Decoro: le nostre proposte

venerdì 5 febbraio 2010


Con nostra grande soddisfazione, è arrivata l'ordinanza comunale per il decoro. Si tratta di tre ordinanze distinte, una contro i graffiti, una contro volantinaggio e affissioni abusive e una contro l'abbandono di rifiuti in strada. Tuttavia, se l'analisi dei problemi è senza dubbio centrata e ben messa a fuoco, le soluzioni proposte ci sembrano troppo sbilanciate sul versante della repressione e non sulla prevenzione. La repressione può essere un deterrente, purché poi le multe si facciano davvero. Ma siccome siamo a Roma, e noi a Roma se volemo tutti bene, temo che il tutto finirà a tarallucci e vino. Per questo il blog di Riprendiamoci Roma rilancia con le sue proposte. 1) Scritte sui muri: obbligo per ogni condominio ed esercizio commerciale a ripulire e a mantenere puliti i propri muri e le proprie saracinesche. Della serie: se ti becco con il muro o la saracinesca sporca, mando l'AMA a ripulire e ti presento il conto. Campagna di informazione sui prodotti antigraffiti e sgravi fiscali per chi li utilizza su facciate e saracinesche (il costo è irrisorio, appena 30 euro per 100mq di muro). Obbligo all'utilizzo di tali prodotti per qualsiasi intervento commissionato dal Comune. 2) Affissioni abusive, manifesti abusivi, volantinaggio: trattamento delle superfici maggiormente soggette ad affissioni pubblicitarie (pali della luce, cartelli stradali, pali semaforici, contatori Acea e Telecom, ecc.) con prodotti protettivi antiaffissioni o vernice granulosa. Predisposizione di opportune bacheche per la pubblicità, che siano rispettose degli standard di decoro e possibilmente realizzate da un architetto o designer. Messa al bando del volantinaggio selvaggio. Accordo bipartisan contro i manifesti abusivi. 3) Conferimento dei rifiuti: predisposizione di una vasta rete di raccolta pneumatica. Raccolta porta a porta differenziata estesa anche agli esercizi commerciali del centro storico.

26 commenti:

Anonimo ha detto...

Dette dal "basso" e da una comunità di persone per bene accetto e condivido questo modo di rapportarsi al problema.
Ma NON CI SI PUO' NASCONDERE DIETRO AD UN DITO:
il grande orrore unico al mondo che offende, umilia e svergogna ROMA sono i

C A R T E L L O N I

che ormai coprono qualsiasi cosa, manufatto di pregio o verde o solo spazio o aria.
Un'AGGRESSIONE MALAVITOSA che non c'è neanche nelle FAVELAS terzomondiste. E i più NON SONO ABUSIVI, lo sapete benissimo e dà un brivido sulla schiena sapere chi sono i nostri "amministratori".

Quindi da questi LAIDI PERSONAGGI si può accettare che diano direttive e ordinanze ?

Insomma non è auspicabile la tolleranza verso chi "ruba" anche solo una mela. Il famoso ladro di una mela sia pure perseguito ma ad ADDITARLO COME pericolo sociale
NON SIANO I GRANDI CRIMINALI CHE HANNO RUBATO TUTTO IL MELETO e AVVELENATO TUTTI I FRUTTI CHE C'ERANO

Les ha detto...

anonimo, capisco l'indignazione per come la giunta Alemanno abbia permesso l'invasione cartellonara ma non condivido il discorso di fondo, il classico "i politici arestano chi rubba 'na mela".
Non ci siamo.
Il decoro urbano, la cura e manutenzione dei palazzi, delle strade, dei giardini e delle stazioni, non è un obbligo imposto dall'alto ma un diritto-dovere del cittadino.
Noi bloggers siamo contenti delle ordinanze di Alemanno e anzi il fatto che sia stato costretto dai giornali a ringraziarci per aver staccato i manifesti, ci spinge a continuare nella nostra denuncia e vedrai, anonimo, che il Sindaco non potrà far finta di niente con i cartelloni.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Non abbiamo molti mezzi per contrastare il proliferare dei cartelloni abusivi. Meglio concentrarci sui problemi che possiamo concretamente contribuire a risolvere. E comunque dei cartelloni ne abbiamo parlato spesso, siamo anche andati in giro per Roma a fotografarli, abbiamo proposto forme di boicottaggio varie, ecc:

http://riprendiamociroma.blogspot.com/2010/01/il-sacco-di-roma.html
http://riprendiamociroma.blogspot.com/2010/01/la-mafia-cartellonara.html
http://riprendiamociroma.blogspot.com/2009/12/incartiamoli-come-meritano.html
http://riprendiamociroma.blogspot.com/2009/11/i-cartelloni-oscurano-i-monumenti.html

Anonimo ha detto...

Ovviamente Vi seguo perchè vi stimo profondamente: avete dato un contributo importante anche per la vergogna cartellonara, non era certo una critica a questa oasi di civiltà, nè tantomeno voler sminuire con una colpa più grave una minore che comunque colpa, e pure imbecille, rimane.

Taggari e piccoli attacchini rendono orribbile qualsiasi superficie e degradano qualsiasi angolo della città, non li gistifico, ci mancherebbe, ma che questa orribbile accozzaglia di BANANAS si atteggi a MAESTRI DI DECORO E ARMONIA verso il "popolo bue che tanto me rivoteranno cmq chè non gli interessa la politica (???!!!)" da parte di CHI CONSAPEVOLMENTE E COLPEVOLMENTE GESTISCE l'ORRORE UNICO AL MONDO DELLA MAFIA CARTELLONARA comparendo fiera coi loro LAIDI e MALAVITOSI FACCIONI su cartelloni che hanno appena oscurato una piazza, un giardino non può che far rabbrividire un cittadino onesto con ancora qualche neurone autonomo funzionante.

Scusatemi se ho approfittato per dirlo qui che è uno dei pochi posti che ha il grandissimo merito STORICO (non esagero) di aver preso seriamente di petto la questione.
Vi ringrazio veramente, ma non posso tacere.

Alessandro ha detto...

Con mia somma soddisfazione oggi ho visto un distributore di volantini che consegnava questi solo a mano...Non li metteva sui tergicristalli. Speriamo duri...

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ma io mi chiedo, perché non li mettono nelle buche delle lettere??? Comunque in mano è già meglio, ma non basta.

Les ha detto...

Il cartellone selvaggio è stato autorizzato da Alemanno, ma da qui a fare equazioni "buoni contro cattivi" ce ne passa, anonimo.
La divisione tra popolo bue e ceto medio riflessivo non spiega il degrado urbano che da sempre attanaglia Roma.

MRQUALCUNO ha detto...

ma come posso caricare qualche foto molto interessante scattata un'ora fa a termini

Riprendiamoci Roma ha detto...

Grazie a tutti per le email :)

Fitzcarraldo ha detto...

Non penso sia il caso di innescare polemiche tra le poche persone che hanno a cuore la BELLEZZA della nostra inimitabile città.
Sono ovviamente d'accordo con Anonimo sul fatto che suoni quantomeno ridicolo che La Giunta Ale-Danno parli di decoro urbano dopo aver permesso lo STUPRO di Roma. Comunque ben venga l'ordinanza, ben venga anche la repressione, perchè "quanno ce vò ce vò", ma io credo che ci si debba organizzare con l'obiettivo per far rimuovere anche migliaia di cartelloni autorizzati, il ferro si è scaldato e bisogna continuare a batterlo! (vedi azione di ieri in Piazza Pio XI dei consiglieri PD De Luca e Valeriani..vedi XI e X municipio..)
Potremmo proporre al Comune l'imposizione ai cartellonari di impianti simili e decorosi e soprattutto il rigoroso rispetto del codice della strada nella scelta dei luoghi. Non è possibile tollerare una proliferazione selvaggia di cartelloni di ogni forma e dimensione ammassati in pochi metri, è una questione di estetica, di buonsenso e di armonia del paesaggio che ispiri anche un'armonia della convivenza civile

Fitzcarraldo ha detto...

ovviamente volevo scrivere
"con l'obiettivo di far rimuovere"

Fitzcarraldo

kikko ha detto...

VOLANTINAGGIO:
è un attività che da lavoro a molti
(l'unico che dà grossi riscontri pubblicitari è quello sulle auto,sulle cassette pubblicitarie si accumola solo immondizia e a mano è sfaticante..star fermo x ore e ore)
MORALE DELLA FAVOLA:
tantissime persone si troveranno senza lavoro
e in + le attività avranno + problemi nn potendosi far pubblicità...MA VOI ALMENO AVETE ROMA + PULITà NO??
MA ANDARE A COLPIRE INVECE IL DEFICENTE CHE BUTTA I VOLANTINI X TERRA NO??
E L'ALTRO DEFICENTE CHE TE METTE 1 SECCHIO OGNI 2 CHILOMETRI??
*aumentare i secchi e i cestini ( in alcune zone ce ne sn veramente poki ridicolo)
*aumentare la proprio e altri civiltà
( anche se nn siamo in svizzera o germania..kavolo è tanto difficile che capire che la carta o cartaccia o plastica nn va x terra???)

Anonimo ha detto...

CMQ SN D'ACCORDO ASSOLUTAMENTE X
VIETARE VOLANTINAGGIO NEL CENTRO E CENTRO STORICO O VICINI A PUNTI DI INTERESSE NAZIONALE E/O TURISTICO...
MA CONTINUARLO NELLE ZONE A GROSSO CARATTERE COMMERCIALE..
COLPIRE LA PERSONA CHE BUTTA LE COSE PER TERRA..
NON IL LAVORATORE CHE POGGIA UN DEPLIANT PUBBLICITARIO SU UNA MACCHINA..FACENDO ATTENZIONE CHE NN VOLI IN MODO CHE NN CADA X TERRA A SPORCARE..se il proprietario della macchina non è un cane..nn lo butta x terra ma se lo tiene oppure lo cestina ( na costa tanto mette piccoli cestini almeno ogni 20metri??
PENSATECI A NOI LAVORATORI
ad esempio io ho un agenzia di stampe pubblicitarie e sicuramente mi vedrò dimezzare la rischiesta..
Tutto xkè ci sn persone che si sentono in diritto di buttare xterra un volantino posto sulla propria autovettura ( ma lo fanno anche se glielo dai in mano)...animali!!

Anonimo ha detto...

TOLLERANZA ZERO X MANIFESTI E SCRITTE MURI E AFFISSIONI!!
tollerare invece VOLANATINAGGI CIRCOSTRITTI IN AREE (LONTANO CENTRO STORICO E MONUMENTI)COMMERCIALI :TIBURTINA,TUSCOLANA,PRENESTINA,MONTEVERDE,MARCONI,EUR,GARBATELLA,PORTUENSE,BOCCEA
CHE COSA PUò MAI dar fastidio una zona cn un voun paio di volantini a macchina??
DOV'è LA CIVILITà??IL VOLANTINO VA MESSO SULLA MACCHINA XKè A MANO O IN CASSETTA NON DA RISCONTRO PUBBLICITARIO...!!
CIVILTà DELLE PERSONE DI BUTTARLO NEGLI APPOSITI CASONETTI!!!

Riprendiamoci Roma ha detto...

Chiariamo una cosa una volta per tutte: noi non siamo contrari al volantinaggio in sé, siamo contrari a quelli che piazzano i volantini sui tergicristalli delle macchine. Se uno fa volantinaggio a mano, o meglio ancora lasciando i volantini nelle buche delle lettere o negli appositi spazio riservati alla pubblicità, noi non abbiamo nulla in contrario.

Poi vorrei chiarire un'altra cosa. Il volantinaggio selvaggio NON è un problema da poco. Hai proprio capito male. Il volantinaggio selvaggio è la PRIMA CAUSA DI SPORCIZIA DELLE STRADE. Secondo uno studio dell'AMA i volantini sono responsabili del 60% della sporcizia in strada.

Ecco il link: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/07/03/ama-arriva-il-netturbino-di-quartiere-stop.html

Dare la caccia a chi butta il volantino in terra è pura utopia, bisognerebbe avere un agente ogni 10 metri. Bisogna vietare il volantinaggio selvaggio (volantino abbandonato su tergicristallo), come si fa in molte città civili, non solo d'Europa, anche del Nord Italia. Mi pare che Alemanno abbia recepito questa necessità. E di certo tu non perderai il lavoro se i volantini anziché sui tergicristalli delle auto li metteranno nelle buche delle lettere.

Anonimo ha detto...

INVECE TI SBAGLI DI GROSSO..
IL RISCONTRO SUI TERGICRISTALLI NN è PARAGONABILE AD ALTRO..
le cassette postali pubbicitarie sn ammassi di volantini in cui la gente va a vedere solo le riviste grandi dei supemercati..
le buche interne a parte che dove ce il divieto (es.tutta la zona tuscolana/appia)nn si può dentro ed è cmq molto difficoltoso farsi aprire da tutti..x i bar o pizzerie (quanto rimangono davvero sul bancone??)
a mano a mano( la gente ti butta lo stesso ed è veramente brutto stare ore e ore in piedi..)
SICURAMENTE CI SARà UN CALO DI:
STAMPA VOLANTINI : TIPOGRAFIA E STUDI PUBBLICITARI
RICHIESTA VOLANTINAGGIO: RAGAZZI E RAGAZZE CHE SI MANTENEVANO CON QUESTO LAVORO(ANCHE MAGARI CONTEMPORANEAMENTE ALLO STUDIO)
NEGOZI ( soprautto le nuove attività)che non potranno + pubblicizzare prezzi e offerte..
UN COLPO nn ce che dire ci voleva proprio in questo momento di crisi...
tutto xchè non si riesce a capire che un volantino inserito in un macchina nn equivale a buttarlo ma la cui civiltà del proprietario deve far si di prenderlo co la manina e di buttarlo nell'apposito cestino ( DOVE SN TUTTI STI CESTINI XKè METTERE QUELLi???)
bei complimentoni tanto poi alla prossima elezione ci riempite di manifesti abusivi e non( quelli si veramente orribili)e ve la prendete con un volantino..
l'intelligenza proprio è di casa.

Anonimo ha detto...

CMQ L'EQUAZIONE è QUESTA

no volantinaggio su macchina=no riscontro
= meno lavoro per volantinatori,tipografia,studi grafici.
=più gente a spasso.
*so che è difficile da credere ma il volantinaggio a mano o sulle cassette non renderà mai molto..e molti che magari fino a ieri facevano sulle macchine ci penseranno 2 volte prima di rifare una stampa volantini..
ma tanto voi avete roma + pulita no??
ciao bravi XD

Riprendiamoci Roma ha detto...

Balle. La metà dei volantini sulle auto finiscono regolarmente in terra o comunque cestinati. Di solito chi arriva alla macchina non è minimamente interessato a leggere cosa ci sia scritto sul volantino, ha altri pensieri per la testa e il più delle volte va di corsa. Inoltre se piove i volantini sui tergicristalli si bagnano, si incollano al vetro, spesso finiscono in poltiglia, e risultano comunque inservibili.

Nel volantinaggio a mano, invece, questi inconvenienti non ci sono. La gente può rifiutarsi di prendere il volantino se non è interessata. In questo caso il volantino non viene sprecato, e può essere dato a una persona interessata almeno a darci un'occhiata. In più non c'è il problema della pioggia che li rovina.

Anche mettendo i volantini nei bar o nelle pizzerie vale lo stesso discorso, li prende solo chi è interessato, e chi li prende di solito è realmente interessato.

Per quanto riguarda le buche elle lettere, in alcuni edifici è possibile inserirli, e di sicuro la gente se se li ritrova nella buca almeno ci dà un'occhiata. Altrimenti, se il condominio non gradisce la pubblicità, si possono lasciare nell'apposita buca pubblicità all'esterno. Non hanno la stessa efficacia, ma qualcuno comunque li leggerà.

Insomma io credo che il problema non ci sia proprio.

Posso farti una domanda? Sai che la stragrande maggioranza di questi volantini sono fuorilegge? In quanti pagano la tassa sui volantini? Non la paga praticamente nessuno.
Non credo ci sarà una riduzione dei volantini stampati, né tantomeno dei ragazzi che li distribuiscono. Ma questa è la mia opinione, tu la pensi diversamente da me, vedremo chi ha ragione. Io credo che nessuno rinuncerà a farsi pubblicità solo perché non può più mettere i volantini sui tergicristalli.

Les ha detto...

Ci sono tipografie anche a Parigi, eppure lì non ho visto volantini sulle macchine.

Riprendiamoci Roma ha detto...

A Parigi c'è un centesimo dei volantini, manifesti e cartelloni pubblicitari che abbiamo a Roma.

Anonimo ha detto...

Vabeh,cmq dico solo che era un tipo di attività che dava lavoro a molti.E non si può equiparare tanto al discorso di buttarli( il vigile quando fa multa la butta per terra??).
La mia proposta sarebbe questa perchè non tutelare questo tipo di attività( sicuramente limitandone per zone,es.evitare centro storico)
magari con permessi o quant'altro.Ma non tarpando le ali a chi di questa attività ci vive.E torno a ripetere una distribuzione volantini efficace va fatta anche sulle macchine(quando piove o minaccia di piovere chiramente non si mette)è così e a livello di riscontro è tutt un altra cosa.
Perchè non aumentare i secchi invece??E alzare la multa per chi butta per terra le cartacce..
x risp a Les:è chiaro che la tipografia ha grossi ed altri lavori( cataloghi..riviste..giornali).Ma ultimamente avevano aperto molti studi grafici sull'idea di stampa e distribuzione volantini.
Cmq speriamo bene.Ciao.

Anonimo ha detto...

i cartelloni vanno vietati e basta. In trentino alto adige sono vietati e vivono lo stesso. I depliants devono essre tassati alla fonte. Ogni tipografia deve dichiarare la tiratura e numerare i volantini, in base al dichiarato si paga la tassa; se si dichiara il falso, si chiude la tipografia per 15 giorni. Chiaro, semplice.

Anonimo ha detto...

I cartelloni stanno coprendo il paesaggio! è incredibile il numero di cartelloni che sono stati messi in giro negli ultimi 6 mesi! E la recridescenza degli adesivi ? Vogliamo parlarne ? I cassonetti sono pieni, i pali della luce, dei semafori, della segnaletica. Ora siamo passati a coprire anche i segnali rendendo percolosa la circolazione.

Anonimo ha detto...

Le bombolette di vernice dovrebbero essere tassate di 20 euro a flacone con una fascetta (tipo aceto o tabacchi). Non avendo più la convenienza... il problema si risolve da solo.

Antonio ha detto...

E soprattutto.......che cavolo di diritto hanno queste persone di inondare le auto parcheggiate di pubblicità?!?!?!?! Ogni giorno!!!!!!!??!?! Per forza la gente li butta per terra!!! Non gliene frega a nessuno di sta roba!!!! Ma questi continuano a fare cosi!!!!! Ci arrivate o no che è totalmente inutile questo modo di far pubblicità??? Suuuu sveglia siamo arrivati nel 2010 dai!!!

Anonimo ha detto...

Ma infatti, a me che arrivo alla macchina cazzo me frega dei volantini? Sono solo un impiccio.

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO