La commedia romana degli abusivi

venerdì 23 aprile 2010


La crociata anti-muretto a Piazza Augusto Imperatore assume risvolti da commedia romana. Infatti, proprio nei giorni in cui Meier dava l'ok all'abbattimento del suo muretto "per liberare la visuale della chiesa" secondo le richieste del Sindaco, accanto alla suddetta chiesa spuntava, dall'oggi al domani, l'ennesimo camion-bar abusivo. Bordoni (lo stesso assessore responsabile di Cartellopoli) si affrettava a dire: "Manderò la Municipale, ma è difficile spostare i camion-bar". Difficile certo, visto che il Comune è complice di questo schifo. Leggendo le pagine del Corriere della Sera, spunta fuori un articolo datato 12 Novembre 2006, in cui si dà notizia della revoca della licenza al punto ristoro dell'Ara Pacis (e si fa il nome della famiglia Tredicine, che oggi ha un rappresentante nel consiglio comunale). Dunque le cose sono due: o quel punto ristoro è abusivo, e allora non ci vuole nulla a toglierlo di mezzo (e un assessore che non fosse in grado nemmeno di spostare una camionetta abusiva meriterebbe di essere trombato e spedito a casa a calcioni per manifesta incompetenza!); oppure il camion-bar ha riottenuto la licenza che gli era stata tolta nel 2006, e in tal caso sarebbe stato il Comune stesso a ridargliela. Dunque, stanti così le cose, il Comune butterà giù un pezzo di muro della Teca di Meier per "far vedere meglio" dal lungotevere il camion-bar abusivo appoggiato alla chiesa. Ma le comiche non sono ancora finite. Già, perché proprio in questi giorni Alemanno ha annunciato un piano contro l'abusivismo e l'illegalità. Diamo qualche spunto al Sindaco: si potrebbe cominciare proprio dal camion-bar davanti all'Ara Pacis. E proseguire estirpando la bancarellopoli dell'Esquilino, il fruttarolo dei Fori Imperiali, il mini-market di Fontana di Trevi, il pataccaro della Scala Santa, i venditori di calzini davanti alla Basilica di San Giovanni. O forse questi demenziali, ignobili suk sono tutti autorizzati? Leggetevi questo articolo e guardatevi bene questo video.

5 commenti:

Les ha detto...

(piano contro) abusivismo e illegalità nei confronti dei turisti, mica nei confronti dei romani.
Ma chi ce crede?
Siamo prevenuti, sicuro.
Alemanno ha permesso l'invasione dei cartelloni abusivi e ha Tredicine - della famiglia dei camion-bar - in giunta.
Possiamo noi credere a quest'uomo?
Io non l'ho votato ma non pensavo facesse così male.
Il tema su cui Veltroni ha fallito è stato il decoro della città, Alemanno doveva occuparsene e non l'ha fatto.
O meglio, l'ha fatto come Veltroni: un provvedimento d'immagine - le ordinanze contro graffiti e affissioni abusive - utile solo come propaganda.
Mi si dirà: l'AMA ha comprato nuovi mezzi, assunto nuovi operatori e le strade sono più pulite.
Io rispondo: l'AMA avrebbe comprato ugualmente i nuovi mezzi e assunto nuovi operatori anche con un sindaco di sinistra e le strade più pulite sono lo standard minimo a livello europeo.
La realtà è sotto gli occhi di tutti:
proliferazione incontrollata dei cartelloni su marciapiedi, strade, giardini; deturpamento da graffiti su ogni superficie; manifesti-annunci-volantini su pali, muri, cassonetti.

Riprendiamoci Roma ha detto...

"O meglio, l'ha fatto come Veltroni: un provvedimento d'immagine - le ordinanze contro graffiti e affissioni abusive - utile solo come propaganda."

sintesi perfetta

Anonimo ha detto...

Io dico soltanto che Alemanno non avrebbe MAI potuto governare bene questi 5 anni. Come fa un personaggio che si presume sia onesto a governare quando in giunta hai due pseudo criminali come 13 e piccolo? E' impossibile governare quando sei stato eletto anche grazie (o forse soprattutto) ai voti loro, un partito di colonnelli vogliosi di potere come il PDL non avrebbe mai accettato nel partito due mafiosi del genere pronti a chiedere sempre più potere, a meno che questi non gli avessero assicurato la vittoria. E' successo, ed è normale, pure Veltroni s'era venduto l'anima ai palazzinari. E' normale, Sic!

PS. calcolate che tra 3 anni ce li potremo ritrovare entrambi in parlamento, visto che difficilmente rivinceranno le comunali e secondo me proveranno a migrare poltrone più importanti. Ari-sic!

FITZCARRALDO ha detto...

Ahi serva Italia di dolore ostello...
Un paese di mafiosi, di furbi, che ammira i potenti e i criminali, un paese di piagnoni, di abusivi, di prepotenti..Aridatece l'impero Austro-Ungarico!!!
Quei camion li farei saltare con la dinamite insieme a tutto il cibo merdoso e alle bevande carissime che vendono ai polli da spennare.
Questa è, per la maggiorparte, l'imprenditoria romana: palazzinari, cartellonari, bancarellari e un fiume di abusivi ormai richiamati da tutto il mondo..in quale paese del mondo ci sarebbe un camion bar davanti l'Ara Pacis e decine di ambulanti coi cartoni che vendono false griffe e giocattoli da 4 soldi prodotti da fabbrichette camorriste a Fontana di Trevi e altri monumenti? Alemanno sindaco anti-degrado...MA MI FACCIA IL PIACEREEEEEEEE

Anonimo ha detto...

Les sono contento che hai visto un miglioramento della pulizia, invece sotto casa mia (Orti di Trastevere) va sempre peggio.

La differenza con Veltroni è che quest'ultimo ha non ha vinto la sua battaglia sul decoro urbano (però un minimo c'ha provato: per niente i cartellonari lo minacciavano di morte??), ma aveva un'idea di città almeno su altri temi (cultura, mobilità, ecc.)

Con Alemanno le idee di Veltroni sono state messe da parte, sostituite dal nulla e dall'invasione dell'abusivismo!!

BASTA! Se continua così nel 2013 non ci vorrà un nuovo sindaco, ma la protezione civile!

RiccardoMA

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO