Strage di affissioni

mercoledì 19 maggio 2010


La passeggiata antidegrado che si è svolta lunedi scorso è stata una vera e propria strage di affissioni abusive. Qui vedete solo una minima parte del materiale raccolto. Molti cartelli e locandine di vendesi sono finiti direttamente nei secchioni, causa eccessivo ingombro. Una quantità di materiale impressionante, un centinaio abbondante di affissioni, il tutto raccolto in appena 500 metri di strada, lungo Via Battistini. Fa impressione vedere quanto sia ramificata la spirale di illegalità in città. Lungo la strada non abbiamo visto un palo che fosse libero da abusi. Oltre ai consueti avvisi di vendita, stavolta abbiamo pizzicato anche dei cartelli pubblicitari di negozi vari e perfino alcuni cartelli di un CAF. Non mancano i poster degli spettacoli (Villacorta) trovati attaccati alle pareti e prontamente staccati, e le locandine delle discoteche (e qui farete difficoltà a riconoscerle, dato che sono tutte accartocciate). Ma la vera chicca è il segnale stradale del Comando di Polizia Municipale addobbato con ben tre cartelli abusivi di vendesi e affittasi. Un vero e proprio manifesto della "questione italiana". Il comando di Polizia Municipale è lì a due passi, ma gli abusivi non si fanno problemi a vandalizzare neanche il cartello segnaletico. Lassismo, menefreghismo, pressapochismo, qui raggiungono livelli da commedia napoletana. Nelle foto potete vedere un efficace prima/dopo. Ci abbiamo pensato noi a ripulire il palo e a bonificare le strade. Che evidentemente la Polizia Municipale aveva altro da fare che multare gli abusivi. La passeggiata è terminata con una mini-strage di volantini pubblicitari (purtroppo non documentata dalle foto) in una delle traverse di Via Battistini, e nella rimozione di una manciata di adesivi dei traslocatori. A proposito: i cartelloni "battezzati" con la scritta ABUSIVO sono un vero spettacolo!

6 commenti:

nokia1 ha detto...

Si potrebbe fare una statistica degli imbrattatori usuali, per poi denunciarli ?
Inizio con:
Prontoconsiglio.it ( associaz.senza fini di lucro...di avvocati e psicologi )zona eur

Anonimo ha detto...

GRANDISSIMI!!!

VI segnalo un certo "Smetteredifumare", carteli piccoli bianchi con sfondo rosso

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

Perchè non prepariamo delle raccomandate da inviare alle sedi di tutte le agenzie immobiliari dicendo:
-sta per partire una campagna di multe in conformità alla nuova direttiva del comune
- abbiamo rilevato palesi violazioni da parte delle Vostra agenzia in nunmerosi quartieri
- vi invitiamo a rimuovere le affissioni abusive entro 30 giorni termine entro il quale partirà la campagna di monitoraggio e sanzione delle affissioni.


ci mettiamo un bel logo del comune di roma ed ecco fatto.
troppo semplice?
troppo truffaldina?

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ahahahaha ma se pò fa 'sta cosa? Me sa de no...

Anonimo ha detto...

Dai, perchè no?
chi se ne accorge?
noi italiani siamo sì un popolo di furbi, ma siamo anche dei cacasotto... l'effetto annuncio personalizzato è una tecnica di dissuasione molto efficace. anche in caso di bluff. pensa uno di questi fighetti di agenzia che manda i ragazzini a imbrattare i pali e muri di quartiere. che gli mette in mano le fascette di plastica e gli dice di attaccarli sopra il metro e novanta. pensa quando legge una lettera del genere... la prima cosa che pensa è che se arriva la multa, lui ne risponde personalmente...

senza la raccomandata, prepariamo un testo e mettiamolo in un template.
prepariamo la lista delle agenzie che imbrattano. inviamo le lettere!
ognuno si paga i francobolli delle agenzie che gli imbrattano il quartiere.

theDRaKKaR ha detto...

godo :D

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO