ReTake Rome: blitz a Villa Borghese

giovedì 18 marzo 2010


Secondo appuntamento antigraffiti organizzato da Retake Rome, in collaborazione con la Fondazione Garibaldi e l'American University of Rome. Una bellissima giornata all'insegna del volontariato e dell'impegno civico. All'appuntamento ha risposto anche l'AMA, che ha fornito i mezzi e gli strumenti necessari all'intervento: un paio di camionette con idropulitrice, kit antigraffiti per tutti i partecipanti (guanti, mascherina, pennellessa) e l'ausilio di 15 operatori del decoro urbano (con tanto di pettorina). Ore 10, appuntamento davanti all'obelisco. I membri di Retake Rome sono vestiti di verde, un paio di loro "indossano" cartelli che pubblicizzano l'iniziativa. In tutto almeno 30-40 partecipanti. All'iniziativa era presente anche Dino Gasperini (delegato del sindaco al Centro Storico) e il sovrintendente ai beni architettonici di Roma. E ovviamente c'eravamo anche noi di Riprendiamoci Roma. Gli interventi di ripulitura hanno interessato un ponticello su Viale dell'Obelisco, i muri della foresteria che si affaccia sul Muro Torto, oltreché le statue e le fontane della Villa. I muri deturpati sono stati ripuliti con un gel antigraffiti e l'utilizzo dell'idropulitrice. I muri della foresteria, invece, sono stati riverniciati con una vernice dello stesso colore molto diluita. Noi di Riprendiamoci Roma ci siamo dedicati in particolare alla pulizia dei portoni con il nostro prodotto solvente antigraffiti. Alla fine dell'intervento di ripulitura, che ha consentito di rimuovere in tutto una trentina di scritte, i membri di Retake Rome hanno organizzato un pic-nic sui prati di Villa Borghese, per concludere tutti assieme la mattinata. Ringraziamo i nostri amici americani, per la splendida iniziativa che hanno organizzato, per l'impegno profuso e l'amore dimostrato verso la loro città adottiva. A loro andrebbe data una medaglia.

4 commenti:

Alessandro ha detto...

Se lo rifanno avvisateci per tempo, io devo dare un preavviso di 2 settimane minimo...Per esempio.

Avrei voluto partecipare :)

Les ha detto...

Grandi ReTake Rome!

Les ha detto...

Il parco "più elegante" di Roma è ridotto come un giardinetto di periferia.
Era da un pò che non ci tornavo, domenica quando mi sono avventurato per Villa Borghese, non credevo ai miei occhi.
Prati incolti, staccionate rotte, marmi imbrattati.
E sapete la cosa peggiore?
Hanno resturato SOLO la terrazza del Pincio, tutto attorno c'è lo schifo!!!!
Alessandro Manzoni, simbolo dell'unità linguistica dell'Italia, è così trattato, a pochi mesi dal 150° anniversarsio dell'Unità d'Italia.
I restauri erano a pochi metri dai busti sfregiati, a nessuno è venuto in mente di restaurare anche quelli.
Che razza di Ministero per i Beni Culturali abbiamo!
Come si fa ad abbandonare Villa Borghese?!
Non abbiamo un briciolo di orgoglio!
Guardando gli amici americani pulire la nostra villa, ho pensato a quanti italiani la sporcano senza dignità.
Poi mi sono affacciato per vedere Piazza del Popolo e ho notato l'incredibile discarica di immondizia che sorge sul colle del Pincio!!!

Anonimo ha detto...

Fantastico! Fantastico davvero!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO