Il Gran Premio di Roma

mercoledì 21 luglio 2010


Abbiamo ancora sotto gli occhi le tremende immagini della cronometro finale del Giro d'Italia 2009, con i corridori che attraversano il centro di Roma mostrando in diretta TV uno spettacolo di indicibile degrado, con strade zozze, cartacce e buste svolazzanti ad ogni metro di strada. Un anno fa, per il Giro del Centenario, nessuno si preoccupò minimamente di pulire le strade, dare una risistemata ai marciapiedi e all'arredo urbano. In TV andò in onda uno spettacolo deprimente, mortificante, inaccettable per noi romani. Per il futuro ci aspetta il Gran Premio di Formula1 all'EUR. Un'occasione potenzialmente importantissima per rilanciare l'immagine di uno dei quartieri più belli e maltrattati di Roma. Ma anche qui, non abbiamo alcuna aspettativa. Il percorso scelto rimane ai margini del quartiere, evitando scientificamente i tratti più scenografici. Si è detto: una necessità per tutelare la fruizione della Colombo, attraversata da migliaia e migliaia di auto di residenti e pendolari. E anche questo è vero. Il che significa che non è previsto alcun tipo di investimento per infrastrutture alternative. Le macchine dunque sfrecceranno tra cartelloni abusivi, marciapiedi triturati e praticelli spelacchiati, racchiusi da gabbie di filo spinato che li rendono simili a pollai. Sul lato dell'arredo urbano, non ci aspettiamo nulla. Tempo fa si parlò di un suggestivo progetto di interramento della Colombo e pedonalizzazione integrale della "spina del quartiere in superficie. Un progetto che ridarebbe finalmente la dignità che merita al quartiere, permettendo di godere delle architetture passeggiando al centro dell'attuale Via Cristoforo Colombo. Progetto tanto ambizioso quanto fatiscente. E difatti è svanito come un fuoco fatuo. Così come non si sa più nulla dei progetti dei sottopassi di Via dell'Oceano Atlantico e di Acilia.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Bhe, il circuito in se per se fa abbastanza pena. Così come la maggioranza dei circuiti di formula 1.
Se Roma vuole un Gran Premio e se lo vuole tenere, sarebbe il caso che pensi ad una pista in cui si possa, in qualche modo, dar spettacolo. Un quasi kartodromo del genere è la tomba di una forumula 1 già con un piede nella fossa.
Bocciata senza appello, va cambiata radicalmente.
Per quanto concerne la zona e i servizi, spero che il comune approfitti di un evento del genere per investire nel miglioramento dell'arredo urbano e dei servizi, a fruizone degli spettatoti ma soprattutto di coloro i quali ne potranno godere poi, a gran premio finito: i residenti.

Les ha detto...

All'inizio ero d'accordo, se rimettono a posto il quartiere e soprattutto non danno fastidio agli ospedali e cliniche vicine perché no? Poi sono arrivati i mondiali di nuoto e ho visto le piscine incomplete, gli internazionali di tennis e il nuovo stadio senza copertura esterna, in entrambi i casi non c'è stata la pulizia del quartiere che ospitava gli eventi. Quindi ho perso fiducia nel Gran Premio e ci vorrà un miracolo perché la riacquisti.

Riprendiamoci Roma ha detto...

http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/2010/07/13/ndrangheta_arresti_expo_milano_2015.html

Alex ha detto...

Io ci lavoro all'eur da 10 anni. Posso dirvi che l'eur in settimana è un quartiere in delirio mentre la sera e il we è un quartiere dormitorio. Durante la settimana se arrivi dopo le 9 non trovi un parcheggio è pieno di gente che ci lavora. Mi chiedo come sia possibile conciliare una realtà del genere con un Gran Premio. La gara non dura 2 ore, c'è tutto un discorso organizzativo dietro che probabilmente partirà almeno una settimana prima. Conoscendo l'italia, conoscendo roma e chi ci amministra sono strasicuro che non ci sarà mai un attenzione particolare per chi vive e lavora all'eur, sarà una settimana dove tutti dovranno sacrificarsi e far buon viso a cattivo gioco, per poche persone che si papperanno il cioccolatino. In un paese civile sarebbe tutto possibile, in italia no!!! Una nota: i giardini e la pulizia dell'eur non è più gestito dall'ente eur ma sono tornate in mano al comune, l'eur, quartiere fiore all'occhiello è diventato uno schifo totale, sporco e tenuto male. Andate a farvi un giro a Casal palocco dove esiste un consorzio (ovviamente pagato dai cittadini) che si occupa del verde e della pulizia, fatevi un giretto e vedrete che cosa è!!! Il comune di roma è una merda totale, quello che toccano fanno diventare merda!!!

mordechai ha detto...

Il gran premio all'EUR e' una cag...ta pazzesca.
Non dovreste nemmeno pensarci. Macchine a 300 all'ora dove ci sono macchine tutti i giorni e tutto il giorno.
Completo disfacimento dell'area verde delle tre fontane per far posto ai paddocks.
Perchi divelti e aree completamente cementificate per tutte le strutture accessorie al gran premio. In piu': qualche albergatore e il proprietario dei camion bar a far soldi e il cittadino comune a subirsi disagi e casini vari. Quando sentite: Formula1 all'EUR? NO GRAZIE

Anonimo ha detto...

Un delirio, Italia 90 - Piscine Nuoto - Tennis 2010 - pensano solo a far mangiare i loro amichetti distruggendo la città.
Ora il sindaco che ha la mondezza sotto casa pensa alle olimpiadi del 2020, siamo 20 arretrati rispetto alle capitali europee figuriamoci tra 10 anni senza metroplitane, Alemanno hai la merda sotto casa!!! altro che formula 1.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO