Sotto er sole de Ostia

lunedì 5 luglio 2010


Auto incolonnate, grovigli di lamiera, ore di calvario in macchina, in fila indiana, per raggiungere il mare. E' il classico teatrino domenicale, dal vago sapore fantozziano, che il romano medio mette in scena ogni estate. Cento metri ogni mezz'ora, a passo d'uomo, ammirando cartelloni e cartelletti ficcati ai lati della strada e sullo spartitraffico, e la corona di palazzoni che umiliano, stuprano, devastano i pochi scampoli di campagna romana rimasti integri. Tutto questo per andare a Ostia. Località di mare nata con le migliori intenzioni ma rapidamente trasformatasi in borgata di periferia, quartiere dormitorio, orrore palazzinaro. Un "non luogo" raccapricciante, un pezzo di Tuscolana trapiantato sul mare, una cancrena sterminata di schifo. Questa è la tanto agognata meta dei romani aggrovigliati nel carnaio della Colombo. Questo è quello che i romani spacciamo al turista per luogo di villeggiatura, la Lloret de Mar de' noantri. Al posto del lungomare c'è un'autostrada con uno spartitraffico ricoperto da erbetta bruciacchiata. Potresti benissimo stare a Torbellamonaca, perchè il mare c'è ma non si vede. Quel che si vede è solo un lungo, lunghissimo muro intervallato da casotti e stabilimenti cadenti a pezzi. Dopolavoro ferroviario, dopolavoro Istat, dopolavoro Carabinieri. Un panorama desolante. Poco più giù, qualche stabilimento più carino, intervallato dai soliti buchi neri di nulla. Il porto turistico tra le baracche dell'idroscalo e i palazzoni scrostati di Via Forni. Dall'altra parte della Colombo ci stanno i cancelli, con i suoi 7km di spiaggia libera. L'unico pezzo di costa scampato alla furia dei barbari palazzinari. Un paradiso di dune e macchia mediterranea a perdita d'occhio. Se non fosse per i canali, la mancanza di depuratori, l'acqua a metà tra il verde e il marroncino, sarebbe un luogo bellissimo. Ci pensano i parcheggiatori abusivi a farti passare la voglia. Se non gli dai un'euro ti rigano la macchina. E il panzone di guardia ai cancelli sbraita peggio di un pesciarolo al mercato. Ai romani sta bene così.

23 commenti:

Les ha detto...

A nessuno è mai venuto in mente che sarebbe bello avere Ostia come le spiaggie del resto d'Europa.
Abbiamo una cittadina sul mare, rendiamola un posto bellissimo, con le aiuole, le passeggiate ampie, un arredo urbano elegante.
Niente di tutto questo.
Palazzi scrostati, palme secche, prati sporchi, scritte sui muri, cartelloni abusivi.
Una spiaggia che, francamente, può andare bene solo ai romani, ché i turisti hanno posti migliori a casa, che ci vengono a fare a Ostia?
I lungomare di Barcellona e Los Angeles, quelli sì che sono belli.

Anna Puliafito ha detto...

Pero' io non la vedo cosi' desolante Ostia, anzi, quello che vedo sono troppi stabilimenti, belli e costosi, che impediscono l'accesso libero alla spiaggia per chi volesse solo passeggiarvi; palazzine carine stile liberty quasi tutte in via di ristrutturazione, comunque,belle e curate.
Deprimente la parte verso il porto di Ostia, soprattutto, negli edifici pubblici e l'Ostello, ma, credetemi, prima era ancora peggio! Almeno il lungomare è più curato, a parte il verde che è un ricordo di quando pioveva, la i dossi, le rotatorie rendono tutto molto più accettabile di come era prima, il buio e il vuoto totale! Il centro di Ostia è stato chiuso a passaggio pedonale, e questo con una certa cura di particolari. Non la vedo cosi' catastrofica, e neanche tanto un quartiere dormitorio, anzi, la vita è piuttosto presente, soprattutto in questo periodo. Ma li avete visti i veri quartieri dormitorio? Semmai, il vero problema di Ostia è la delinquenza, e questa non si vede ad occhio nudo, ma si palpa se fai l'operatore nel settore, o ci vivi. Preciso che non sono di Ostia, ma la amo.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Anna, i tratti deprimenti sono tre: 1) quewllo che va dalla Colombo al Cancello1 della spiaggia di Castel Porziano. 2) Il tratto che va dalla Colombo all'inizio del centro, e 3) il tratto dalla fine del centro al porto turistico. Il centro è carino, è vero, lo hanno pedonalizzato, le palazzine antiche sono in via di ristrutturazione. Tuttavia a me Ostia nel complesso non dà l'idea di un luogo di villeggiatura. Già solo per il fatto che manca il lungomare. E dove c'è (verso il porto) affaccia su orrende palazzine. Poi è ovvio che prima era peggio e che ora sta migliorando, ma il progetto di rifacimento del waterfront giace ancora nel cassetto.

Guardate un po' i progetti per il lungomare di Rimini:
http://www.seroxcult.com/architettura/LUNGOMARE_RIMINI_tp7_pg51_id1928.aspx

Anonimo ha detto...

No assolutamente si vede che non conosci ostia. Quoto la signora Anna il problema sono gli stabilimenti che ti rubano il mare . Anzi il problema è che a nessuno importa.
Vero, dalla parte del porto turistico è tutto devastato, è cosi da 50 anni. La zona di piazza gasparri è stata sempre ai margini della legalità, hanno detto che con il porto sistemavano tutto ed invece hanno sistemato solo gli affari loro.
Anche i palazzinari, se c'è una zona che non sono riusciti a devastare è proprio ostia (almeno per ora...anche tu hai esultato per aver mandato via i baraccati dall'idroscalo e ora preparati al peggio). Tra l'altro non ci sono problemi di traffico (ad eccezione sul lungomare in estate...).
E poi tieni presente che ostia è più grande di molte città lombarde (pavia - varese ecc.).
Quartiere dormitorio ? Ma cosa racconti ? se non erro studi architettura e dovresti avere qualche nozione di urbanistica. Tipici caratteri dei quartieri dormitorio sono l'assenza di negozi, la presenza di un mostruoso centro commerciale . Ostia tutt'al più ha carattere di città autonoma ( e non per niente una volta ogni 10 anni si prova con "l'indipendenza".

E poi comunque tu stesso dovresti vedere il grande equivoco, come fai a paragonare rimini (capitale italiana del mare e delle vacanze) con un quartiere periferico ?
Vai a guardare fiumicino dove non è neanche ben chiaro se passino gli autobus .
E senza pensare che ostia è uno dei pochi quartieri dove puoi ancora girare in bicicletta.
E la storica pineta ? Ok non è più quella di 10 anni fa, ma fa sempre la sua figura.
Ora ritorno al punto iniziale, ma ci sei mai stato ad ostia ?

Un'ultima cosa, anni fa sono andato a rimini e mi sono spaventato per la prostituzione, scendi dal treno e ci sono i trans pronti ad adescarti, la notte poi lasciamo stare tra locali equivoci e risse.

theDRaKKaR ha detto...

il tratto dalla rotonda della Colomba a Ostia centro è mostruoso, sembra la strada che in Baghdad va dall'aeroporto al centro città

Alessandro ha detto...

Ostia, tutto sommato, è messa molto meglio di molti quartieri romani. Il problema è, appunto, la bolgia di persone che si riversano da Roma con i propri mezzi privati. Alcuni stabilimenti sono belli, altri brutti. Ma è così ovunque...

Anonimo ha detto...

" tratto dalla rotonda della Colomba a Ostia centro è mostruoso"

Scusami è quale sarebbe questo tratto ? Rotonda della colomba ( o forse colombo ?).....e per te quella è ostia centro ???????!!!!!!!! Un altro pò manco è ostia...
Fatemi il piacere prima di parlare di ostia , almeno andateci una giornata...

Riprendiamoci Roma ha detto...

Arrivando dalla Colombo ti trovi davanti lo Shilling, il Barkabar e il camioncino "pane e cipolla". Da lì, proseguendo in direzione centro, percorri una specie di autostrada che attraversa distese di prati bruciacchiati e palazzi costuiti senza alcun criterio. Non è Ostia centro, certo, ma che significa? Fa veramente schifo. Lo stesso orrore ce l'hai se dalla rotonda prosegui in direzione dei "cancelli". Stabilimento Istat, Carabinieri, dopolavoro e altre amenità simili, che solo dal nome ti fanno venire apatia. Il lungomare non esiste, c'è una strada con a destra un muro e a sinistra un parcheggio continuo. Il quartiere dormitorio è quello che sta poco prima del porto. Io comunque studio ingegneria non architettura.

Anonimo ha detto...

Anonimo, difendi pure la tua cara Ostia (ti pagano, forse?). A mio parere, è un posto orribile, brutto, squallido, neanche può definirsi un vero posto di mare, altrimenti le località (ad esempio) dell'Isola d'Elba cosa sono? Un paradiso in terra? Ostia la conosco, ci sono andato anche più di una giornata...
Kristian

Anonimo ha detto...

Mi pagano per difendere ostia ? Ma voi manie di persecuzione assolute ! Amo ostia, la preferisco d'inverno quando non ci sono le orde di romani a sporcarla.
La vostra cattiva fede è chiarissima perchè paragonate ostia (quartiere di Roma) a città o isole... come posso replicare a simili sciocchezze ?
Non so kristian protesta con il sindaco di ostia.....

ps
meglio chiarire, ostia non ha un sindaco, è un municipio !

Anonimo ha detto...

Non c'è cattiva fede, è un'opinione, chi vuole vada a Ostia. Personalmente, preferisco spendere il mio tempo (e soldi)altrove, il paragone dici non si possa fare tra Ostia e l'Isola d'Elba ...ok, ma ti chiedo: si potrà paragonare Ostia a qualche altra località di mare o no? E comunque a me non piace, per dire, neanche Torvaianica, ad esempio, o Ladispoli...non è un attacco ad Ostia, solo che qui si parla di Ostia e do la mia opinione su Ostia, tutto qui.

Kristian

IENA RIDENS ha detto...

Un lungomare decente è quello di Terracina. Nei paesi civili i lungomari sono così:
http://www.flickr.com/photos/37290431@N04/3522651365/lightbox/
http://www.flickr.com/photos/lynnl/299576518/#/photos/lynnl/299576518/lightbox/

Avete presente di cosa parlo? Mentone, Nizza, Cannes, Alicante?
In Italia: Reggio Calabria, Salerno, Santa Margherita Ligure?

Anonimo ha detto...

Ostia essendo un quartiere di Roma tecnicamente non è una località estiva. ovvio che ci sia un aumento di presenze dovuto essenzialmente al fenomeno della doppia casa e del pendolarismo di mare. Il porto, tra l'altro nuovo, è l'unica struttura che hanno turisti/viaggiatori.
Ostia non ha neanche un treno per fiumicino . Ostia non vive di turismo, a differenza delle altre località che avete indicato voi. o meglio possono vivere di turismo i 10 gestori degli stabilimenti (ma è un numero bassissimo), ci sono 2 pensioni . Ti chiedevo come fate a paragonare ostia con altre realtà che hanno l'economia che gira completamente sul turismo estivo ? Il 99% dei lidensi lavora a Roma (mezzoretta di trenino), credo che su questo sarete d'accordo tutti .

Se mi critichi ostia come meta turistica hai ragione, ma ostia è solo il mare dei romani....! Rimini è una meta turistica internazionale. Forse ho frainteso il vostro pensiero, io non mi limito a guardare ad ostia come un posto dove passarci qualche ora al mare .
Io sono stato con 2 ragazze di ostia ed ho imparato a conoscerla bene ed amarla. c'andrei a vivere ? Si, mi piacerebbe molto.

Anonimo ha detto...

iena ridens begli esempi e che diffrenze con ostia...
se ti dovesse mai capitare va a pisciare con Rocco Siffredi cosi vedi che certi paragoni non andrebbero fatti ;-)

Anonimo ha detto...

Riprendiamoci ho visto solo ora il tuo commento sopra,
allora la parte poco prima del porto è la zona di piazza gasparri....si vede la tua completa ignoranza su ostia da questo punto. Chi ne ha conoscenze minime, ripeto minime , sa a cosa sto alludendo.
Poi per il resto ti soffermi eslusivamente sul lungo mare...
I quartieri dormitorio sono quelle zone isolate dalla città dove gli abitanti non hanno altro modo che raggiungerla con i mezzi propri ! Ostia ha un trenino che in generale funziona bene , 30 minuti per arrivare a piramide (io da casa mia ci metto di più eppure in via aerea sto molto vicino), inoltre i quartieri dormitorio presuppongono l'assenza di una vita di quartiere , mentre ostia specie nei mesi estivi ne è piena. un quartiere dormitorio non ha negozi e ne locali (solitamente ha un centro comerciale enorme ). Ti ripeto ostia non la conosci assolutamente.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Anonimo, sono contento per te che la conosci bene e la ami. Credo che il senso del mio post si sia capito. I palazzoni a ridosso del porto sono diventati un dormitorio per russi, rumeni e pakistani. C'è iun solo albergo, a ridosso del porto e al massimo ci saranno 4 negozi. Dall'altra parte del porto c'è l'idroscalo: la più grande favelas d'Europa.

theDRaKKaR ha detto...

riposto il mio commento, ché una cattiva formulazione, di cui mi scuso, aveva mandato in pappa i neuroni residui di qualcuno =)

Il tratto CHE VA dalla rotonda della Colombo a Ostia centro è mostruoso, sembra la strada che in Baghdad va dall'aeroporto al centro città

Anonimo ha detto...

Dai, la parte "storica" di Ostia sarebbe pure carina... ma la manutenzione lascia mooooooooooolto a desiderare... il resto di Ostia fa oggettivamente schifo...

Les ha detto...

Ragazzi, il post è un pò sommario, certe reazioni ci stanno, noi denunciamo il brutto di Ostia che la gente vede come normale, invece non è così.
Se fosse in Toscana, in Romagna, nelle Marche, Ostia sarebbe meglio, contateci.
Ma Ostia è Roma e ha gli stessi difetti, sciatteria in primis.
Lo dimostriamo qui, nei prossimi giorni!

Anonimo ha detto...

Il paragone tra Ostia e Amalfi è effettivamente stupido: il paragone lo si fa tra Ostia e Santa Monica.
E consiglio a tutti quelli che insistono a difendere Ostia di farsi un viaggio a Los Angeles e San Diego: forse capiranno cosa può essere una località balneare (Santa Monica, Long Beach, Santa Barbara, Coronado, La Jolla) inglobata in un'area metropolitana anche vasta...

Renato

Les ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Les ha detto...

come dicevo io Renato, gli esempi di lidi cittadini ben tenuti ce ne sono a bizzeffe, in America e in Europa.

Anonimo ha detto...

Roma ha in Ostia un grandissimo potenziale che purtroppo per decenni non e' stato minimamente valorizzato, Ostia e' stata infatti trattata per decenni come una qualsiasi borgata di Roma e questo e' piccolo grande crimine che va interamente ascritto a tutte la varie giunte di centro e di sinistra che si sono succedute al timone si questa citta'.

Roma ha in Ostia il suo mare ed Ostia non sarebbe nulla se non fosse legata alla capitale d'Italia, Ostia dovrebbe a mio parere essere considerata esattamente come il centro storico poiche' le potenzialita' turistiche di Ostia sono enormi, per fare cio' occorrono interventi anche drastici come ad esempio abbattere tutto il "lungomuro" di stabilimenti vari che impedisce la visione del mare, Ostia dovrebbe diventare un quartiere a misura di bicicletta, la Roma - Lido deve essere trasformata in vera e propria metropolitana (per motivi pratici e sociologici di cui ora non posso scrivere per motivi di spazio), le antiche e bellissime palazzine liberty devono essere tutte ristrutturate ed il verde deve essere aumentato e migliorato (vedere quelle palme secche e' un vero colpo alla vista).

Ostia potrebbe diventare la Santa Monica italiana se gli amministratori incominceranno a capire l'enorme potenzialita' che Ostia puo' offrire alla citta'.

In ogni caso anche oggi nonostante tutto ci sono luoghi magici e penso al pontile recentemente ristrutturato, a piazza Anco Marzio ed anche al porto turistico che nonostante la zona circostante e' sicuramente un'opera piu' che decente.

Io abito in tutt'altra zona ma credo che se Alemanno dedicasse soldi e cure ad Ostia ne gioverebbe tutta la citta'.

Andrea Rossi

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO