Auguri Riprendiamoci Roma

giovedì 11 febbraio 2010


Ebbene si, oggi Riprendiamoci Roma compie il suo primo anno di vita. Allora eravamo in due ad aprire questo blog, oggi siamo una decina, e abbiamo altrettanti collaboratori. Un anno di attività, sei mesi o poco più a pieno regime. Il bilancio è tutto nei numeri. Otto passeggiate antidegrado, un numero imprecisato di blitz, oltre 400 affissioni abusive rimosse, altrettanti volantini pubblicitari rimossi dai tergicristalli prima che finissero in terra, quasi 200 manifesti abusivi strappati dai muri, e un buon numero di graffiti cancellati, di saracinesche, muri e portoni puliti. Tra questi, anche il portale laterale della chiesa di Sant'Ignazio di Loyola. Cominciamo il "nuovo anno" ringraziando tutta la squadra, l'intera galassia dei blog romani, il Coordinamento Blog Antidegrado, e tutti i media che hanno permesso a questo blog di crescere. In particolare, un grazie sentito va al Corriere della Sera e a Carlotta de Leo, che hanno dato e continuano a dare ampio spazio alle nostre iniziative, mostrando una sensibilità a questi temi che altre testate, anche tra i quotidiani romani, non hanno avuto. Parliamo ora del futuro. E partiamo dalla nuova veste grafica del blog, chiesta a gran voce da più parti. Un layout più ampio e compatto. Un testo più leggibile, nero su fondo bianco. Ci sarà ancora qualcosina da sistemare, provvederemo nei prossimi giorni. A breve inaugureremo anche una versione inglese del blog che raccoglierà gli articoli più significativi di ogni settimana. Speriamo di avere il tempo per poter gestire tutta questa macchina diabolica. Continuate a inviarci foto e segnalazioni. PS. La foto qui sopra è presa da flickr, ed è stata scattata da Mauro Orlando. Qui l'originale.

21 commenti:

Les ha detto...

Sono onorato di collaborare ad un blog che vuole rendere più bella Roma.

Anonimo ha detto...

PER NON DIMENTICARE (da Repubblica 4 lug 2004)
Cartelloni abusivi, retata a Roma
Minacce di morte a Veltroni
ROMA - "Il signor Veltroni io lo stendo, tanto so dove abita. Polizia non ce n'è, fai presto... Poi, sai, c'è gente che lo fa di mestiere, questo". Una minaccia raggelante al sindaco di Roma, intercettata dai carabinieri durante una maxi indagine sul business dei cartelloni pubblicitari abusivi. Cinque le persone finite in carcere o agli arresti domiciliari: due imprenditori, un avvocato, un geometra del comune, un maresciallo della Finanza. Le accuse sono di abuso d'ufficio, falso, calunnia e invasione di terreni ed edifici pubblici e privati. Un giro d'affari milionario se si considera che un cartellone della misura standard di 6 metri per 3 rende, di media, 5 mila euro all'anno e che i carabinieri ne hanno individuati ben 2700 illegali, il 70 per cento di quelli istallati dalle ditte coinvolte.
Il funzionario comunale, in odor di intrallazzi, era stato trasferito da oltre un anno. Non basta: l'avvocato delle due imprese, S. G. 50 anni, aveva scatenato una offensiva giudiziaria contro il dirigente del Servizio Affissioni del comune e il responsabile dell'Ufficio tecnico: una incredibile serie di denunce ed esposti a polizia e carabinieri, presentate tra il 2002 e il 2003 per abuso d'ufficio, mancata esecuzione dolosa di provvedimenti giudiziari e danneggiamento. Grazie alla complicità di alcuni vigili urbani ( le ispezioni nei garage delle imprese venivano dirottate verso altri automezzi "innocui" o i verbali "aggiustati". Un altro filone dell'indagine è quello dell'evasione e della frode fiscale.

Gli arresti sono il seguito di un'inchiesta di alcuni mesi fa, che spedì dietro le sbarre due imprenditori, padre e figlio, titolari della ditta "Nuova dimensione pubblicitaria" e "NDP Advertising". Nessun collegamento con la "Nevada" e la "New Team Company" anche se il meccanismo era lo stesso.

I cartelloni pubblicitari devono essere autorizzati e rispettare una serie di regole: una distanza minima di 50 metri uno dall'altro, 15 metri dagli spigoli delle abitazioni, 20 metri dai cartelli stradali e via misurando. In realtà, la gran parte della pubblicità stradale è completamente fuorilegge e la maggioranza assoluta non rispetta i limiti. Più di una volta, i cartelloni hanno provocato incidenti stradali, spesso sono stati piazzati vicino a scivoli e passaggi per disabili.

Il Campidoglio, oltre alla sanatoria, ha inaugurato una politica di "tolleranza zero", con una serie di demolizioni a catena (15 mila in tre anni) scatenando la reazione rabbiosa degli imprenditori.

Durante le intercettazioni, i carabinieri hanno ascoltato ogni genere di insulto e di oscenità. Il bersaglio principale erano i responsabili dell'Ufficio affissioni. In più, quella frase che uno degli imprenditori, F. G., pronuncia parlando con un suo dipendente: "Il signor Veltroni io lo stendo...".
"La lotta contro l'abusivismo non rientra solo nei doveri istituzionali di un sindaco, ma anche nelle mie convinzioni più profonde - è la replica di Walter Veltroni - nessuna esitazione: abbatteremo altri 24 mila cartelloni abusivi"

daniele ha detto...

Auguri!!! Andremo avanti e spero di poter importare questo bello spirito anche nella mia città di nascita, Torino, che è bellissima anch'essa, ma ogni giorno è peggio 'grazie' a gente che scrive sui muri, butta immondizie, eccetera, eccetera...

Anonimo ha detto...

Ma che minaccia, mi sembrava evidente la nostalgia per quei tempi, dove certi personaggi stavano "dall'altra parte" e appunto finivano al gabbio e la loro monnezza veniva abbattuta. In ogni caso veramente robetta rispetto all'assalto impunito e connivente di oggi. Da rabbrividire come è peggiorata Roma in pochi anni di AlèDanno

Les ha detto...

La giunta Alemanno ha fatto malissimo sui cartelloni.
La protesta civile dei blog costringerà il Sindaco a buttare giù gli impianti abusivi!

Riprendiamoci Roma ha detto...

tuttapposto! ;)

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ahò nessuno me commenta la grafica? Agg fatt nu mazz tant...

Anonimo ha detto...

Peccato che NON sono più "abusivi", ma AUTOCONDONATI con la famigerata e scandalosa delibera 37.

la foto oltre che spettacolare in effetti è molto appropriata al tramonto forse definitivo della CIVILTA' , della BELLEZZA e della VIVIBILITA' di Roma. (Amen)

Antonio ha detto...

Amazing photo!

Complimenti allo staff di Riprendiamoci Roma per tutte le attività antidegrado svolte finora!

Graficamente è ben fatto, molto più leggero e "moderno" :)

daniele ha detto...

da paura la grafica!!!!!!
meglio no?! comunque ieri sera è stato a dir poco straordinario. Non oso immaginare dove arriveremo al prossimo compleanno...

Mauro Orlando ha detto...

Sono felice che abbiate scelto una mia foto per celebrare il vostro compleanno. Fa piacere che ci sia gente che ama Roma ed è disposta a fare qualcosa per difenderla.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Grazie Mauro e complimenti a te per il set di foto, una più bella dell'altra!

Anonimo ha detto...

buon compleanno!
è un piacere conoscervi
eppure ieri sera mi sono divertita
ci ho messo un bel po' ad amare questa città, diciamo la sua popolazione, fino ad avere un figlio romano
e a volere una roma trattata come si merita, anche per lui
francy

MRQUALCUNO ha detto...

AUGURI PER QUESTO PRIMO ANNO E SPERIAMO DI VEDERCI PRESTO

Fitzcarraldo ha detto...

Una piccola buona notizia:
il cartellone all'uscita della metro Valle Aurelia su Via Baldo degli Ubaldi è stato rimosso. Ne avevo segnalato la pericolosità, oltre alla ovvia bruttezza, al nuovo indirizzo
segnalazioniaffissioni@comune.roma.it
Continuiamo a martellarli..

Riprendiamoci Roma ha detto...

Eccellente fitz!

degradodivarese ha detto...

Auguri !!!! è stato un anno dal bilancio più che positivo ! molto molto bene!!
ed in bocca al lupo per il prossimo blog su Torino.. mi raccomando, non solo graffiti e scarabocchi.. ma anche tutto il resto, soprattutto segnali stradali e pali !!
ciao

Laura ha detto...

Auguri .. anche se in ritardo.
Bravi tutti !!
Bella la nuova veste sicuramente più leggibile.

Laura

n@po ha detto...

Auguri Riprendiamoci Roma per il primo anno di vita! Mi piace la nuova veste grafica del blog, è decisamente più chiara della precedente. Mi auguro che in futuro nasca anche a Napoli un movimento di tali dimensioni.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Grazie a tutti e buon lavoro amici blogger antidegrado!

Kenpachi ha detto...

Quasi quasi scordavo di farvi gli auguri! Continuate così, ragazzi!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO