Lungotevere sbriciolato

lunedì 31 maggio 2010


Queste sono le condizioni in cui versano i marciapiedi del Lungotevere romano, proprio all'altezza del Liceo Virgilio. Per essere precisi, il manto si trova in queste condizioni... da sempre. Da che io mi ricordi, questo marciapiede non l'ho mai visto sano. Nessuno si è mai posto il problema. Nessuno è mai stato in grado di risolverlo. A nessuno è mai venuto in mente di metterci mano. Di trasformare questo orrido tratturo di campagna assediato da una vera e propria autostrada cittadina in un bel viale di passeggio con marciapiedi finalmente adeguati al suo ruolo. Nessuno. E il Lungotevere continua a trovarsi in questa scandalosa situazione. Devastato, triturato, sbriciolato dalle radici dei platani e dalla pioggia. Una visione orribile. Passeggiare di qui, specialmente di notte, significa rischiare di rompersi un femore o l'osso del collo, inciampare e finire in strada tra le auto in corsa. Se non per noi, per un bambino o una signora anziana certamente questo rischio c'è. Aggiungiamo che il Lungotevere è illuminato in maniera indecente, con lampade appese ai fili che illuminano (male) solo la carreggiata, lasciando bui i marciapiedi e moltiplicando le insidie. Si fa un gran parlare di sicurezza, ma non è forse anche questa una questione di sicurezza? O la sicurezza si garantisce solo spostando un campo rom da una parte all'altra della città? Ma non è tutto. No, perché in questo pezzo di Lungotevere, alle ore 20:30, abbiamo incontrato un posteggiatore abusivo. Il parcometro si paga fino alle 23, ma il parcheggiatore abusivo ci ha chiesto comunque 1 euro aggiuntivo. Così a Roma il parcheggio si paga due volte. E pagano tutti, altrimenti questi ti fanno fuori lo specchietto. L'auto davanti alla nostra guarda caso ce lo aveva spaccato. Solo una coincidenza? Così vanno le cose a Roma.

5 commenti:

Les ha detto...

Lungotevere dei Tebaldi, altezza Palazzo Falconieri.
Parcheggiatore abusivo fa parcheggiare dentro i lavori in corso, alzando il nastro bianco-rosso di delimitazione.
Manifesti politici abusivi sui muri di Palazzo Falconieri (XVI secolo, ampliato dal Borromini).
Graffiti e tags ricoprono i muri circostanti.
I marciapiedi del lungotevere li avete già visti.
Terzo Mondo in pieno centro.

fabio ha detto...

la storia dei parcheggiatori abusivi e' una vergogna sui lungotevere. Subito dopo eletto scrissi a alemanno che rispose di aspettare, che lui avrebbe risolto, che non si poteva giudicare da pochi mesi di lavoro. Ma dopo anni i soliti tizi con le facce da banditelli sono sempre li, sabato e domenica. E' una vergogna, una delle tante, a dire il vero.

Riprendiamoci Roma ha detto...

E' una vergogna assoluta.

Anonimo ha detto...

Sembra di stare nel deserto roccioso del centroamerica.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Sembra di stare a Baghdad ;)

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO