Incivilia senza aria condizionata

lunedì 12 luglio 2010


Incivilia: l'unica città mediterranea in cui si viaggia in metropolitana senza aria condizionata! Anni fa l'allora Sindaco Veltroni sostituì gradualmente i vecchi treni della linea A con i nuovi treni C.A.F. moderni e dotati di aria condizionata. A gennaio di quest'anno si è partiti finalmente, con decenni di ritardo rispetto all'Europa civile (vedi Barcellona, tanto per citare una città che ha lo stesso identico clima di Roma), con la sostituzione anche dei vecchi treni della linea B con i nuovi treni moderni dotati di aria condizionata. Secondo quanto riportato da questo articolo, entro questa estate (l'estate 2010 n.d.r.) i Caf affiancheranno le vecchie navette, 13 delle quali destinate ad un'operazione di restyling che le metterà a nuovo, con tanto di sistema di areazione e climatizzazione, oltre che telecamere e servizi di sicurezza più intensi. Dunque, l'estate 2010 è arrivata, e allo stato attuale, secondo le promesse, sulla linea B dovremmo avere i nuovi treni in servizio e i restanti vecchi treni restaurati e dotati di aria condizionata. Ebbene, qualche giorno fa il Messaggero ha pubblicato una lettera di denuncia di una signora (ragazza?) che quotidianamente usufruisce della metro B. Leggiamo cosa dice: Voglio segnalare quanto ormai chi, come me, è costretto ad utilizzare la metro B giornalmente conosce assai bene: viaggiare è diventato una esperienza veramente al limite del collasso. I famosi treni con aria condizionata sono veramente esigui se non totalmente inesistenti (a mio avviso dalla frequenza dei fortunati incontri che ho fatto nei miei due viaggi giornalieri saranno al massimo due o tre), la linea è sempre molto frequentata nonostante le scuole chiuse, poiché tocca sia quartieri ad alta densità lavorativa che siti di indubbio interesse archeologico e turistico; mi trovo a pensare con grande tristezza (amando la mia città e la mia nazione) che non ho mai visto niente di simile in un paese che possa definirsi civile. Non c'è che dire, proprio un bel servizio per romani e turisti. Incivilia non si smentisce mai.

21 commenti:

Les ha detto...

La situazione è tragicomica e la conosco bene, visto che uso spesso la metropolitana.
L'anno scorso verso novembre uscirono una serie di articoli sui giornali, gentilmente inviati dall'ufficio stampa dell'Atac, che preannunciavano il restyling completo dei vagoni della metro B, ormai risalenti al 1989 (!), per adeguare il servizio a quello della linea A dotata di moderni treni con carrozze climatizzate.
Il progetto pubblicizzato ai quattro venti prevedeva l'entrata in funzione di otto nuovi treni più il così detto "revamping" di sette convogli di quelli vecchi, che dovevano essere ristrutturati, riverniciati e dotati di un nuovo impianto di climatizzazione.
L'operazione è fallita miseramente e ad oggi sono uno, massimo due i nuovi treni in servizio sulla metro B, gli altri sono tutti vecchi e senza aria condizionata.
Le conseguenze sono una delle peggiori esperienze di viaggio che si possa fare su una ferrovia urbana europea nel 2010, trovandosi a dover viaggiare stipati come sardine su vagoni che raggiungono temperature vicine ai 40°, con un'aria umida, puzzolente, irrespirabile.
Un vero insulto ai romani che prendono la metro per andare al lavoro e si trovano a fare a pugni solo per entrare in carrozze che sembrano più carri bestiame che moderni vagoni di una metropolitana. In più su quella tratta ci viaggiano anche i turisti che vanno al Colosseo e alla Basilica di San Paolo e vi assicuro che lo sguardo di schifo quando vedono arrivare i vagoni coperti di graffiti, manco fossimo nella New York dei primi anni '80, dice tutto su quello che pensano di noi e della nostra città.

Anonimo ha detto...

Questi treni ammuffiti sono gli stessi che prendeva Mazzini.

Gothic666 ha detto...

Conosco molto bene la situazione, prendo metro A e B tutti i giorni per andare a lavoro. E' inconcepibile che una persona debba arrivare sul posto di lavoro sudato come un cavallo dopo una corsa, mi faccio schifo da solo, che devo fare? Portarmi il cambio? Inoltre tornando il pomeriggio si esce fradici di sudore dalla metro B, si affronta il percorso di guerra causa lavori in corso, per poi infilarsi nei vagoni della metro A belli freschi e prendersi un bel collasso. Inoltre, sembra normale che in una città come Roma da luglio venga introdotto l'orario estivo per tutti i mezzi pubblici con riduzione della frequenza delle corse? Per un milione di residenti che vanno in ferie ci sono 3 milioni di turisti che arrivano. Risultato? Lunghe attese e convogli strapieni.

Alessandro ha detto...

Verissimo tutto quanto. La riduzione delle corse a partire da luglio (e poi ce ne sarà una anche ad Agosto) è concepibile solo come risparmio di bilancio. A parità di passeggeri, il ricavo è maggiore.

OT: non guardate questo video se non volete depirmervi. Due tipologie di vandali di nuova generazione a confronto. S'intravede benissimo come hanno conciato il muro delle chiese di piazza del Popolo.
http://www.video.mediaset.it/video/mitici_80/clip/173734/gli-emo-e-i-truzzi-uguali-e-diversi.html#tc-s1-c1-o1-p1

Les ha detto...

Io questi giorni vedo fermate piene, autobus e metro pieni e senza aria condizionata. Non si può ridurre le corse a luglio, solo ad agosto e pochi giorni.

Alessandro ha detto...

Non concordo ovviamente con la riduzione, ma faccio presente che la ratio del provvedimento è volta a risparmiare...Con il bilancio in rosso che hanno forse è l'unica alternativa di facile portata per ridurre le perdite.

Les ha detto...

Io posso anche ammettere che l'Atac deve risparmiare ma lo dica a chiare lettere sui giornali e si scusi con i romani e i turisti.
-
Ho visto il video degli "emo" e dei "truzzi" che scrivono sui muri di Santa Maria dei Miracoli, una delle splendide chiese gemelle di Piazza del Popolo. Sono anni che i gruppetti che si radunano lì scrivono sui muri e nessuno protesta.

Benjen ha detto...

il problema purtroppo non è l'età anagrafica dei treni ma come vengono trattati dall'utenza (graffiti) e mantenuti da chi di dovere (Atac). Su buona parte delle linee di londra i treni sono del 1973 (!) ma si tratta di un altro mondo. Sedili imbottiti, mappe, annunci sonori e tutte le porte funzionanti sempre.

Anonimo ha detto...

Si ok benjen ma Londra ha 14 linee metropolitane! Noi ci abbiamo messo un decennio per cambiare e modernizzare i treni alle nostre due linee! Pensa se ne avessimo avute 14 di linee!!!!!

n@po ha detto...

il Video postato da Alessandro è stato molto istruttivo...ora ne capisco qualcosa in più di Emo e Truzzi.

Alessandro ha detto...

Due facce della stessa medaglia (anche se sembrano profondamente diversi) in fatto di vandalismo...Emo e truzzi dovrebbero essere allontanati da quel posto. La cosa comica è che c'è la camionetta dei carabinieri proprio lì di fronte a sorvegliarli.

Les ha detto...

i numeri veri: 25 anni per cambiare treni sulla metro A, i treni della metro B sono gli stessi dal 1990.

Antonio ha detto...

E' inguardabile il video, non si riesce a sopportare la stupidità e la maleducazione di quella gente...a me sembrano tutti ridicoli e niente altro, vivono nel loro mondo dove importa solo in che modo ti vesti....penosi.

Benjen ha detto...

Anonimo hai ragione, ma quello che volevo dire è che a Londra, i treni degli anni settanta sono perfetti, praticamente non ci sarebbe quasi bisogno di cambiarli!

fitzcarraldo ha detto...

Quella gentaglia comprende solo un linguaggio: bastonate e cazzotti in faccia.
E' triste, sconveniente ammetterlo ma è così.
Di questo passo bisognerà nascondere le opere d'arte per salvarle dalla furia distruttiva di queste teste di c...
Nessuno ormai è in grado di fare qualcosa di efficace per fermare la marea nera del teppismo becero alimentato dall'alcool, da 25 anni di TV spazzatura, dalla cultura della "trasgressione ad ogni costo" e del conseguente GRANDE VUOTO, GUARDATELI BENE IN FACCIA..sono i frutti di un esperimento di dominio delle menti mondiale scientificamente realizzato mediante la TV becera dei reality, dell'odio per tutto e tutti, delle finte risse aizzate da conduttori come la De Filippi..
Tatuaggi, canne,corpi palestrati e cervelli inceneriti, aggressività molesta, zero libri, sballo alcoolico garantito da pub e bar gestiti spesso da malavitosi.
Guardatevi poi anche le facce dei "body-guard" dei bar di Via Veneto (sommersa ormai di cartelloni luminosi..)..il nuovo ordine mondiale è qui, già realizzato.
Non ve ne siete accorti? Magari rivedetevi Matrix..un vero film profetico!

nokia1 ha detto...

Oggi a Termini per prendere la metro B, ci saranno state un migliaio di persone. Per non parlere dell'attraversamento che fanno fare dalla metro A alla B. Come è possibile che Roma fa così schifo ? E Alemanno ha anche il coraggio di darsi un bel 7 come voto di Sindaco di Roma. Il problema è che lui la metro non la prende, sotto casa sua i cartelloni non ci sono e la spazzatura la raccolgono, ma il resto della città se l'è chiesto com'è diventato tutta una merda ?

Les ha detto...

nokia hai visto quanta gente sulla metro B? E i vecchi treni tutti graffitati e senza aria condizionata? Una roba da denuncia al tribunale dei diritti umani!
I disagi nel nodo di scambio tra metro A e B si spera vengano ripagati da lavori fatti a regola d'arte.

Les ha detto...

Che siano emo, fasci, truzzi, fricchettoni o zecche, quello che mi importa è che non li facciano scrivere sui muri!

Alessandro ha detto...

OT: è stato assolto Bros, writer milanese. «I suoi graffiti non sono punibili». Si sono persi la querela nei meandri del tribunale di Milano... Scandaloso!

Anonimo ha detto...

Oltre che ha punire, si pone il problema di che cosa stanno a fare tutti questi carabinieri, poliziotti e vigili a piedi in centro. Un vero mistero.

È chiaro che non dicono nulla a nessuno: gli fanno le scritte sui muri sotto il naso, per non parlare dei cartelloni che gli installano davanti agli occhi o le ordinanze anti alcol che non fanno rispettare, più le multe alle auto nelle isole pedonali che non fanno. Le zone che presidiano sono quelle dove si sa che puoi fare quello che ti pare.

Poi finalmente un paio di giorni fa ho capito: a Campo de Fiori 5 di loro si sono fatti una foto con un gruppo di otto americane e si sono divertiti a toccare i culi delle ragazze.

Care guardie, andatevene a casa, almeno risparmiamo.

RiccardoMA

Anonimo ha detto...

"a punire", sorry

RiccardoMA

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO