, nella spartizione del territorio semafori e paline atac sono tutti loro...).
sapete? oltre a essere qualcosa di utile, mi fa stare meglio...

alex

n@po ha detto...

Tutti uniti al grido di battaglia "Stacchiamoli tutti!" (riferito chiaramente a tutte le affissioni illegali). http://lottaaldegrado.forumup.it/about137-lottaaldegrado.html

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ciao anonimo, no comunque è un'espressione che spesso ci hanno detto, noi per primi a volte la usiamo. Siamo consapevoli di ciò, ma dobbiamo andare avanti lo stesso.

degradodivarese ha detto...

dopo un'iniziale sconforto (specie se si tratta di un palo, muro colonna o cartello che ho pulito da poco) anche a me poi tira su di morale strappare, bonificare e raddrizzare..il tutto mi rende molto soddisfatto :)
però se ci fosse qualcuno come voi anche in giro per Milano ne sarei contento !

Anonimo ha detto...

piccolo aneddoto: tempo fa sulla circonvallazione gianicolense stavo liberando i semafori da questa merda cartacea, quando mi accorgo che in una macchina ci sono dei romoletti rasati e piuttosto bori che mi guardano un po' in cagnesco. faccio finta di niente e finisco l'opera, al che questi partono e sento gridare: "a' missionario!".
ecco, noi siamo un po' come i missionari...
alex

Anonimo ha detto...

@ alex
ci sono interpretazioni soggettive della realtà che ci
circonda, i romoletti parametrano ciò che vedono in base alla loro ampiezza di vedute, per me-invece- quando ti (o ci) apostrofano come "missionario" è davvero un grande complimento!

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

esattamente quello che intendevo.
buona giornata,
alex

ps: stamattina ho fatto secchi quattro vendesi plastificati, sette-otto scuole di dizione e un actormovie

Anonimo ha detto...

Ottimo!

Io mi darò da fare appena rientro in città.

Mc Daemon

T/\g!sC|2iM3 ha detto...

Ecco come si fa:

http://www.facebook.com/group.php?gid=39327628800&v=app_2392950137&ref=ts#!/video/video.php?v=1686265879409&oid=39327628800

:)

Luca ha detto...

Ciao a tutti!
Solo per autorincuorarci, volevo fare due conti rapidissimi con voi.
Se ognuno di noi staccasse circa 15 stickers al giorno (magari 5 la mattina quando andiamo di fretta e 10 la sera tornando a casa) per 300 giorni l'anno (magari non sempre possiamo o ci troviamo a Roma) farebbero ben 4500 stickers all'anno. Ora, se già questo lo facessimo non dico in tanti, ma circa in 100 (su una città di 3 milioni e rotti di abitanti) in un anno sarebbero ben 450.000 stickers staccati.
Io credo che a Roma ce ne siano circa 2 milioni (non vi sto a dire che conti ho fatto) ma comunque non sarebbero pochi!!!
Inoltre anche come danno economico non sarebbe male. Ammettendo infatti che ogni etichetta colorata adesiva costi 0,15€ sarebbero ben 67.500 € buttati al secchio da questi maledetti. Nella stima economica mi sono tenuto pure stretto...
Quindi forza ragazzi, diamoci da fare, diffondiamo il verbo e stacchiamo a più non posso!!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO