Il degrado "invasato"

giovedì 18 novembre 2010

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Due segnalazioni, di Les e Marco, sul degrado delle fioriere che "abbelliscono" (o meglio, dovrebbero abbellire) le strade della nostra città.

I romani non sanno o non hanno ancora capito che i vasi ornamentali servono per abbellire le strade. E ci buttano la monnezza dentro, come se fosse un cestino. Avete mai fatto caso alle fioriere che ornano le vie dello shopping? Sono piene di cartacce, bottiglie, sigarette, persino giornali accartocciati, buttati lì accanto ai fiori. Fiori che, per la maggior parte, sono secchi. I negozianti, che dalle fioriere avrebbero tutto da guadagnare in termini di bellezza della strada, non fanno nemmeno lo sforzo di annaffiarli. D'altronde pure loro sono romani, e sappiamo benissimo come la pensano i nostri concittadini: "le strade nun so' mie". E se non si stupiscono delle scritte sui muri e sulle serrande, figuratevi se protestano per la monnezza nei vasi. Solo per dovere di cronaca, qui siamo a Viale Marconi, ma potremmo essere dovunque. Roma è tutta così. (Les)

Carissimi Signori, vorrei segnalare alla Vostra attenzione lo stato di degrado in cui versano i vasi all'entrata del Vostro Teatro Salone Margherita. Sono anni che sono rotti senza piante e pieni di rifiuti che gettano i turisti tutti i giorni. Il degrado della nostra città ha raggiunto livelli assurdi ed è giusto rispettare luoghi e strade così frequentate da turisti di tutto il mondo. Vi prego di rimuoverli o di sostituirli al più presto. Vi ricordo inoltre che questa segnalazione sarà inoltrata al presidente del primo municipio, a vari blog sul degrado di Roma e alla polizia municipale. Grazie. (Marco)

6 commenti:

Degrado Apriliano ha detto...

Ad Aprilia è la stessa cosa, scambiano i vasi per cestini, e anche le aiuole deputate ad ospitare gli alberi subiscono lo stesso trattamento.

n@po ha detto...

Succede a Napoli, nella centralissima Via Chiaia. In questo caso, il Comune ha avuto l'accortezza d'installare una rete metallica a protezione del terreno, così dovrebbe essere più semplice rimuovere mozziconi e affini. Nella foto in questione, un commerciante esasperato ha esposto questo cartello
http://comunedipartenope.it/blogs/claude/anche-questo-vuol-dire-impresa-etica#

Les ha detto...

La sigaretta per terra è un "falso diritto", come scrivere e attaccare i manifesti sui muri o parcheggiare in doppia fila.
-
Se provi a mettere in discussione una di queste azioni, il romano medio s'arrabbia e t'insulta, come fossi il suo peggior nemico.

Les ha detto...

La provincia romana e quella olandese
-
http://degradoapriliano.blogspot.com/2010/11/strade-provinciali-confronto.html

Traffico Matto ha detto...

Esatto Les. Nessuno concepisce come sbagliato buttare le sigarette per terra. In un'ipotetica graduatoria delle cose che secondo il romano medio si possono fare, secondo me, questo reato vince sugli altri due che hai citato.

Les ha detto...

Venerdì 19 novembre la prima operazione del nuovo Coordinamento Decoro: la bonifica delle stazioni Cipro, Trastevere e Laurentina
-
http://www.rassegnastampa.comune.roma.it/PDF/2010/2010-11-20/2010112017211667.pdf
-
Andremo a controllare di persona!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO