Strappare senza pietà!

lunedì 11 ottobre 2010

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Sessanta affissioni abusive defisse, strappate e ridotte in pezzi, altrettanti volantini sequestrati prima di finire in terra, una decina di stickers staccati dai pali della luce e dai segnali stradali. E' questo il bottino dei blitz antidegrado che in questi giorni si sono succeduti numerosi. Stavolta non più in un unico luogo, ma in più luoghi, con piccoli gruppi di persone organizzati. Viale Marconi, Via Leone XIII, Via Baldo degli Ubaldi. Tre blitz organizzati quasi in contemporanea dai nostri lettori, che ci hanno mandato queste immagini. Due bei mucchi di cartaccia segno del passaggio della "resistenza antidegrado", eloquenti "prima e dopo" realizzati dagli estirpatori di affissioni abusive. Degli stickers rimossi purtroppo non abbiamo foto. Ed è per questo che chiediamo: quando rimuovete qualcosa, portatevi sempre dietro una busta, raccogliete il materiale rimosso, fotografatelo e inviatecelo per email. Documentate la vostra azione è il modo migliore per spingere altre persone ad unirsi al movimento. Un'immagine vale più di mille parole. Nelle slide qui sopra potete vedere anche una foto oscena dei manifesti della politica, che ancora infestano ogni angolo di Roma con i loro slogan triviali da bar sport. Prossimamente uscirà un bel servizio che documenterà come questa pratica non si sia certo arrestata con la fine della campagna elettorale. Ma questo lo sapete già, per cui non mi dilungo oltre. Voglio invece spendere qualche parola a sostegno del nostro movimento. Chiedo a tutti i lettori del blog e a tutti coloro che condividono la nostra battaglia di contattarci via email e di unirsi a noi. Fatelo ora, è il momento buono per dare una svolta a questa città. Si può avere una città diversa, non è un sogno irrealizzabile. Partecipate.

27 commenti:

degradodivarese ha detto...

sono reduce anch'io, da una domenica pomeriggio passata in centro a milano a non fare altro.. !
manuele mariani

MBru ha detto...

Le Agenzie Immobiliari rappresentano un grande pericolo per il decoro pubblico di ogni quartiere. Imbrattano e imbruttiscono con le loro affissioni abusive ogni centimentro di strada, palo e muro possibile. Io giro sempre con taglierino e pinze taglia fascietta, prendo e butto. Strappo senza pietà ogni giorno, tutti i giorni. Alla fine vinceremo noi.

Ricordiamoci sempre che è nostro diritto e dovere rimuovere questo tipo di pubblicità abusiva e se ne dovesse nascere una discussione con chi che sia dite solamente le parole magiche "Va bene, adesso chiamiamo un vigile e vediamo chi ha ragione".

Avanti. senza pietà.

Anonimo ha detto...

A volte penso sia una battaglia persa, poi leggo voi e mi rincuoro.
sotto casa mia è un continuo. le agenzie immpobiliari in particolare pirelli re e frimm la fanno da padrone. addirittura plastificati li fanno i volantini.

Anonimo ha detto...

Io talvolta strappo gli annunci attaccati sui pali, ma la gente mi guarda come fossi un marziano, come se stessi facendo chissà cosa. Forse mi prendono per matto, e io mi sento un pò a disagio.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Anche a noi la gente ci guarda male, ma se qualcuno ci chiede il perché e glielo spieghiamo in genere ci danno ragione.

Anonimo ha detto...

portate queste pubblicità alla polizia municipale! solo così verranno fatto le dovute multe, e si potrà contrastare il problema

Anonimo ha detto...

Strappate tutti i volantini che volete, basta che non tocchiate i manifesti 100x140.

Les ha detto...

Quelli li faremo togliere al Comune, uno per uno..

nokia1 ha detto...

Tocca staccarli, cque vedo che anche altre persone si stanno dando da fare nel toglierli. A furia di staccarli, si stuferanno prima o poi: prima che si muovono i vigili, fanno in tempo a tapezzare Roma !

Anonimo ha detto...

IO li stacco a ripetizione dai semafori vicino a casa mia. Ogni volta!
NON SIAMO POI COSI' POCHI.

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

Per ogni staccato, due attaccati!

Antonio ha detto...

Andate avanti cosi! E sempre con più persone! Per l'anonimo che si sente a disagio: all'inizio è sempre cosi, soprattutto se si è da soli, ma alla fine te ne freghi se ti guardano come un alieno e cmq gli spieghi che stai agendo in difesa della tua città! E' purtroppo vero che anche se ne togli 100 la settimana dopo te li ritrovi quasi tutti, ma questa è l'Italia, le leggi ci sono, le regole pure, ma non cè interesse a farle rispettare e il senso civico è qualcosa di sconosciuto.

degradodivarese ha detto...

domenica prossima sarò dei vostri.. :)

sessorium ha detto...

Iniziamo ad essere tanti!!!

Anonimo ha detto...

Grazie a blog come questi da qualche settimana c'e' uno in piu' che tiene puliti i pali di Torino, io!

Valter

Riprendiamoci Roma ha detto...

Vorrei precisare che dal cancello non abbiamo rimosso perfettamente lo scotch e i residui cartacei per lasciare un "segno" di ciò che c'era attaccato prima. Lo rimuoveremo quanto prima.

Antonio ha detto...

Io non so cosa dire, oggi come tutti i giorni stavo staccando delle affissioni da un lampione, la strada era deserta a parte un vecchietto e il suo cane, e dopo averle gettato nel cassonetto questo signore si avvicina e mi chiedo che cosa avevo fatto...gli spiego brevemente la cosa, che è vietato affiggere in giro, che ci sono leggi e regolamenti bla bla bla, e lui mi dice che deve essere il Comune ad occuparsene, non IO, e che IO ho sbagliato a fare quella cosa, e che quelli che attaccano non fanno niente di male, è gente che cerca lavoro o casa (???) io gli spiego che negli altri paesi non succedono queste cose, li chi affigge abusivamente viene multato etc etc...lui risponde che qui siamo in Italia, quindi non c'entrano cosa fanno gli altri, qui si fa cosi, perchè in Italia funziona cosi....insomma mi stava facendo sentire in colpa perchè ho staccato quella cartaccia...ho lasciato stare perchè tante sarebbe stato inutile continuare a spiegare che in un mondo normale lui avrebbe dovuto ringraziarmi per aver tolto lo schifo davanti casa sua...ma come siamo messi? mah cmq subito dopo ho fatto pulizia davanti ad una scuola, che cattivo che sono eh....

degradodivarese ha detto...

antonio, è successo anche a me.. l'ignoranza dell'uomo medio è sconfortante :(
valter, benvenuto tra noi e buona "missione" in quel di torino !

Antonio ha detto...

E' facile per questo capire perchè le nostre città sono messe cosi, a metà delle persone non importa nulla, all'altra metà gli stanno simpatici quelli che affiggono o fanno gli scarabocchi sui muri...tristezza! Anche nelle vostre città sono spuntati volantini e manifesti riguardanti l'AIKIDO? hanno affisso centinaia di volantini ai pali e altrettanti manifesti, non si fa in tempo a toglierne uno che il giorno dopo lo hanno già rimpiazzato...sta gente si che c'ha il controllo del territorio....ma li multano? no visto che tutti gli anni si ripete la stessa storia!?!?!

Les ha detto...

Antonio hai la mia solidarietà, è pesante quando si hanno questi scontri con persone che se la prendono con te che pulisci la città..ci siamo passati tutti..non demordere e cerca di arruolare altri volontari..certo scegli sempre il momento giusto per levarle, quando passa meno gente, io faccio così tranne rare occasioni in cui la monnezza è troppa e allora me ne frego e comincio a staccare!

Anonimo ha detto...

Grande Antonio, Siamo con te!!!

RIPRENDIAMOCI L'ITALIA!

Mc Daemon

Ale77 ha detto...

Antonio avanti cosi: fregatene!
Come ha detto Les è capitato a tutti. Se vuoi un consiglio se vedi che non recepiscono non ci sprecare fiato e tira dritto, se continuano a rompere digli di chiamare i vigili.

Anonimo ha detto...

Oppure rispondigli che visto che non lo fa chi e' pagato per farlo (gli spazzini, per capirci) lo stai facendo tu a gratis.

Valter

nokia1 ha detto...

Il cambio di mentalità non è cosa facile, ma per questo non bisogna rassegnarsi. L'ho detto e ripeto che in giro c'è tanta gente che si è rotta di vivere nel degrado e nell'abbandono, di cui solo una piccola parte scrive qui sul forum.
Forza Antonio, vedrai che prima o poi altri ti seguiranno, magari non li conoscerai, ma vedrai le loro azioni postive dove adesso hai iniziato a farle tu !

Antonio ha detto...

Grazie per il supporto morale :) Non mi faccio certamente problemi a togliere lo schifo anche in pieno centro in mezzo alla gente.

Luca ha detto...

Che bello aver trovato questo post!!! Non pensavo ci fosse così tanta gente impegnata nella lotta al degrado in prima persona.
Io in particolare, mi impegno con le odiose etichette adesive che tappezzano la città. Credo che nella sola Roma ce ne siano oltre un milione, appiccicate ovunque. Io ho deciso che il mio obiettivo è staccarne 10 al giorno (5 la mattina e 5 la sera), così in un anno da solo ne stacco 365 x 10 = 3650
Ora, se già trovassimo mille volontari che ne stacchino almeno altrettante (io in realtà mi lascio spesso prendere la mano e ne stacco anche una cinquantina ogni tanto) in un anno fa 3.650.000!!!!
Quindi ragazzi, fate informazione e cercate di coinvolgere i vostri amici e parenti che ce la possiamo fare!!!
Inoltre, ai maledetti che dicono che riattaccano, vorrei far notare il danno economico: un'etichetta a colori (che sono quelle che durano di più e resistono alla pioggia, perciò le più odiose) costa almeno 0,1€, pertanto il danno che facciamo a questi delinquenti è di ben 365.000 € l'anno, più il mancato introito per i clienti ottenuti abusivamente!!!

Luca ha detto...

e poi, se continuano a deturpare Roma, suggerisco di chiamarli (magari usando il non rintracciabile voip) e di dargli appuntamenti fasulli. Però questa è solo una minaccia a chi scrive in questo blog ed è dall'altra parte della barricata, impegnato ad imbrattare la città arricchendosi alle nostre spalle, il più delle volte senza pagare le tasse....

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO