Roma suq!

mercoledì 4 agosto 2010


Mutandari, calzettari, caldarrostari, paninari, pataccari, venditori di Souvenir. Non c'è monumento, piazza, luogo archeologico che non sia stato invaso da almeno un camioncino di un venditore ambulante. E se il suq quotidiano in cui Roma affoga non vi basta, preparatevi a leggere questo articolo. Di sicuro non vi sarà sfuggito, ma lo riproponiamo comunque per chi fosse partito per le vacanze e non avesse avuto modo di leggerlo. Approfittando della pausa balneare, il consigliere Giordano Tredicine, rampollo della nota famiglia di ambulanti, ha pensato bene di proporre e far approvare una porcata colossale. Leggiamo il Corriere: "Il consigliere pidiellino ha preparato una sfilza di emendamenti (al regolamento per le occupazioni di suolo pubblico, n.d.r.) per facilitare i commercianti, e quindi anche gli ambulanti: rendere meno difficili le concessioni, aggiungere una soglia di tolleranza del 5% per gli abusi, eliminare l’obbligatorietà dei pareri della Sovrintendenza comunale, dell’ufficio Città storica, del Dipartimento Mobilità, del Servizio giardini." Bene, proprio quello di cui Roma ha bisogno! Un unico, sterminato suq di pataccari! Ma come ha fatto Tredicine a far passare questa ignominia? Continuiamo a leggere: "In certi casi, è sufficiente una parolina: «Art. 4 bis, punto due. Aggiungere non dopo la parola preventivi». Basta andare a leggere: «L’ufficio comunale — è scritto nella delibera — competente deve chiedere i pareri preventivi e obbligatori dei seguenti uffici». Basta un non, e quei pareri non sono più obbligatori. E, in un altro foglio di emendamenti, Tredicine propone che le «aree oggetto di precedente concessione e regolarmente utilizzate non possono costituire oggetto di nuove concessioni». Una sorta di vitalizio, che però è contro la legge." Insomma, una porcata in grande stile, che ha scatenato una mezza rissa in Aula. Il blitz, però, rischia di avere risvolti inaspettati. A quanto pare una delle firme (quella di Gramazio) risulterebbe taroccata. Lo denuncia Repubblica in un articolo nella prima pagina della Cronaca Roma. Per ora è solo un'ipotesi, ma se fosse verificata Tredicine rischierebbe seriamente di essere trombato. Una eventualità che fa già fregare le mani a non pochi consiglieri della maggioranza. Date un'occhiata qui.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Tredicine [...] ha elargito encomi [...] sulla lotta a cartellone selvaggio («Roma è stupenda, non va rovinata»).

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_agosto_7/tredicine-camionbar-sconfitto-autogol-1703540265004.shtml

Avete capito si? Tredicine è onesto, non vuole nemmeno i cartelloni, viva Tredicine, viva la libbbertà

degradodivarese ha detto...

..aggiungere una soglia di tolleranza del 5% per gli abusi..
bisogna curarlo, quest'uomo sta male !

FITZCARRALDO ha detto...

Buone vacanze a tutti i resistenti!
Ricarichiamo le pile per una nuova e lunga stagione di lotta contro il degrado e le mafie che ingrassano sfruttando suolo, luce, storia e bellezza della nostra città.
Politicanti da quattro soldi, discotecari che insozzate ogni angolo, cartellonari mafiosi, bossetti dei camion bar A PRESTO!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO