Un'estate a Roma

giovedì 5 agosto 2010


Siamo in estate e per una volta tanto permetteteci di parlar bene della nostra città. Per tutti i lettori del blog, i romani rimasti a Roma, i turisti italiani e stranieri. Cosa fare in città, d'estate? Per sfuggire agli itinerari turistici di massa, niente di meglio che "rifugiarsi" sull'Aventino. Una passeggiata su e giù per i clivi, un affaccio dalla terrazza del Giardino degli Aranci, una visita alla Basilica di Santa Sabina e infine un salto in Piazza dei Cavalieri di Malta, per osservare la Cupola di San Pietro, perfettamente inquadrata dallo spioncino del portone dell'Ambasciata di Malta. Se poi volete godervi una prospettiva più "ravvicinata" sul Cuppolone, c'è Via Piccolomini, raggiungibile dalla suggestiva Via Aurelia Antica. Percorrete tutta la strada e vedrete che, per un curioso effetto ottico, più vi avvicinate più la cupola sembra rimpicciolirsi. Meglio andarci di notte, con la cupola illuminata. Di prima mattina, se non fa troppo caldo, si può organizzare una visita al meraviglioso Parco degli Acquedotti, o un giro in mountain bike sull'Appia Antica o a Villa Pamphili. Passeggiando per il centro, non dimenticate mai di entrare nelle chiese. Molte di esse custodiscono tesori inestimabili e gratuitamente godibili. Come lo straordinario soffitto in trompe-l'oeil della Chiesa di Sant'Ignazio, il Mosè di Michelangelo a San Pietro in Vincoli, i capolavori del Caravaggio a San Luigi dei Francesi, Sant'Agostino e Santa Maria del Popolo. Per gli amanti della Roma nascosta, niente di meglio di una passeggiata allo stravagante Quartiere Coppedè e alla Casina delle Civette di Villa Torlonia. Di sera, non perdete l'occasione (tutti i sabati, dal 21 agosto fino al 2 ottobre) di visitare le Terme di Caracalla. La grandiosità del luogo, le rovine illuminate, il silenzio, rotto solo dallo stridio dei gabbiani, è quanto di più suggestivo si possa immaginare. Per concludere la serata, aperitivo al Caffè Emporio o da MoMò, una birra e uno spuntino alla Brasserie 4:20 o all'Open Baladin, un drink da Le Bon Bock, un bel gelato da V-Ice, uno spettacolo shakespeariano al Globe Theatre di Villa Borghese e una passeggiata notturna Lungo er Tevere, sulle banchine, con stand, mostre fotografiche, ristopub e cinema all'aperto nella suggestiva piazzetta dell'Isola Tiberina.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ragazzi leggete qua...
http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704682604575368783057822038.html
sputtanati da capo a piedi....

qualcuno potrebbe tradurlo per favore?

Riprendiamoci Roma ha detto...

Sono i nostri amici di ReTake Rome, che organizzano iniziative simili alle nostre col patrocinio del Comune. Abbiamo partecipato a molte loro iniziative.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ecco l'articolo in italiano:
http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/08/07/news/il_sito_del_wall_street_journal_roma_offesa_dai_graffiti-6136569/

Anonimo ha detto...

Grazie per i consigli ne farò tesoro

Riprendiamoci Roma ha detto...

Prego figurati

troll troll delle mie brame.... ha detto...

e poi i maritozzi co la panna, a coda a ' vaccinara, l'arosticini, i filetti de baccalá, la payata....
quanto sei bbella roma quanno é seraaaaaaaaaa


ps
ma sti cazzi nun ce lo metti?

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO