Via i taggaroli da Roma!

lunedì 18 gennaio 2010
I "taggaroli" (i writers de' noantri) sono la rovina di questa città. Pischelli, per lo più teenagers, che si divertono a devastare, indisturbati e nel menefreghismo generale, ogni angolo della città, dalle saracinesche dei negozi ai muri dei palazzi, alle facciate delle chiese e dei monumenti. Ragazzini che agiscono indisturbati, di giorno o di notte non fa nessuna differenza. La città ormai è ridotta a un immenso quadernone che loro utilizzano senza alcun problema. Nessuno che li sanzioni, nessuno che si sogni minimamente di contrastarli. Solo sterili e vaghe proposte e le solite promesse di inasprimento delle pene. Adesso vi diciamo le nostre proposte. 1) Obbligo per residenti e commercianti di ripulire e mantenere pulite le proprie saracinesche e i muri dei propri palazzi, pena una multa pari al doppio del costo dell'intervento di ripulitura. 2) Trattamento antigraffiti obbligatorio in tutti i lavori di restauro degli edifici di proprietà comunale. 3) Incentivi per il trattamento degli edifici privati con vernici antigraffiti. 4) Messa al bando delle vernici non biodegradabili. Vendita vietata ai minori di 18 anni degli spray biodegradabili, pena una multa di 1000 euro e la chiusura del negozio per una settimana. 5) Per il writer colto sul fatto: multa variabile da 1000 euro a 5000 euro. 30 ore di servizi sociali da scontare in interventi di pulizia dei muri della città. Se il writer danneggia un edificio storico o un monumento, multa di 10000 euro e sei mesi di carcere o affidamento ai servizi sociali. Se il writer è recidivo: multa raddoppiata e foglio di via.

10 commenti:

Alessandro ha detto...

Il punto 4 mi sembra sia già legge nazionale.

Alessandro ha detto...

Per il resto, a parte la ragione di fondo che tu hai e che io sempre ripeto da quando avevo 13 anni (e che dissi direttamente a Veltroni in campidoglio), più che i provvedimenti legislativi serve la costanza di applicazione in questa città.
Il codice della strada esiste, la ZTL esiste, il fisco esiste...Però ogni giorno vediamo in questa città tantissime violazioni a queste cose (nei modi più vari) in assenza di contrasto della polizia municipale piuttosto che altre istituzioni.

Riprendiamoci Roma ha detto...

5000 euro di multa e 6 mesi di carcere o servizi sociali sono un ottimo deterrente, che può servire a scremare i writers occasionali e "cagasotto" dai writers veri che lo fanno per passione e senza pensare al rischio che corrono. I provvedimenti in caso di arresto reiterato (10mila euro di multa e foglio di via) imho sono in grado di far desistere la stragrande maggioranza di loro. A questi vanno aggiunti però anche dei provvedimenti legati alla vendita delle bombolette, alla messa fuorilegge di quelle non biodegradabili, e soprattutto alle misure di mantenimento del proprio muro e della propria saracinesca per condomini ed esercizi commerciali. Un tale provvedimento renderebbe finalmente sensibili anche queste categorie. Il commerciante medio se ne strafotte del decoro, per lui sono costi aggiuntivi... ma se je tocchi i soldi, se gli prospetti altre spese, allora vedi come si darà da fare a collaborare per porre un freno al fenomeno. Allora vedi come il pischello prima di avvicinarsi alla saracinesca ci pensa su due volte. E comunque è necessario che noi si passi in azione direttamente, cancellando graffiti con i nostri prodotti e ridipingendo le facciate.

Degrado Apriliano ha detto...

il problema di fondo è che le norme non vengono applicate.

Quanto sei sporca Roma ha detto...

Via da Roma tutti quanti.

n@po ha detto...

La cosa triste è che ormai agiscono anche in pieno giorno, almeno così accade nel mio paese.

Anonimo ha detto...

A Berlino un amica mia quando aveva 15anni ha fatto una piccola scritta con un pennerello su un autobus e una signora l'ha vista. La signora ha ricevuto una ricompensa in denaro dal servizio pubblico e lei ha dovuto lavorare per punizione come spazzina nelle metro di Berlino per tot giorni.

Da noi invece bisogna lasciarli perdere...perché "so' ragazzi".

Ma vaffanculo.

Antonio ha detto...

E' proprio cosi, qui non gli si può dir nulla a questi piccoli vandali, e se ti lamenti non ti supporta nessuno, tutti pronti a stare dalla parte loro. Ma Va****

Riprendiamoci Roma ha detto...

alla prossima passeggiata ne vedremo delle belle...

Anonimo ha detto...

Me devono solo capità sottomano ....

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO