Passeggiata a Piazza dei Cinquecento

lunedì 1 novembre 2010

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Mettetevi comodi ed osservate con i vostri occhi il più allucinante e grottesco viaggio negli orrori di Roma. Uno dei più raccapriccianti report che siano mai stati postati qui sul blog. Roma è una città totalmente abbandonata a se stessa. E basta guardare queste immagini per rendersene conto. Un'anarchia di degrado sconvolgente, che nemmeno nelle peggiori Capitali del terzo mondo hanno mai conosciuto. Non so quando il cittadino romano medio se ne renderà conto, ma ora come ora sembra completamente assuefatto da un degrado incredibile. In questa passeggiata antidegrado, organizzata in occasione della visita di Manuele di Degradodivarese, abbiamo fatto un vero e proprio tour degli orrori. Indicazioni stradali devastate e rese illeggibili dalle tag, cartelli turistici corrosi dalla colla delle affissioni abusive dei peracottari nostri concittadini. La Municipale, che oltre a tollerare doppie file a non finire continua a lasciare traccia della propria inciviltà, lasciando ai pali quegli osceni nastri gialli. Verrebbe voglia di prenderli uno ad uno per un orecchio e farglieli mangiare. Guardate la doppia fila davanti all'Hotel Exedra, unico 5 stelle al mondo contornato da un degrado simile. Guardate i colonnotti divelti e lasciati lì, buttati in mezzo alla strada, in attesa che il primo motorino ci passi sopra, e il conducente finisca sfracellato a terra. L'inefficienza del comune è catastrofica. Non son capaci nemmeno a raddrizzare un colonnotto divelto. Guardate le Terme di Diocleziano, racchiuse da decenni in una gabbia da pollaio. Guardate il segnale stradale divelto, buttato sull'erba morta, con alle spalle un raccapricciante tripudio di affissioni abusive pagate dai politici. Guardate la cassa di cornetti abbandonata proprio davanti al cartello turistico, come l'AMA prescrive. Tanto per ricordare ai turisti che razza di gente siamo. Per la cronaca, Les e Manuele hanno estirpato una cinquantina di affissioni, altrettanti stickers, e un paio di nastri gialli della Municipale.

6 commenti:

daniele ha detto...

Penso che l'amministrazione comunale non abbia il minimo interesse a valorizzare e preservare i luoghi più belli e storici, figuriamoci le periferie. Ieri domenica 31 ottobre, intorno al Marc'Aurelio di piazza Campidoglio, sono state disposte a raggiera delle automobili che forse avrebbero dovuto essere d'epoca (ho un paio di foto, se interessano). Per carità niente a che vedere con certi scempi, ma per me è un fatto eloquente. Secondo il comune davvero piazza Campidoglio, una delle più belle al mondo, ha bisogno di essere trasformata in uno stand del Motorshow?

Antonio ha detto...

Che P-E-N-A! la città più importante del mondo lasciata nel più totale degrado...oltre all'inciviltà romana si aggiunge il fatto che quella piazza è teatro di manifestazioni come si intuisce dagli adesivi o sbaglio? cmq è davvero PENOSO lasciare Roma in questo stato...ma i nostri cari politici che popolano la capitale si rendono conto di questo schifo? o volano ed atterrano giusto davanti al Palazzo? ma i tg invece di parlare di quanto gelato mangiamo in un anno occuparsi di questa vergogna???

Les ha detto...

Hai indovinato, Antonio, da piazza della Repubblica/dei Cinquecento partono le manifestazioni a Roma, visto che roba? Nella foto del nastro giallo si intravede nello sfondo un pennone usato per issare le bandiere di un partito di sinistra..ebbene, le foto sono di 2 giorni dopo la manifestazione! Come se la piazza fosse di quel partito!!!!!!
-
A scanso di equivoci, lo stesso vale per i partiti di destra, ci sono dei quartieri letteralmente tappezzati con manifesti e scritte fasciste, che sono illegali eppure il Comune non le cancella!

degradodivarese ha detto...

devo dire che l'esperienza romana è stata davvero traumatica.. non mi aspettavo di trovare la mia capitale così malconcia.. sembra essere tornati al degrado che la soffocava nel 2007.
qui il mio reportage :
http://degradodivarese.blogspot.com/2010/10/in-missione-roma.html

Antonio ha detto...

Teoricamente visto che quella zona è luogo di manifestazioni di livello nazionale dovrebbe esserci un occhio di riguardo sulla manutenzione e pulizia, invece, in Italia, è esattamente il contrario! Awesome!

:/

Anonimo ha detto...

a proposito della foto dei colonnotti di cemento divelti: è una cosa allucinante. ci passavo davanti tutti i giorni x lavoro, li hanno messi da poco, in occasione del rifacimento di quelle assurde ultime 2 pensiline dei bus a Termini. Quei colonnotti servono a proteggere l'attraversamento pedonale con semaforo, dal passaggio in curva dei bus, e tutti i giorni venivano divelti, poi rimessi a posto, di nuovo divelti, lasciati lì in mezzo a rotolare pericolosamente e così via all'infinito. sembra un dispetto, una cosa fatta apposta non si sa da chi. questo fatto mi è sempre sembrato inspiegabile, soprattutto perchè pesano tantissimo, sono di cemento!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO