Lungo er Tevere

mercoledì 8 settembre 2010

Your pictures and fotos in a slideshow on MySpace, eBay, Facebook or your website!view all pictures of this slideshow

Quest'oggi vi proponiamo un reportage di Les su una delle manifestazioni più note dell'Estate romana: "Lungo er Tevere". Lanciamo una proposta: vincolare l'autorizzazione dell'occupazione di suolo pubblico alla pulizia delle scritte sui muraglioni (per un totale pari al numero di metri quadri occupati).

Una delle migliori iniziative dell'Estate Romana è "Lungo il Tevere", la fiera situata sulle sponde del fiume nel tratto che va dall'Isola Tiberina a Ponte Sisto. Una lunga serie di ristoranti e bar di qualità, spazi culturali e stand per lo shopping di ogni tipo. Un allestimento curato nei minimi particolari, arredo elegante, banchine finalmente percorribili (senza più le orrende transenne di un tempo) fanno di quest'iniziativa un must dell'Estate Romana. Una vera oasi nel panorama squallido e puzzolente dei lungotevere romani, notoriamente abbandonati nel lerciume più totale (e ultimamente anche invasi dai topi...). Per capire come si trovano le sponde non interessate dai festival estivi, basta spostarsi alla riva di fronte e avvicinarsi alla scalinata che scende fino alla banchina: verrete assaliti da un fetore intenso e scorgerete sugli scalini stracci, bottiglie vuote, escrementi umani che impediscono materialmente di scendere verso il fiume. Questa scena immonda si ripropone ad ogni ponte, salvo quelli che ospitano circoli sportivi o manifestazioni temporanee come "Lungo il Tevere 2010" che ci trasportano per un momento nell'Europa Civile. A riportarci indietro nella bruttezza di Roma ci pensano le scritte sui muri delle banchine a sfregiare l'aspetto degli argini come non avviene in nessun'altra capitale europea. Gli indolenti e menefreghisti romani hanno lasciato imbrattare anche le sponde del fiume con graffiti e tags, com'è già avvenuto con i palazzi di questa città. Ci auguriamo che le future iniziative sul Tevere spingano il Comune a ripulire quante più banchine dai graffiti vandalici e restituire un aspetto europeo al nostro fiume.

10 commenti:

Saverio Fulci ha detto...

non riesco mai a visualizzare le immagini

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ciao Saverio! Prova ora se riesci a vederle, ho modificato la risoluzione.

ps. Qualcun altro ha il suo stesso problema?

Anonimo ha detto...

Detenuti senza acqua calda da oltre 40 giorni: questa è Incivilia!

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/08/news/carceri-6862827/

Anonimo ha detto...

Barista massacrato per rapina: questa è Incivilia

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/08/news/pestaggio_magliana_vittima_barista-6857519/

Riprendiamoci Roma ha detto...

Se compare la schermata nera vuol dire che le diapositive sono terminate, per vederle di nuovo occorre cliccare sulla "x" in alto a destra e chiudere la schermata nera.

Anonimo ha detto...

ma sti cazzi dei detenuti! quelli mica vengono fotografati dai turisti americani1A NOI CI INTERESSA SOLO CIò CHE SI VEDE....
e poi ci interessiamo solo dei writers, non diamo mica un nome ai veri responsabili, mica andiamo a cercare i nomi dei comandanti dei vigili, di dirigenti ama....che ce frega a noi, che ce frega delli detenuti.....

Les ha detto...

I cittadini sono responsabili quanto i vigili e la polizia municipale.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Scusate quei link sui detenuti li ho postati io, anche se mi accorgo ora che non ero loggato col mio account. A me interessano, a TE anonimo forse no.

Anonimo ha detto...

uuuuuuuuuuuu proprio non mi interessano.......

Anonimo ha detto...

les mannaggia a te taci per favre, fai male a questo blog e offendi l'intelligenza quando parli.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO